1. Home
  2. IT
We are reader supported and may earn a commission when you buy through links on our site. Learn more

Reti cellulari 5G e cospirazioni governative

Le reti cellulari 5G sono in arrivo, ma l’implementazione è perseguitata dalle cospirazioni governative. Se ti stai chiedendo se c’è qualche verità in queste affermazioni, resta con noi. Tratteremo questo argomento in modo approfondito nell’articolo di oggi, oltre a mostrarti come garantirti la tua privacy online con una VPN.

La quinta generazione di tecnologia wireless per le telecomunicazioni mobili, solitamente abbreviata in 5G, non è stata ancora implementata, ma sta già suscitando polemiche. Rapporti non verificati affermano che il governo degli Stati Uniti guidato dall’amministrazione Trump abbia in programma di nazionalizzare il 5G, utilizzandolo sia per monitorare il pubblico americano sia per ottenere il pieno controllo della neutralità della rete. Si dice persino che Google abbia dato una mano in questa cospirazione, portando molti a temere il lancio del 5G invece di anticiparne l’arrivo.

C’è qualche verità in queste affermazioni? Di seguito diamo uno sguardo al ruolo che il 5G svolgerà nell’infrastruttura wireless degli Stati Uniti, insieme a una rapida analisi delle informazioni presentate sulla cospirazione del governo del 5G.

Da 2G a 5G

Chiunque abbia usato un telefono cellulare ha familiarità con la “Gs”. Questi segnali radio vengono utilizzati per fornire dati cellulari wireless dalle torri di installazione allo smartphone in nostra mano. Più alto è il numero di generazione, migliore è il segnale e maggiori sono le velocità. È sempre un buon segno vedere quel confortante “4G” nella parte superiore dello schermo.

Il passaggio dal 4G al 5G segna uno dei maggiori cambiamenti nella disponibilità dei dati dei telefoni cellulari nella storia degli Stati Uniti. Non solo può aiutare a migliorare le connessioni alle aree rurali, ma è anche impostato per consentire velocità più elevate per applicazioni ad alta intensità di dati nelle aree urbane. Di seguito diamo uno sguardo ai Gs per capire perché la quinta generazione è un grosso problema.

Reti 2G

Rese disponibili per la prima volta nei primi anni ’90 e ancora ampiamente utilizzate in tutto il mondo. Il 2G ha portato la crittografia digitale alle comunicazioni wireless e ha permesso ai telefoni cellulari di godere di un aumento di popolarità. La qualità delle chiamate è migliorata notevolmente, ma le velocità sono state relativamente lente, in gran parte a causa della mancanza della tecnologia dello smartphone.

La maggior parte delle torri negli Stati Uniti che trasmettono segnali 2G sono in fase di spegnimento in modo da poter essere convertite in segnali più recenti e aggiornati. Si stima che entro il 2020 negli Stati Uniti non rimarranno segnali 2G

Dati 3G

La terza generazione di dati mobili wireless è apparsa circa dieci anni dopo il 2G. Il 3G si basa sugli stessi standard del 2G ma offre un accesso più rapido, consentendo cose come VoIP fluido e streaming video privo di scatti attraverso una connessione dati. Il 3G è ancora ampiamente utilizzato negli Stati Uniti, specialmente nelle aree rurali. Rimarrà probabilmente una connessione di base in tutto il mondo per i decenni a venire.

Connessioni 4G

I dati 4G sono stati lanciati alla fine del 2009. Ha portato le migliori velocità che le connessioni di telefonia cellulare abbiano mai visto, rendendo i giochi online , la televisione 3D e le videoconferenze mobili sia possibili che sorprendentemente affidabili. L’aumento della disponibilità di smartphone mette immediatamente a dura prova le connessioni 4G, poiché le applicazioni consumano più dati del previsto.

4G è l’attuale standard ad alta velocità in gran parte del mondo. La maggior parte degli operatori di telefonia negli Stati Uniti fa affidamento su di esso per l’accesso wireless ai dati nelle aree urbane, specialmente negli stati densamente popolati lungo le coste.

Uscita del 5G

Poiché il 4G ha quasi un decennio, le persone hanno atteso con impazienza l’avvento del 5G, che è destinato a segnare un enorme aumento di velocità e affidabilità. Gli stream video hanno una definizione superiore rispetto al 2009 , così come le dimensioni delle applicazioni e l’utilizzo complessivo dei dati per le chiamate. Il 4G semplicemente non riesce a tenere il passo con la domanda.

I dati wireless negli Stati Uniti sono un po’ in crisi per via della sua infrastruttura obsoleta, ma la speranza è che un lancio del 5G entro il 2020 possa portare una connessione più affidabile a più città in tutto il paese. Con le applicazioni che oramai assorbono sempre più megabyte, l’aggiornamento non può arrivare certamente cosi presto.

Paure riguardanti la neutralità della rete 5G

L’abrogazione della neutralità della rete negli Stati Uniti nel dicembre 2017 ha indotto il pubblico a svegliarsi e ad dare valore le proprie libertà online. Corsie preferenziali su Internet, pacchetti di abbonamento a più livelli e maggiore sorveglianza sono possibili solamente senza le leggi sulla neutralità della rete. Ciò influisce maggiormente sugli ISP e sulle connessioni di rete domestica, ma si estende anche ai piani dati sui telefoni cellulari

Se le voci fossero veritiere, il 5G potrebbe rappresentare il più grande tentativo del governo di assumere il controllo dell’Internet negli Stati Uniti . La sorveglianza potrebbe essere lo standard per le connessioni 5G, rendendo ogni chiamata e ogni download soggetti al controllo del governo.

“The Leaked Memo” – Ciò che è trapelato dai palazzi del potere

La maggior parte dei problemi di sicurezza del 5G derivano da una serie di PowerPoint trapelati e un promemoria che presumibilmente proveniva da un membro anziano del Consiglio di sicurezza nazionale. Indica che i consulenti di Trump avevano, quantomeno, esaminato una proposta per nazionalizzare la rete 5G negli Stati Uniti, prendendo il controllo dell’infrastruttura e noleggiando i suoi servizi agli ISP e agli operatori di telefonia mobile. La proposta suggeriva che ciò faceva parte di un piano per rafforzare le difese informatiche della nazione, sebbene non siano stati menzionati dettagli specifici.

Il promemoria è lungo ben 30 pagine. La maggior parte dei suoi contenuti si concentra sul confronto tra l’infrastruttura wireless della Cina e gli Stati Uniti. Come ogni sostenitore della privacy occasionale sa, la Cina è famosa per il suo rigoroso controllo su ciò cui i cittadini possono e non possono accedere. Il Great Firewall of China blocca qualsiasi contenuto ritenuto inadatto dal governo. In pratica questo significa niente Google, niente Wikipedia, niente Facebook e nessun canale di notizie estero.

LETTURA CORRELATA:  Come accedere ai siti Web bloccati in Cina

Backdoor e sorveglianza di massa

Avere una rete 5G di proprietà del governo è una prospettiva abbastanza spaventosa per alcuni. Ciò che ha davvero spaventato le persone è la possibilità di backdoor posizionate dal governo, integrate in ogni connessione 5G. In sostanza, se il tuo telefono si connette a una torre che trasmette 5G, il governo potrebbe teoricamente monitorare i tuoi download , ascoltare le tue chiamate o persino sottrarre dati e-mail a tua insaputa o consenso.

La legalità delle backdoor 5G viene immediatamente messa in discussione, ovviamente. Sarebbe abbastanza facile per il governo adotttare queste misure di sorveglianza in segreto se controllasse la rete 5G. Le vulnerabilità scoperte potrebbero anche essere spiegate come iniziative di sicurezza informatica volte a catturare terroristi e pirati dei contenuti digitali.

È un argomento spinoso riguardante una cosa preoccupante, il governo assumerebbe infatti il controllo di una rete nazionale. Pochissimi possono impedire al governo di oltrepassare i propri limiti e trasformare le connessioni del telefono cellulare in strumenti di sorveglianza totale.

L’ausilio di Google

La presunta connessione di Google con la cospirazione del 5G si riduce a una conversazione che si è svolta tra l’ex dirigente di Google Eric Schmidt e lo staff della Casa Bianca. Un unico rapporto affermava che Schmidt aveva discusso del 5G durante la sua visita alla Casa Bianca nel 2017. Non sono state fornite prove concrete a sostegno di questa affermazione, ma solo riferimenti ad altri ipotetici collegamenti tra Google e Schmidt con il governo.

Se la conversazione Schmidt è reale, il colosso della ricerca potrebbe legare il suo servizio di Assistente Google alle misure di sicurezza del governo, rendendo ogni comando vocale parte della sorveglianza. I dati memorizzati potrebbero anche essere condivisi tra il governo e Google, consentendo l’accesso completo alla cronologia delle ricerche, alla posta elettronica e altro ancora.

Verità vs cospirazioni

Si sta facendo molta confusione riguardo alla presunta sorveglianza dello “stato profondo” (deep state) e delle “cospirazioni alt-right” connesse al piano di acquisizione del 5G. C’è qualche verità in queste voci, però? Dopotutto, più l’accusa è clamorosa, più deve essere evidente la prova.

Documenti trapelati

Nel valutare qualsiasi affermazione sorprendente, la prima cosa da fare è considerare la sua fonte. In questo caso l’origine è una serie ed un memo PowerPoint trapelati, entrambi provenienti dallo stesso sito Web. Il sito non fa affermazioni sulla provenienza dei documenti, solo che li ha ottenuti, letti e scansionati per visualizzarli online.

Il sito stesso è conosciuto per aver diffuso storie dubbie o false per il cosiddetto “click-grabbing” in passato, in particolare quelle che si concentrano su cospirazioni di e piani sovversivi del governo. Ciò significa che qualsiasi affermazione sia fatta deve essere presa con una dose di scetticismo.

Un promemoria, un ipotesi

Successivamente, esaminiamo il materiale sorgente stesso. Ci sono circa 30 pagine di documenti trapelati, la maggior parte dei quali parla del controllo della Cina sul proprio spazio Internet e di come gli Stati Uniti dovrebbero seguire l’esempio.

Non c’è nulla nelle scansioni dei documenti fornite che provi che sono una fonte affidabile. È abbastanza facile fabbricare contenuti come questo, soprattutto data la natura del sito Web di origine e la qualità delle scansioni fornite. D’altra parte, neanche nulla si distingue come ovviamente falso. I documenti sono discutibili nella migliore delle ipotesi, il che fornisce una scarsa base per qualsiasi tipo di prova.

Fermento e sentito dire

Il resto delle prove presentate a favore di un piano di acquisizione del 5G è circostanziale. Le agenzie di stampa hanno chiamato in causa le connessioni tra Google e la Casa Bianca, i discorsi pubblici sono stati presi fuori dal contesto e riproposti per adattarsi alla narrazione della cospirazione. Molti punti devono essere disegnati manualmente per collegare insieme questo ritratto del 5G. È una storia molto drammatica e ben raccontata, ma quando esamini i dettagli ti accorgi rapidamente che non c’è abbastanza verità per fare una buona valutazione oggettiva.

La privacy online è ancora una vera preoccupazione

Solo perché la cospirazione di acquisizione della rete 5G probabilmente non è vera non significa che sei sicuro al 100% su Internet. Ci sono ancora una serie di minacce per la tua privacy, qualsiasi cosa, dalla raccolta dei dati dei nostri ISP agli hacker sul Wi-Fi pubblico. I tuoi dati potrebbero essere a rischio quando meno te lo aspetti!

Fortunatamente, essere al sicuro è tanto facile quanto eseguire una VPN affidabile. Le VPN crittografano ogni pacchetto di informazioni prima che lasci il tuo dispositivo, inviandolo attraverso un tunnel privato a Internet in cui nessuno può vedere. Di seguito abbiamo selezionato alcuni dei migliori servizi di rete privata virtuale per aiutarti a rimanere al sicuro online, qualunque cosa accada.

1. ExpressVPN

ExpressVPN - Editors choice

ExpressVPN è una delle VPN più veloci e facili da usare sul mercato. Ogni abbonamento viene fornito con una solida crittografia AES a 256 bit su tutti i dati, una politica di zero-logging su traffico, richieste DNS e indirizzi IP e sia funzionalità di protezione da perdite DNS sia interruzioni automatiche con kill switch. Tutto si collega alle app personalizzate di ExpressVPN per Windows, Mac, Linux, iOS e Android, consentendoti di accedere e connetterti a un server veloce e sicuro in pochi secondi. Parlando di server, ci sono oltre 3.000 unità situate in 94 paesi in tutto il mondo, perfetti per aggirare i blocchi geografici e la censura.

Leggi la nostra recensione completa su ExpressVPN .

Pro

Contro

  •  Opzioni di configurazione per utenti esperti.
MIGLIOR VPN PER IL 5G:  ExpressVPN è leader nel settore delle disposizioni sulla privacy, garantendo l’anonimato e l’accesso ad un Internet libero e aperto. Ricevi 3 mesi gratis e risparmia il 49% sul piano annuale. Garanzia di rimborso di 30 giorni inclusa.

2. NordVPN

nordvpn

NordVPN ha una delle reti più grandi del settore. Oltre 5.100 server in 59 paesi diversi significano che avrai sempre accesso a una connessione veloce in qualsiasi parte del mondo. Puoi anche sfruttare funzionalità esclusive come la doppia crittografia, la protezione DDoS e Onion su VPN, il tutto rimanendo al sicuro con la crittografia AES a 256 bit e una politica di registrazione zero incredibilmente completa.

Leggi la nostra recensione completa su NordVPN .

Pro

  •  Funziona con Netflix, BBC iPlayer senza sforzi
  •  Numero strabiliante di server
  •  La crittografia avanzata viene utilizzata su tutte le connessioni
  •  Doppia VPN per una crittografia dei dati extra-sicura
  •  Servizio clienti 24/7.

Contro

  •  Alcuni server possono essere lenti e inaffidabili
  •  Impossibile specificare la città o la provincia nell’app.
MIGLIOR VPN PER QUALITÀ/PREZZO: ricevi un generoso sconto del 70% per l’iscrizione al piano triennale, portando il prezzo mensile a soli $ 3,49 . Inoltre, tieni presente che tutti i piani prevedono una garanzia di rimborso di 30 giorni senza rischi.

3. CyberGhost

cyberghost

CyberGhost offre un’incredibile gamma di funzionalità di privacy e sicurezza online progettate per renderti invisibile a tutti i costi. Iniziamo con una solida crittografia AES a 256 bit, lo standard del settore per una crittografia infrangibile. Una politica di zero logging assicura che il tuo traffico, i timestamp e l’indirizzo IP non vengano mai archiviati dal provider, e sia la protezione dalle perdite DNS che un kill switch automatico bloccano la tua identità per mantenerla sicura e protetta. Preoccupato per il governo che filtra la tua rete Internet? Connettiti a uno degli oltre 5.600 server in 90 paesi in tutto il mondo.

Leggi la nostra recensione completa su CyberGhost .

Pro

Contro

  •  Impossibile sbloccare altri siti di streaming.

4. IPVanish

ipvanish

IPVanish è un ottimo modo per proteggere i tuoi dati senza sacrificare la velocità. La VPN offre una straordinaria combinazione di funzionalità, tra cui una rete di oltre 1.300 server in 60 paesi diversi, protezione dalle perdite DNS, un kill switch automatico e crittografia AES a 256 bit su tutti i dati. Una politica di zero logging sul traffico assicura che le tue informazioni non vengano mai archiviate, impedendo che cadano nelle mani sbagliate.

Leggi la nostra recensione completa su IPVanish .

OFFERTA ESCLUSIVA:lettori di AddictiveTips possono risparmiare un enorme 60% – qui  sul piano annuale IPVanish, portando il prezzo mensile a soli $ 4,87 / mese.

5. VyprVPN

vyprvpn

VyprVPN semplifica la sicurezza online con una vasta gamma di funzioni di sicurezza incredibilmente potenti. Inizia con una robusta crittografia AES a 256 bit, un kill switch automatico, protezione dalle perdite DNS e una politica di zero-logging sul traffico e sulle richieste DNS. Inoltre, avrai accesso all’esclusiva tecnologia Chameleon di VyprVPN, un protocollo che aggiunge un ulteriore livello di crittografia ai tuoi dati per impedire l’ispezione approfondita dei pacchetti. Se hai bisogno di rimanere nascosto a tutti i costi, VyprVPN è la strada da percorrere.

Leggi la nostra recensione completa su VyprVPN .

SPECIALE PER IL LETTORE: Tutti i piani includono una garanzia di rimborso di 30 giorni a soli $ 5 / mese .

Conclusione

Una rete 5G gestita dal governo potrebbe essere la fine della privacy per gli utenti di telefoni cellulari statunitensi. Le velocità elevate e una migliore connettività sono eccezionali, ma vale la pena sacrificare le tue informazioni personali? L’uso di una VPN può aiutarti a proteggerti sia a casa che fuori. Prendi tutte le precauzioni possibili per “sigillare” i tuoi dati e potrai goderti la privacy anche nelle circostanze più estreme.

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.