1. Home
  2. IT

Più veloci VPN del 2018 – la migliori 4 classificato

Le persone che cercano un VPN si preoccupano prevalentemente della loro privacy in pratica vogliono nascondere la loro identità, proteggere i dati e farlo sfruttando i VPN più sicuri. Una considerazione importante da fare, ma che spesso viene trascurata in vista dell’anonimato, è la velocità. La natura della crittografia e del reindirizzamento del traffico può rendere un VPN più lento rispetto a un provider di servizi locale medio. Lo streaming di film richiede sempre più tempo per il caricamento, e addio gioco online e condivisione di file.

Una privacy massimizzata non può compromettere la velocità. Esistono molti servizi VPN di qualità e affidabili che riconoscono l’importanza di una connessione a internet solida, garantendo la massima velocità di download senza compromettere l’anonimato o la privacy.

Valutare i Provider di VPN

Chi è alla ricerca dei VPN più rapidi è generalmente influenzato dalla velocità di download e di upload. Alcuni servizi vantano un download molto rapido, ma non dispongono dei dati per il backup, di terze parti o di altro tipo. Abbiamo scelto i VPN dopo un’accurata selezione e verifica, che hanno dimostrato una certa avanguardia grazie alle loro politiche sulla velocità, le limitazioni di traffico e le informazioni relative alla connessione.

È importante notare che la velocità può variare molto a seconda della posizione dell’utente e del server al quale è connesso. Per ovviare a questo problema, un buon VPN deve offrire una larghezza di banda illimitata per consentire la connessione di più dispositivi contemporaneamente, senza nessun tipo di penalizzazione, né dovendo sacrificare gli standard di protezione dei dati offerti dagli altri provider.

  • Speed Test Up and Down – Abbiamo esaminato la velocità di download e upload riportate per ogni singolo VPN, oltre ai ping medi e alla latenza. Le cifre variano a seconda della posizione e di chi ha eseguito il test, ma diversi servizi hanno dato il pezzo ai concorrenti.
  • Disponibilità di server – Nonostante possa sembrare utile instradare il traffico tramite un server situato dall’altra parte del globo, una maggiore distanza può causare un notevole ritardo. Alcuni provider offrono molte più opzioni di localizzazione del server rispetto agli altri, garantendo una scelta più ampia quando si tratta di trovare una connessione più veloce e più vicina.
  • Connessioni simultanee – Quasi tutti i provider VPN limitano il numero di dispositivi che possono connettersi al servizio contemporaneamente. Ciò può causare problemi, soprattutto nel caso in cui fossero presenti download in corso su un PC contemporanei al tentativo di navigare sul tablet o giocare su console.
  • Limitazioni del traffico – Alcuni VPN bloccano determinati tipi di traffico, tra cui la condivisione i file P2P e BitTorrent. Se si desidera eseguire lo streaming di filmati o scaricare file torrent è necessario assicurarsi che il VPN lo permetta, altrimenti la velocità inizierà a diminuire.
  • Limitazioni della larghezza di banda – A parte le limitazioni della connessione e del tipo di file, alcuni VPN insistono sulla limitazione della larghezza di banda se si è raggiunto un limite dato di trasferimento. Ci siamo assicurati che i VPN elencati di seguito non ponessero limiti alla quantità o alla velocità dei dati utilizzati.
  • Politica di Registrazione – La privacy è sempre una priorità quando si sceglie un VPN. Ognuno dei VPN sottostanti segue la rigida politica dell’assenza di registrazione e crittografa tutto il traffico che passa attraverso i suoi server, garantendo la sicurezza e l’anonimato di tutte le informazioni.

Quali sono i servizi VPN più veloci?

1. ExpressVPN

VPN più veloci – ExpressVPN (49% OFF con questo link, $6.67 al mese)

Il nome è appropriato perché ExpressVPN ha a cuore la velocità di rete. Il servizio non solo promette download rapidi, ma offre gli strumenti necessari per testare il lag del server direttamente all’interno del software. Eseguendo le versioni di ExpressVPN per Windows, Mac e Android, è sufficiente accedere al “test di velocità” dal menù per eseguire un rapido controllo della latenza, della velocità di download e dell’indice di velocità complessiva del server corrente. La connessione varia a seconda della posizione e del server al quale si sta provando ad accedere, ma con 145 opzioni di server VPN in 94 Paesi, non si ha che l’imbarazzo della scelta.

L’unico lato negativo di ExpressVPN è la limitazione dei dispositivi. L’impostazione predefinita è di tre dispositivi connessi contemporaneamente alla rete, ciò significa che sarà possibile connettere un PC, un telefono e una console e basta. Si possono acquistare le licenze per aggiungere dispositivi e superare questa limitazione o installare l’app ExpressVPN per router, procedendo con l’impostazione manuale della connessione domestica a Internet per consentire la connessione da parte di tutti i dispositivi desiderati.

Mettendo da parte la sicurezza per un attimo, ExpressVPN è un modo eccellente per guardare contenuti georeferenziati di Netflix, Hulu o BBC iPlayer. Navigando dalla Cina con questo obiettivo, ExpressVPN è uno dei pochi VPN a funzionare per questo mercato.

A completare le offerte di ExpressVPN troviamo velocità e larghezza di banda illimitate e nessuna restrizione sui tipi di file da scaricare o da eseguire in streaming. Il servizio supera brillantemente tutti i test relativi alla privacy e all’anonimato, rendendolo una scelta estremamente valida per chi desidera un VPN rapido senza rinunce dal punto di vista della sicurezza.

2. IPVanish

IPVanish offre un’enorme quantità di server disponibili per la connessione: oltre 750 in 60 Paesi differenti. Le velocità possono variare molto a seconda della posizione e dell’origine del server, spesso più di alcuni degli altri provider dell’elenco, ma quelli basati negli Stati Uniti dimostrano una velocità costante ed elevata, con alcuni dei risultati più sorprendenti sul mercato. Inoltre IPVanish non monitora né limita la larghezza di banda, consente lo switch illimitato tra i server e non limita l’accesso al P2P né ai torrent (anche se in questo caso il download può risultare molto più lento).

IPVanish garantisce fino a cinque connessioni simultanee a un VPN unico, offrendo spazio sufficiente per connettersi e trasmettere in streaming senza alcun problema. Chi ha bisogno di una marcia in più potrà configurare un router utilizzando i dettagli della rete IPVanish. Il procedimento può risultare un po’ troppo tecnico, ma l’azienda offre diverse guide per seguire passo per passo ogni utente durante l’installazione.

OFFERTA ESCLUSIVA: Registrati e ottieni uno sconto del 60% sui piani annuali, solo $4.87 al mese. Puoi anche utilizzare la garanzia di rimborso di sette giorni per provare prima di acquistare.

3. NordVPN

NordVPN vanta una reputazione stellare per aver fatto della privacy e dell’anonimato una priorità assoluta. Il servizio è molto valido anche per quanto riguarda la velocità, grazie ai suoi 799 server VPN sparsi in 57 Paesi, ovvero in tutti i continenti fatta eccezione per l’Antartide. L’elenco continua a crescere nel tempo, garantendo un facile accesso ai server più vicini per una velocità ottimale, a prescindere dalla posizione dell’utente. Si possono collegare fino a sei dispositivi ad un unico account, il numero di base più elevato tra tutti i servizi testati.

Una delle principali caratteristiche di velocità proprie di NordVPN è la personalizzazione dei server per gli specifici tipi di accesso online. I server TV Ultraveloci, per esempio, sono studiati per lo streaming video e possono garantire velocità sempre molto elevate in tutto il mondo. Vi sono anche VPN progettate per P2P e torrent, tutti inclusi nella promessa di larghezza di banda illimitata NordVPN.

Dal punto di vista della sicurezza, NordVPN ha una politica che fa leva sulla mancanza di registrazione, utilizza un DoubleVPN per un ulteriore livello di sicurezza e ha uno switch kill per impedire al software di connettersi a Internet se il servizio VPN viene interrotto.

MIGLIORE OFFERTA: Ottieni uno sconto del 77% sull’abbonamento di 3 anni, solo $2.75 al mese! Tutti i piani sono supportati da una garanzia di rimborso di 30 giorni.

4. VyprVPN

VyprVPN si propone come la rete fatta per la velocità ed è una delle scelte più comuni tra gli appassionati di gaming. L’azienda possiede tutti i suoi server, scrive codici ottimizzati per connessioni veloci e utilizza hardware specificamente progettato per gestire il traffico ad alta velocità, anche a pieno carico.

Nessuna limitazione di larghezza di banda né di velocità: VyprVPN consente lo switch illimitato tra i server in modo da permettere a ogni utente di trovare la connessione più rapida per le proprie necessità. Con 700 server in 70 Paesi, si avrà a disposizione un’ampia gamma di opzioni per tutte le necessità.

Le caratteristiche di sicurezza di VyprVPN sono al top.

Protocolli di crittografia multipli che garantiscono che i dati rimangano criptati, una politica di zero-knowledge e zero-logging per la massima riservatezza possibile, senza sacrificare la velocità. VyprVPN offre incredibili opzioni di geolocalizzazione per aggirare le censure e i contenuti bloccati nei vari Paesi. Tuttavia, chi sta cercando un VPN da utilizzare per scaricare in torrent dovrebbe valutare le altre opzioni: VyprVPN non offre questa possibilità, ma, per tutti gli altri non interessati a tale funzione, è un’ottima scelta.

Provalo Gratis: VyprVPN offre una prova gratuita di tre giorni. Da questo link è possibile anche accedere a uno sconto del 50% sul primo mese di accesso, per chi prosegue l’abbonamento oltre il periodo di prova.

Perché i VPN tendono a essere lenti?

Molti dei problemi correlati alla velocità dei VPN possono essere ricondotti a tre cause fondamentali: un servizio scarso, una crittografia troppo elevata e la posizione geografica. Il problema relativo al servizio può essere aggirato con semplicità scegliendo un VPN noto come quelli che abbiamo indicato sopra. Questi fornitori non lesinano sulla qualità dell’hardware, mantenendo come priorità assoluta la velocità delle connessioni per tutti gli utenti.

La posizione geografica è probabilmente il fattore più importante quando si tratta di connessioni VPN lente. La connessione a un server in un altro Paese ha diversi vantaggi, come la possibilità di superare contenuti eventualmente bloccati in alcuni Paesi e quella di assicurare ai propri dati una maggiore sicurezza. Tuttavia, la distanza fisica può destabilizzare la connessione poiché i pacchetti di dati, semplicemente dovranno percorrere molta più strada. Per aggirare questo problema, i provider di VPN offrono dozzine di server in tantissimi Paesi e danno agli utenti la possibilità di scegliere a quale connettersi in totale autonomia.

La crittografia è un vantaggio che presenta alcuni inconvenienti: il processo di acquisizione e crittografia dei dati richiede l’aggiunta di dati ulteriori per rendere più complicata la decifrazione. Ciò comporta un consumo più eccessivo della banda disponibile, che rende ogni pacchetto più pesante e più difficile da scaricare. Una crittografia più debole garantisce, invece, velocità più elevate, ma riduce la sicurezza di un paio di livelli.

Come velocizzare il tuo VPN

Chi ha scelto un provider di servizi VPN affidabile e veloce, ma si trova ancora ad avere problemi relativi a una velocità molto ridotta, non dovrà preoccuparsi: c’è ancora speranza! Spesso la connessione a Internet troppo lenta è il risultato di un eccesso di traffico che passa da un unico server. Può essere anche notte fonda, ma se il server si trova in un fuso orario diverso, in quella parte di mondo potrebbe essere l’ora di punta. Se attendere che il problema si risolva da solo non sembra essere una soluzione, potrebbe essere una buona idea quella di seguire i suggerimenti per aumentare la velocità presenti di seguito.

  • Cambiare Server – La distanza fisica tra l’utente e il server al quale è connesso ha un impatto molto importante sulla velocità del VPN. Chi non ha bisogno di connettersi al server di un determinato Paese, potrebbe provare a scegliere una posizione più vicina per verificare se il problema di connessione si risolva in questo modo.
  • Cambio dei Dispositivi – Alcuni dispositivi connessi a Internet non sono fatti per essere veloci. Se Internet risulta lento sul telefono, è consigliabile provare a connettersi da un computer, da un portatile o da un tablet per vedere se il problema persiste.
  • Usare una connessione cablata – Quando si tratta di velocità, il Wi-Fi non può certo considerarsi il massimo in quanto ad affidabilità, soprattutto se si abita in una zona che presenta molte altre reti wireless nelle vicinanze. Passare a una connessione a Internet con cavo di rete fisico può risolvere diversi problemi di velocità.
  • Disattivare i software di sicurezza locale – I firewall e gli antivirus possono procurare dei lag molto incisivi quando si tratta di connessione a internet, poiché tenderanno a scansionare i pacchetti dei dati in entrata. Disabilitarli temporaneamente per vedere se questo risolve il problema è l’unica soluzione.
  • Cambiare le porte o i protocolli – Il software VPN si connette utilizzando un numero di porta e un protocollo specifici. Alcune reti locali limitano la velocità di queste porte che bloccheranno la connessione, indipendentemente dalla velocità garantita dal provider di servizi. Controllare le opzioni del proprio software VPN per cambiare porta e aumentare istantaneamente la velocità.
  • Riavvio – Se gli altri consigli non sono stati utili, chiudere il software VPN e riavviare il dispositivo.

Il tuo ISP è il vero limite

Indipendentemente dalla velocità del servizio VPN e dall’ottimizzazione hardware e software, i provider di servizi Internet sono comunque il fattore determinante in termini di velocità della connessione. La maggior parte dei VPN di livello superiore si sincronizza con una velocità di download di circa 50-60 megabit al secondo. La velocità media offerta dai fornitori di servizi negli Stati Uniti è di 50 megabit al secondo, con piani di livello più basso, anche per mobile, che a malapena raggiungono la metà di questo standard. Pur essendoci molto spazio per le sovrapposizioni, è importante assicurarsi eseguendo dei test di velocità che consentano di valutare se il problema sia dato dall’ISP e non dal VPN.

Velocità Senza VPN

Alcuni utenti VPN seguono il consiglio controverso di disabilitare il VPN quando devono eseguire attività che richiedono un’ampiezza massima di banda, con dati leggeri da trattare. In particolare troviamo il gaming online, attraverso il quale vengono inviate pochissime informazioni private (per lo più solo vaghi dettagli sulla posizione associata all’IP del fornitore di servizi.

Poiché un ISP locale, generalmente, dispone di velocità più interessanti rispetto a un VPN remoto, disabilitare temporaneamente il software di connessione durante il gioco online è un ottimo metodo per ottenere un po’ più di velocità. Non dimenticate di riattivarlo una volta finito.

Attenzione ai falsi potenziatori di velocità

Esistono numerose estensioni per browser e applicazioni di terze parti che millantano di poter garantire connessioni VPN più veloci che su qualunque dispositivo. Alcuni promettono un servizio VPN gratuito, mentre altri una misteriosa capacità di velocizzare la connessione, a prescindere dal VPN utilizzato. La regola, per le reti virtuali private, è che se è gratuito, non e’ per te. Questo vale anche per le applicazioni di terze parti. A meno che il software non sia stato creato dal servizio VPN, non si otterrà nessun potenziamento della velocità di connessione e non converrà scaricarlo.

Leave a comment