1. Home
  2. IT

Le Migliori VPN per Torrenting e P2P nel 2018: Download di Torrent Sicuri

I file torrent sono forse il mezzo più popolare e comune per la condivisione di file online in giro. Se non si è familiari, il torrenting è un modo rapido ed efficiente di condividere file multimediali e dati di grandi dimensioni con altri utenti che impiegano un protocollo chiamato BitTorrent.

Ricerca alcune delle migliori VPN per il torrenting

Tuttavia, non è esente da controversie, soprattutto perché molti pirati del copyright utilizzano il torrenting come mezzo per condividere materiale protetto da copyright online.

Di conseguenza, molti ISP e regolatori disapprovano il suo utilizzo, il che può rendere difficile per gli utenti la creazione di contenuti torrent online. Ma una rete privata virtuale (VPN) offre una soluzione semplice ed economica a questo problema, motivo per cui sempre più utenti di torrent si sono rivolti a una VPN.

Le VPN ti mantengono anonimo

La domanda che molti utenti pongono, però, è quale VPN è quella giusta per loro? Quando cerchi una VPN, può sembrare tutto molto confuso. Ci sono centinaia di fornitori di VPN là fuori, che pretendono di offrirti il ​​miglior anonimato e la migliore sicurezza in circolazione. Ma inevitabilmente molti offrono molto meno di un ottimo servizio mentre altri semplicemente non funzionano affatto.

Ecco perché abbiamo creato questa guida per aiutare i lettori a identificare la migliore VPN per il torrenting. Sono anni che collaudo le VPN e non ce ne sono molte sul mercato che non ho mai provato almeno una volta.

Parte dei miei test comporta sempre il download di un file tramite torrenting, poiché so che questo è uno dei motivi più popolari per cui le persone usano una VPN. Ciò mi consente di identificare in modo univoco quali VPN sono più adatte all’attività, che è cià a cui questo articolo è interamente dedicato.

Come abbiamo testato

Esistono molte caratteristiche diverse che possono essere utilizzate per confrontare diversi provider VPN, ma non tutte sono rilevanti per chi cerca una VPN ai fini del torrenting. Quindi ho individuato i criteri fondamentali che sono necessari e sono questi che sono stati usati come base per questo articolo.

Quei criteri fondamentali sono:

  • Forza e sicurezza della crittografia
  • Registrazione degli utenti e politiche sulla privacy
  • Possibilità di kill switch
  • Limite di larghezza di banda
  • Velocità di connessione
  • Numero di server

Sulla base di questi cinque criteri, ho preso in esame tutte le principali VPN sul mercato che sono adatte per gli utenti che desiderano utilizzare il protocollo BitTorrent per scaricare i file. La mia conclusione è che ci sono quattro principali fornitori che soddisfano i criteri di cui sopra e che possono essere utilizzati con sicurezza.

Migliore VPN per Torrenting

1 – IPVanish

IPVanish è uno dei più famosi VPN sul mercato e offre un servizio ideale per gli utenti che vogliono fare torrent. La loro crittografia è al top della gamma con entrambi i protocolli L2TP e OpenVPN che utilizzano la crittografia a 256 bit come standard.

Ma le loro caratteristiche di sicurezza non finiscono qui. IPVanish fa uso di indirizzi IP condivisi, il che significa che anche se un detentore del copyright può rintracciarti su uno dei loro indirizzi IP, sarebbe impossibile identificare quale traffico era tuo e quale era di altri utenti. E c’è di più, dato che IPVanish ha anche una funzione integrata che consente agli utenti di cambiare periodicamente gli indirizzi IP per adattarli al loro utilizzo, nonché un kill-switch, che può essere impostato per terminare la connessione in caso di guasto del collegamento VPN. Per il torrenting, questi sono strumenti molto utili da avere a vostra disposizione.

Anche le politiche sulla privacy di IPvanish sono buone. Mantengono zero user logs e, a differenza di alcuni concorrenti, non generano nemmeno log di connessione per la risoluzione dei problemi. Hanno sede negli Stati Uniti, che al momento non dispongono delle leggi sulla privacy online più libere e aperte, ma allo stato attuale non hanno alcuna legge in materia di conservazione dei dati, quindi l’utilizzo di una VPN USA è ancora valido.

IPvanish offre una larghezza di banda illimitata, ideale per i downloader. Permette inoltre due connessioni simultanee che, pur non essendo dello stesso numero di quelle concorrenti, sono sufficienti per i torrenters. Le velocità di connessione sono buone e, cosa importante per i torrenters, anche stabili, il che significa che i download sicuri saranno veloci quanto il tuo servizio Internet consente.

ESCLUSIVO: IPvanish offre una garanzia di rimborso di 7 giorni che significa che hai una settimana per testarlo senza rischi. Si noti che i lettori di Addictive Tips possono risparmiare un enorme 60% qui sul piano annuale IPVanish, portando il prezzo mensile a soli $ 4,87 / mese.

2 – ExpressVPN

 

ExpressVPN è anche essa una delle VPN più conosciute e apprezzate sul mercato. E come IPVanish, è anche un servizio che è praticamente l’ideale per gli utenti che vogliono usare i torrent.

La loro crittografia è la migliore in circolazione, persino migliore di IPvanish, perché l’intera rete SSL è protetta con crittografia a 256 bit. E tutte le loro piattaforme offrono un’opzione kill switch come standard, il che significa che indipendentemente dal tipo di dispositivo che si sta utilizzando su torrent, se la connessione si interrompe, il torrenting si interrompe e non vi è alcun rischio che i dati vengano trasferiti mentre la rete non essere criptato.

Per quanto riguarda la privacy, ExpressVPN sfida IPVanish per aggiudicarsi il titolo di miglior VPN in circolazione. Anch’essi hanno una politica per i log degli utenti non verificata, il che significa che nessuna delle tue attività online è registrata da loro. E ExpressVPN ha sede nelle Isole Vergini britanniche, che ha alcune delle migliori leggi sulla privacy del mondo e sicuramente non richiede alle aziende di conservare i dati online.

Offrono anche larghezza di banda illimitata e consentono fino a tre connessioni simultanee; una più di IPVanish. Le velocità di connessione sono sicuramente affidabili, il che è un vantaggio, ma può variare leggermente a seconda del server a cui ci si connette e in base a quanto è lontano dalla posizione attuale. Hanno un sacco di server, situati in 145 città in 90 paesi, quindi se la velocità è lenta non è difficile trovarne un’altra più veloce, ma a volte ciò può essere fastidioso. Ma in quasi ogni aspetto, ExpressVPN è in testa ai suoi rivali e se si opta per loro protezione durante il torrenting, non si sbaglierà!

3 – NordVPN

NordVPN è uno dei più vecchi fornitori di VPN ancora sul mercato e la loro longevità è una testimonianza del livello di servizio che forniscono.

La crittografia di NordVPN è forte, ma non così forte come alcuni degli altri fornitori nella lista. Offrono la crittografia a 256-bit su OpenVPN con le chiavi Diffie-Hellman a 2.048 bit come standard, che è più che sufficiente per gli utenti che vogliono il torrent, ma non così avanzata come ExpressVPN.

Tuttavia, sono le loro caratteristiche di sicurezza aggiuntive che li rendono davvero un’opzione interessante per i torrenters. Offrono un kill switch proprio come ExpressVPN e anche la protezione da perdite DNS, ma sono i loro server di doppia crittografia opzionali (che inviano il traffico tramite due server per una protezione aggiuntiva) e le loro opzioni TOR su VPN (che inviano traffico attraverso una VPN e il TOR rete) che sono di reale interesse. Entrambi offrono una maggiore sicurezza, ma c’è un compromesso in quanto le velocità su queste connessioni sono di solito più lente. Per quanto riguarda la privacy, sono comunque allo stesso livello. La loro politica no logs è impeccabile e hanno sede a Panama, un altro paese che offre straordinarie leggi sulla privacy e nessun rischio di alcuna legge sulla conservazione dei dati.

NordVPN è un altro provider che offre larghezza di banda illimitata e che utilizza anche standard IP condivisi che, come IPVanish, offrono protezioni avanzate. Le velocità possono essere il tallone d’Achille di NordVPN dato che alcuni server tendono ad essere lenti. Ma hanno anche un molti di quelli veloci, quindi, cercando in giro, non dovrebbe impiegare troppo tempo prima di trovarne uno veloce. Una volta trovato, anche le velocità dovrebbero essere stabili.

Per quanto riguarda i server, NordVPN offre un totale di 799 server in 57 paesi, che non sono tanti quanto i rivali, ma più che sufficienti anche per i più avventurosi torrentisti che ne troveranno sicuramente uno che funzioni per loro. NordVPN ha i suoi difetti, ma offre anche dei fantastici e unici pregi e per i torrenters è un’opzione valida ed una scommessa sicura.

Il problema con il torrenting

Il torrenting subisce una brutta reputazione da parte della stampa. Una rapida ricerca su Google produrrà una miriade di articoli diversi che spiegano perché il torrenting è sbagliato e come infrange la legge sul copyright e così via. Gran parte della copertura che il torrenting riceve è fuorviante o completamente imprecisa, quindi vale la pena di chiarire i fatti.

Il torrenting non è illegale in quanto tale. Il protocollo BitTorrent, che è quello che chiamiamo torrenting, è in realtà solo uno strumento rapido ed efficiente per condividere e scaricare file. Non c’è nulla di illegale nell’usare il protocollo BitTorrent.

Tuttavia, il protocollo BitTorrent è molto popolare tra i pirati del copyright, cioè le persone che copiano e offrono il download di contenuti protetti da copyright. Il caricamento e il download di contenuti protetti da copyright tramite il protocollo BitTorrent è illegale e, naturalmente, non è qualcosa che condoneremo qui a Addictive Tips.

Per coloro che stanno prendendo in considerazione il torrenting di contenuti online, vale la pena tenere a mente una cosa. I downloader di torrent comportano molto rischi. Questo perché scaricare un torrent non è un atto privato e gli utenti che scaricano stanno aprendo il loro indirizzo IP con la possibilità di essere monitorati dai detentori del copyright.

Ciò può portare a identificare e perseguire gli utenti per aver infranto le leggi sul copyright con il rischio reale di incorrere in una multa che potrebbe arrivare a molte migliaia di dollari.

Variazioni internazionali

Detto questo, le leggi sul torrenting variano a seconda di dove ti trovi nel mondo. È quindi consigliabile controllare le leggi localmente prima di decidere se effettivamente è necessario un VPN per il torrent.

Negli Stati Uniti, il download di materiale protetto da copyright è illegale ed è abbastanza comune per i troll di copyright (aziende professionali che identificano i torrenters e quindi inviano lettere che chiedono denaro in compensazione) per chiedere un risarcimento.

In Canada, i trasgressori del copyright possono essere citati in giudizio per un massimo di $5000, mentre multe illimitate possono essere emesse nel Regno Unito, così come gli ISP possono rallentare (deliberatamente rallentare le velocità di connessione) e disconnettere gli utenti di torrenting.

E le sfide legali non sono l’unico rischio. Il download di qualsiasi file su un protocollo non sicuro come BitTorrent ti espone anche agli hacker, che sono in grado di dirottare i tuoi dati e persino prendere il controllo della tua macchina.

Come una VPN può aiutare

Ma questi rischi non dovrebbero scoraggiare completamente il torrent perché esiste un semplice strumento che puoi usare per proteggerti online e usare i file torrent in modo sicuro e anonimo. Come probabilmente avrai indovinato, si chiama Virtual Private Network o VPN.

Una VPN è uno strumento che canalizza tutto il traffico Internet in un tunnel sicuro e tramite un server esterno prima che raggiunga la sua destinazione. Questo ti protegge in due modi. Il tunnel crittografato codifica i tuoi dati rendendo impossibile per qualsiasi hacker o altri sguardi indiscreti vedere cosa stai facendo online. Inoltre, rende più difficile l’accesso al tuo dispositivo.

Allo stesso tempo, dirottare il traffico online tramite un server esterno rende l’attività su Internet effettivamente anonima. Quando i dati passano attraverso il server, adotta l’indirizzo IP dei server, che è il tag dati che i detentori del copyright utilizzano per identificare i torrenters.

Utilizzando l’indirizzo IP del server VPN, che è spesso condiviso con altri utenti, è quasi impossibile per il detentore del copyright possa rintracciare il file torrent.

Pensieri conclusivi

Se si desidera utilizzare il protocollo BitTorrent per scaricare contenuti, è altamente consigliabile utilizzare una VPN per proteggersi quando lo si fa. Anche se il contenuto che stai scaricando è protetto da copyright o meno.

La VPN giusta offrirà agli utenti un livello di anonimato e sicurezza che significa che possono essere scaricati con sicurezza. Ma non tutte le VPN sono all’altezza del lavoro, motivo per cui in questo articolo ho messo in evidenza quelle che ritengo siano le quattro migliori.

Tutte offrono funzionalità di sicurezza e privacy di fascia alta, il che significa che puoi essere sicuro che nessuno può vedere cosa stai facendo mentre sei online, e certamente non quali file stai scaricando e da dove.

Sono tutti nomi consolidati sul mercato, e questo è per una ragione: Offrono un servizio affidabile e veloce su cui i loro utenti possono contare. E se stai pensando di iniziare a fare torrenting, possono fare lo stesso anche per te.

Leave a comment