1. Home
  2. IT

Come accedere ai siti bloccati su iPhone

Che tu sia al lavoro, a scuola o in viaggio, a volte vuoi solamente accedere ad alcuni siti con il tuo iPhone. Forse andare sui suoi social media, forse YouTube, forse una rete P2P – ma poi scopri che ognuno di essi è bloccato. Spesso, molti siti Web e app sono bloccati dai firewall imposti dal luogo di lavoro o dalla scuola; oppure, sono geograficamente limitati nell’area in cui ti trovi. Che si tratti di un semplice inconveniente o di un problema reale che ti impedisce di lavorare, ci sono alcuni semplici modi per accedere ai siti bloccati dal tuo iPhone.

Sebbene ci siano diverse opzioni allettanti, in particolare quelle “gratuite”, investire in una buona VPN a pagamento è il modo migliore di procedere. Tutte le altre alternative (che tratteremo in questo articolo) vengono fornite con avvertenze e carenze, incluso e fino al furto dei dati personali da vendere a terze parti a scopo di lucro. In questa guida, ti mostreremo come scegliere una VPN di qualità, ti proporremo i servizi migliori secondo noi e quindi ti illustreremo i passaggi per configurare il tuo iPhone. Infine, analizzeremo altre eventuali opzioni per accedere ai siti bloccati e discuteremo del perché non dovresti mai, mai usare una VPN “gratuita”.

Come scegliere una buona VPN

Prima di scegliere una VPN, è importante sapere cosa stai cercando. Ci sono molte VPN in giro che dicono cose come “# 1 ” (a quanto pare lo sono tutte), “VPN più veloce” (immagino) – ecc. Molti annunci sembrano esattamente identici e possono creare rapidamente confusione. Ti abbiamo ristretto il campo d’indagine mettendo insieme un elenco di qualità che tutte le buone VPN dovrebbero avere ed abbiamo eseguito test (che troverai altrove sul sito) per assicurarci che fossero tutti all’altezza del grande lavoro di sblocco.

Ecco l’elenco dei criteri:

  • Compatibilità del tuo dispositivo: sei qui per scoprire come sbloccare i siti sul tuo iPhone, quindi le VPN che mostriamo devono fornire supporto software per il tuo dispositivo. Tutti i provider di seguito hanno app per iPhone.
  • Velocità: le VPN hanno la reputazione di rallentare la tua connessione per via della crittografia. Ciascuna delle VPN che abbiamo scelto è riuscita a far registrare buone velocità di connessione e larghezza di banda, aiutandoti a stream-are, scaricare file e navigare facilmente.
  • Crittografia: per mantenere le tue informazioni sicure e private, oltre ad aiutarti a aggirare i firewall, devi disporre di una crittografia avanzata . Ogni VPN nella nostra lista qui ha la crittografia AES a 256 bit – la migliore in assoluto.
  • Politica di zero-logging – Il tuo ISP (o scuola / lavoro / hotel / ecc.) Può visualizzare e registrare tutte le tue attività online. L’uso di una VPN li nasconde da i loro occhi, ma devi assicurarti che anche la tua VPN non stia registrando il tuo traffico. Tutte le nostre VPN recensite, adottano solide politiche di zero-logging, quindi nulla può essere ricondotto a te – perché niente è registrato.

Accedi ai siti bloccati con una VPN

1. ExpressVPN

ExpressVPN ha il requisito numero 1 di cui hai bisogno: disponibilità di software per iPhone. Oltre a ciò, è tra i provider più veloci sul mercato, con larghezza di banda illimitata, nessun limite di velocità o altra limitazione e zero restrizioni su reti P2P o torrent. Ciò significa che eseguirai streaming senza buffer, download veloci e navigazione senza interruzioni. E se volevi guardare Netflix, Hulu o uno degli altri servizi di streaming che sono spesso bloccati, ExpressVPN è ottimo per farlo.

Con questo provider, avrai una crittografia AES a 256 bit di livello militare con 5 protocolli di sicurezza che possono aiutarti ad aggirare tutti i firewall immaginabili. Avrai anche un test di tenuta DNS, per assicurarti di essere totalmente al sicuro e puoi connettere fino a 3 dispositivi diversi contemporaneamente.

Infine, ExpressVPN ha una grande rete, oltre 2000 server potenti, dislocata su 94 paesi. Ha sede nelle Isole Vergini britanniche, quindi non rientra, come giurisdizione, sotto importanti accordi di sorveglianza internazionali essendo al di fuori della giurisdizione britannica centrale. Ha inoltre una solida politica di zero-logging, quindi anche se fosse costretto a cedere qualsiasi record sull’uso dell’utente, in suo possesso non avrà nulla che possa identificarti.

Pro

  •  Sblocca Netflix Americano, iPlayer, Hulu
  •  Connessione super veloce e affidabile
  •  Supporta TUTTI i dispositivi
  •  Politica rigorosa di zero-registrazioni
  •  Ottimo supporto (chat 24/7).

Contro

  •  Max 3 connessioni contemporaneamente
  •  Leggermente più costoso di alcune altre opzioni.

Puoi saperne di più nella nostra recensione ExpressVPN.

IL MIGLIORE PROVIDER PER iPhone: Non cercare oltre ExpressVPN se vuoi un’esperienza VPN premium nel palmo della tua mano. Sblocca qualsiasi sito Web per un anno intero con il nostro sconto del 49% ai lettori e ricevi 3 mesi extra gratuiti.

2. NordVPN

NordVPN ha funzionalità avanzate che piacciono agli utenti esperti. Oltre ad una crittografia AES a 256 bit con 5 protocolli, si ottengono anche server speciali. Se ti piace il torrenting, NordVPN offre server ottimizzati per P2P. O forse ti piacerebbe accedere a servizi di streaming come Netflix che impiegano blocchi VPN: NordVPN ha server dedicati ad aggirare blacklist di IP condivisi, in modo da poter passare oltre. Oltre a queste funzionalità avanzate, ottieni anche un test di tenuta DNS e un fantastico supporto clienti 24/7.

La politica di registrazione di NordVPN è una delle migliori del settore: non registra traffico, indirizzi IP, timestamp, larghezza di banda o cronologia di navigazione. E dal momento che ha sede legale a Panama, un governo neutrale, non sono tenuti a rispettare leggi sulla privacy di altre nazioni più grandi, il che significa che puoi stare tranquillo, e soprattutto sicuro che la tua attività sia mantenuta privata.

Sebbene NordVPN è orientato verso utenti esperti, il suo design è ancora molto intuitivo per i fruitori più occasionali. L’interfaccia grafica della mappa è particolarmente comoda per la scelta dei server. NordVPN offre inoltre zero restrizioni su larghezza di banda, connessione su un massimo di 6 dispositivi e persino pagamenti BitPay per un anonimato completo. È un provider enorme: possiede oltre 5.200 server in 62 paesi, il più grande provider in circolazione. Non avrai problemi a collegarti online su questa vasta e potente rete.

Pro

  •  La scelta migliore per le tue tasche
  •  Diversi server e diversi indirizzi IP
  •  Il torrenting è esplicitamente consentito
  •  Non conserva metadati della tua navigazione
  •  Ottimo supporto (via live chat 24/7).

Contro

  •  La selezione automatica del server può essere inaffidabile
  •  A volte è lento nell’elaborare i rimborsi (ma li emette sempre).

Dai un’occhiata alla nostra recensione completa su NordVPN per saperne di più su questo fantastico provider.

MIGLIORE QUALITÀ/PREZZO: NordVPN offre una solida gamma di funzionalità di sicurezza e una rete di server davvero vasta, utile per sbloccare siti Web, streaming, download e molto altro ancora. Ricevi uno sconto del 66% sull’abbonamento di 2 anni con la nostra offerta speciale ai lettori.

3. CyberGhost

CyberGhost è la pura semplicità in un pacchetto semplice e colorato. Fin dall’inizio, questo provider è facile da installare. E quando lo avvii, è ancora più semplice: ti vengono presentati 6 semplici profili di configurazione che sono già impostati per casi d’uso di base. Quindi, se desideri navigare in modo anonimo, sbloccare lo streaming con 20 provider diversi, proteggere la tua connessione Wi-Fi, sbloccare alcuni siti Web di base o semplicemente scegliere un server VPN: basta un solo clic.

Ma, se desideri più opzioni per la personalizzazione, avrai anche quelle: puoi attivare semplici switch che ti consentono di bloccare siti Web, annunci e tracking dannosi, comprimere i dati, reindirizzare automaticamente alla connessione HTTPS più sicura o aumentare la tua velocità.

Immergendosi più a fondo nell’app, anche la crittografia AES a 256 bit è personalizzabile, con protocolli di sicurezza che tutti voi potete scegliere tra l’impostazione predefinita, bilanciata, OpenVPN e altre 4 opzioni che mescolano e prediligono la velocità o la forza della crittografia. Questa funzione ti aiuta a perforare anche i firewall più difficili. E mentre siamo in tema di sicurezza, la politica di registrazione di CyberGhost è impeccabile: letteralmente l’unica cosa che registra sono eventi anonimi di accesso, una sola volta al giorno, per stilare statistiche mensili su utenti unici. Ma non preoccuparti: non c’è modo di collegare tutto questo ad alcun individuo – e non mantentiene nemmeno il tuo indirizzo email quando ti iscrivi.

Infine, CyberGhost ti offre una larghezza di banda illimitata, nessun limite di velocità o limitazione di altro tipo e sopratutto alte velocità di connessione. Puoi connetterti a un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente e accedere a oltre 3000 server in 61 paesi.

Pro

  •  Sblocca Netflix USA + BBC iPlayer
  •  Velocità elevate e costanti
  •  Robusti standard di crittografia
  •  Nessuna registrazione
  •  Supporto live 24/7.

Contro

  •  Non funziona bene in Cina.

Dai un’occhiata alla nostra recensione su CyberGhost per saperne di più.

SEMPLICE, POTENTE, CONVENIENTE:CyberGhost offre potenti disposizioni sulla privacy senza il fastidio di un’interfaccia utente complicata. Iscriviti al piano triennale per molto meno, utilizzando il nostro esclusivo sconto per i lettori 77%.

4. PrivateVPN

PrivateVPN è uno dei migliori servizi VPN per i possessori di iPhone per diversi motivi. Innanzitutto, la sua app è prontamente disponibile sull’App Store di Apple. Una volta che hai l’app, iniziare con la VPN è facile, veloce e intuitivo. Inoltre, le app sono disponibili per tanti altri dispositivi. Questo è utile; ad esempio, vuoi proteggere più iPhone nella tua famiglia, tablet o laptop? Puoi installare PrivateVPN anche sul tuo router WiFi. Se avessi mai bisogno di aiuto per installare PrivateVPN su un desktop, è disponibile un servizio di configurazione remota gratuito. Tutto questo è molto conveniente, soprattutto perché le app iOS sono sia sofisticate che intuitive, con potenti funzionalità sempre a portata di clic. Un altro vantaggio è che anche gli iPhone più vecchi (come il 7) possono eseguire PrivateVPN, anche se con una versione leggermente più vecchia, senza alcun problema.

Oltre ad essere eccellente per gli utenti di iPhone, PrivateVPN include un numero di interessanti funzionalità extra. Ad esempio, puoi connettere fino a 6 dispositivi contemporaneamente, il che è utile se hai un tablet, più smartphone o membri della famiglia che hanno anche essi iPhone. La rete di server si estende su oltre 52 paesi, il che significa che è possibile ottenere un IP da un gran numero di paesi. Inoltre, la VPN è abbastanza potente da abbattere i filtri di censura della Cina grazie al protocollo SOCKS5 appositamente progettato per l’uso in Cina. Esiste persino un servizio di port forwarding che ti garantisce di poter accedere a PrivateVPN, anche se sei dietro un firewall aziendale o stai usando una connessione WiFi da un accesso pubblico.

Vuoi saperne di più? Dai un’occhiata alla nostra recensione completa su PrivateVPN .

SCONTO AI LETTORI: PrivateVPN si supera davvero per offrire un’incredibile protezione e un accesso quasi illimitato ai siti bloccati, in particolare i cataloghi di streaming internazionali. Iscriviti per un abbonamento di un anno con il nostro speciale sconto del 64% e ricevi un mese di servizio in più completamente gratuito.

5. PureVPN

Se vuoi goderti una connessione Internet gratuita sul tuo iPhone, PureVPN dovrebbe essere uno dei primi provider che consideri. Per i principianti, la sua app è disponibile sull’app store ed è compatibile con tutte le recenti versioni di iOS, comprese quelle su dispositivi legacy come iPhone 6 o 7. Ciò significa che puoi scaricare PureVPN senza preoccuparti dell’eventuale compatibilità. Un altro vantaggio è che le app mobili di PureVPN sono sia intuitive che ricche di funzionalità, il che significa che puoi ricevere la maggior parte delle funzionalità che hanno gli utenti desktop dritto sul tuo iPhone. Inoltre, PureVPN promette un accesso illimitato a siti Web bloccati e offre un supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per aiutarti in caso di problemi.

Oltre ad essere eccezionale per gli utenti di iPhone, PureVPN ha potenti funzionalità di base che aiutano a sbloccare praticamente qualsiasi sito Web a cui devi accedere. La rete di server è una delle più grandi del settore, con oltre 2000 nodi in oltre 140 paesi. La larghezza di banda, la velocità e gli switch del server sono tutti completamente illimitati, quindi puoi fare streaming, giocare e persino fare torrenting senza restrizioni. Come bonus aggiuntivo, PureVPN offre una gamma di server ottimizzati per P2P o streaming in modo da poter vivere la migliore esperienza VPN possibile. Le funzionalità extra includono il blocco degli annunci e la tecnologia proprietaria Ozone che mantiene protetti il tuo dispositivo e identità dopo che ti sei disconnesso da PureVPN. Tra tutti questi vantaggi e il fatto che puoi connettere fino a 5 dispositivi contemporaneamente, PureVPN è una scelta ottimale per gli utenti di iPhone che vogliono godersi il Web liberamente.

Come configurare e utilizzare una VPN con il tuo iPhone

Quindi, come si configura una VPN e la si utilizza? I passaggi sono elencati di seguito – ma prima, per semplificare le cose, segui i primi passi da casa tua- supponendo che tu abbia una tua connessione Internet privata senza blocchi abilitati, così sarà più facile che provare a farlo nella tua scuola o posto di lavoro.

  1. Visita la VPN che hai scelto (ti consigliamo una di quelle sopra). Vai alla pagina “abbonamenti” , scegline uno e segui i passaggi sullo schermo per iscriverti .
  2. Quindi, scarica e installa l’app. Per iPhone, segui il link direttamente sul sito Web della VPN per accedere all’App Store. Se passi attraverso l’App Store separatamente, potresti imbatterti in alcuni software falsi.
  3. Dopo aver installato l’app, avviala e accedi con le credenziali che hai creato quando ti sei registrato alla VPN. Se stai semplicemente cercando di accedere a siti geo-bloccati , puoi passare al passaggio successivo da dove ti trovi fisicamente; altrimenti, continua quando sei sulla rete che blocca l’accesso a determinati siti.
  4. Ora apri l’app VPN se non l’hai già fatto. La maggior parte delle VPN ti collegherà automaticamente al server migliore più vicino. Questo sarà probabilmente sufficiente per i tuoi scopi. In caso contrario, utilizza la funzione di ricerca nella tua app per trovare e selezionare il server a cui desideri connetterti .
  5. Ora dovresti essere pronto per navigare. Se non riesci ad accedere a un sito, torna alla VPN e scegli un altro server. Se i problemi persistono, puoi visitare ipleak.net per assicurarti di collegarti ogni volta al server VPN; oppure puoi contattare il servizio clienti per assistenza nella risoluzione dei problemi.

Perché i siti sono bloccati?

Sebbene esistano restrizioni geografiche e talvolta i governi blocchino i contenuti che ritengono “minacciosi”, la maggior parte dei blocchi di siti web specifici si manifestano quando ci si connette a Internet sul posto di lavoro o a scuola. Gli amministratori lo fanno per proteggere la privacy e la sicurezza della scuola e dei suoi studenti (se a scuola) e per impedire ai dipendenti di fare cose non strettament correlate al lavoro (se sul posto di lavoro).

Molti siti Web bloccati includono siti di social media, come Facebook , Instagram, Twitter, Blogger, Snapchat e Flickr. Altri siti comunemente bloccati includono Netflix , Hulu , YouTube e servizi di posta elettronica come Yahoo! e Gmail e market online come Amazon, eBay e Pinterest.

I firewall più completi possono limitare l’accesso a tutti i siti Web non pertinenti al lavoro, spegnendo sostanzialmente qualsiasi tentazione di utilizzare Internet per attività diverse da quelle relative al lavoro. Tuttavia, a volte queste restrizioni possono sembrare molto limitanti o addirittura ostacolare il lavoro o la ricerca, quindi aggirarle può sembrare necessario.

Alternative alle VPN

Aggirare i blocch a scuola / posto di lavoro è in realtà una cosa abbastanza facile da fare, e ci sono molti modi per farlo:

  • Disattivazione del Wi-Fi – Questo è il modo ovvio per “aggirare” la tua scuola o i firewall del datore di lavoro: basta disattivare la connessione Wi-Fi sul tuo iPhone. Ma – ovviamente, pagherai per il traffico dati per utilizzare Internet e fatte salve le restrizioni che il tuo gestore di telefonia mobile potrebbe avere in atto.
  • Utilizzo di un indirizzo IP nella barra degli indirizzi: se si conosce l’indirizzo IP di un sito Web, è possibile digitarlo nella barra degli indirizzi anziché nell’indirizzo URL del sito Web. Ma, a seconda del livello di blocco impiegato, questo non sempre funziona.
  • Modifica dei server DNS: in alcuni casi, il blocco è limitato dal server DNS a cui sei connesso. Puoi utilizzare il DNS pubblico di Google o un OpenDNS per modificare il tuo server senza rallentare Internet.
  • Utilizzo della cache: se è possibile accedere a un motore di ricerca, è possibile utilizzare il collegamento “memorizzato nella cache” per un sito Web, disponibile nella cache delle pagine Web indicizzate. Tuttavia, questo può rallentare enormemente le cose.
  • Utilizzo dei servizi di proxy – siti web proxy ti danno un indirizzo IP “proxy”, quindi sembrerà quindi che il tuo indirizzo sia altrove, il che può essere utile se si accede a siti bloccati.
  • Tor – Tor è molto simile alle VPN, ma funziona trasferendo il tuo indirizzo IP attraverso più punti unici in tutto il mondo ripetutamente. Ciò impedisce la visualizzazione delle informazioni originali e consente di accedere ai siti bloccati. Tuttavia, poiché il tuo indirizzo IP viene “rimbalzato” in tutto il mondo, questo rallenta enormemente la velocità di Internet.

Ma ci sono degli svantaggi con ciascuno di questi…

Molte di queste alternative possono sembrare ottime opzioni, specialmente quando sono “gratuite”. Ma con l’esclusione di Tor, nessuna delle altre alternative ti dà vera privacy e sicurezza e può persino spalancare le porte agli attacchi online.

Quando accedi a Internet tramite una connessione non crittografata, tutte le tue attività sono visibili al tuo ISP e pertanto vengono registrate. Ciò significa che se qualcuno vuole indagare su di te (ad esempio il tuo posto di lavoro o un altro “potere superiore”), è molto facile farlo. E se trascorri ciò che essi ritengono essere “troppo” tempo a fare cose non legate al lavoro, questo può portarti a misure disciplinari.

Quando installi una VPN sul tuo dispositivo, tutti i tuoi dati vengono crittografati da e verso il tuo server. Sebbene l’ISP possa vedere quanto sei online, non può vedere i dettagli del tuo traffico, quindi è praticamente impossibile subire ripercussioni.

Che dire delle VPN “gratuite”?

Quindi, se una VPN è sicuramente la strada da percorrere, non puoi semplicemente usarne una gratuita? La risposta è: no.

Le VPN gratuite possono effettivamente causare più problemi rispetto alle altre alternative ad una VPN a pagamento. Dipende tutto da una semplice logica: se un’azienda non guadagna denaro per il servizio offerto, deve recuperare introiti in un altro modo per pagare i propri server e i costi di amministrazione. Uno dei modi in cui le VPN “gratuite” lo fanno è iniettando pubblicità nel tuo browser, il che è alquanto fastidioso. Ma il modo più preoccupante in cui guadagnano da te è vendend i tuoi dati a terzi – che è esattamente il tipo di violazione che la tua VPN dovrebbe impedire.

Alcune VPN “gratuite” aggregano addirittura i dispositivi nelle botnet , che utilizzano la larghezza di banda per attacchi DDoS, spamming, frodi al clic, mining di criptovaluta e distribuzione di materiale illegale, come la pornografia minorile e altro.

Quindi non usare VPN “gratuite” – non sono mai veramente gratuiti.

Conclusione

Quindi, sia che tu stia provando a bypassare i blocchi sul lavoro o a scuola, sia che ti trovi in ​​un hotel o in un’altra rete pubblica che impiega blocchi su determinati contenuti, ci sono molti modi per aggirare queste restrizioni. Di gran lunga la migliore è una VPN e ti abbiamo mostrato come sceglierne una, configurarla ed eseguirla per accedere ai siti bloccati sul tuo iPhone. Ora non resta che sceglierne una e iniziare!

Hai usato uno dei modi descritti in questo post per sbloccare siti Web sul tuo iPhone? Hai provato una VPN? Quali sono state le tue esperienze in entrambi i casi? Dicci di più nei commenti qui sotto.

 

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment