1. Home
  2. IT

Cos’è la legge (ITADA)? – Legge Deterrente Contro Il Furto E L’assunzione Di Identità Altrui

Il furto di identità una volta era limitato a poche persone in alcune aree del mondo. Chiunque abbia perso il controllo della patente di guida, del passaporto o dei dettagli del conto bancario si è preoccupato immediatamente di denunciare il furto della propria identità. Ora, nell’era di Internet sempre attivo e dei registri di dati digitali, il furto di identità è più diffuso che mai.

L’ – Identity Theft and Assumption Deterrence Act (ITADA) è stata introdotta negli USA alla fine degli anni ’90 dal senatore Jon Kyl. Il suo obiettivo era fornire una definizione precisa del furto di identità in modo che le agenzie federali potessero perseguire più facilmente i casi. Ciò è accaduto in un’epoca in cui le identità digitali stavano diventando una realtà, rendendo l’ITADA un atto legislativo tempestivo.

Che cos’è il furto di identità, tuttavia, e come interagisce l’atto di deterrenza con esso? Esistono modi per proteggersi dai casi di identità rubata? Tratteremo tutto ciò che devi sapere nella guida qui sotto.

Come avviene il furto di identità?

Prima di poter comprendere le misure legali adottate contro il furto di identità, è importante sapere come le identità vengono spesso rubate.

Documenti persi e rubati

Le persone al giorno d’oggi sono generalmente più consapevoli dei dati riservati stampati in copie cartacee: Nessuno lascia ad esempio estratti conto bancari cartacei o carte di credito e le aziende distruggono documenti potenzialmente sensibili per evitare che i dati cadano nelle mani sbagliate. Questo è il risultato di anni di avvertimenti sull’insicurezza dei documenti di identità fisici.

Esistono due modi principali in cui le copie cartacee di informazioni sensibili cadono nelle mani sbagliate: attraverso la posta e la spazzatura. Spesso i ladri passano al setaccio le cassette postali sul lato della strada alla ricerca di assegni di pagamento o fatture di carte di credito che includano informazioni private, dai numeri di previdenza sociale ai dati del conto bancario. Lo stesso vale per il furto tramite spazzatura.

Furto di dati digitali personali

Oggigiorno i dispositivi digitali sono molto più redditizi per i ladri di identità. I nostri smartphone e laptop trasportano informazioni più sensibili rispetto a mille fogli di carta, motivo per cui molti criminali informatici prendono di mira le connessioni Internet per sottrarre informazioni personali.

Mantenere i documenti digitali al sicuro è piuttosto facile tanto quanto farlo con quelli fisici. Il problema è che poche persone sono consapevoli dei pericoli legati alla condivisione di informazioni private online. Discuteremo le soluzioni a questo problema in modo più dettagliato di seguito.

Enormi violazioni dei dati

Probabilmente hai sentito parlare delle enormi violazioni dei dati a livello aziendale che continuano a verificarsi. Nel 2013, ad esempio, il rivenditore Target ha subito un attacco di hacking che ha comportato la perdita di milioni di numeri di carte di credito dei consumatori, trasformando queste informazioni private in cyber criminali durante la notte. Poi c’è stata la violazione di Equifax in cui gli hacker hanno prelevato informazioni personali sensibili di oltre 143 milioni di americani dall’ufficio del credito.

Non c’è molto che i consumatori medi possano fare in merito a violazioni aziendali come questa. Tali rappresentano tuttavia un’enorme debolezza della sicurezza digitale moderna, che rende il furto di identità più semplice e diffuso che mai.

Nozioni di base sul furto di identità e sulla legge ITADA

L’ITADA ha introdotto una nuova definizione legale per il furto di identità, rendendo più facile per le forze dell’ordine perseguire casi sospetti e proteggere i cittadini da eventuali danni.

Identità digitali e fisiche

Prima dell’entrata in vigore dell’ITADA, la definizione di “furto di identità” era in gran parte limitata ai casi di documenti rubati. In altre parole, le agenzie consideravano rubata l’identità di qualcuno solo se la sua carta d’identità o altre informazioni sensibili erano state fisicamente estorte o prese dal loro possessore. Dalla metà alla fine degli anni ’90 c’è stato un periodo di rapida crescita delle informazioni digitali, il senatore Kyl capì che era necessaria una nuova definizione di furto di identità.

Dopo l’introduzione dell’ITADA, il senso del furto d’identità è stato esteso. La nuova formulazione consente di intendere l’Assunzione d’identità come se qualcuno “trasferisce o utilizza consapevolmente, senza autorità legittima, un mezzo di identificazione di un’altra persona con l’intento di commettere, o aiutare o favorire qualsiasi attività illegale che costituisca una violazione di Leggi federali, o che costituisca un reato ai sensi di qualsiasi legge statale o locale applicabile. ”

In parole povere, ciò significa che se qualcuno cerca di usare un’identità che non è la sua, costituisce un furto di identità, indipendentemente dal fatto che abbiano o meno carte di credito fisiche o documenti di identità. Poiché tantissime informazioni sono state (e sono ancora) trasferite su Internet, il furto di identità resta più un problema digitale che fisico.

Trasformazione del furto di identità in un crimine federale

L’ITADA ha fatto molto di più che definire la portata del furto di identità, ha anche legato l’atto alle leggi esistenti e ha stabilito multe e punizioni per aver commesso l’atto. Il cambiamento più grande è stato quello di trasformare tutte le forme di furto di identità in un crimine federale, consentendo alle sanzioni di includere del tempo in prigione. Multe e condanne possono essere modificate in base al numero di vittime del caso, quali informazioni sono state prese, come sono state ottenute (hacking) e quanti danni sono stati fatti alle vittime.

Prima dell’introduzione dell’ITADA, le accuse di furto di identità non includevano considerazioni per le vittime. La restituzione non faceva parte del processo legale, nel senso che qualcuno a cui era stata rubata l’identità e che aveva subito decine di migliaia di dollari di debito non personalmente accumulato non sarebbe mai stato in grado di recuperare così facilmente quanto sottrattogli.

Dopo l’entrata in vigore dell’ITADA, i casi di furto di identità sono stati visti sotto una nuova luce. Le vittime possono finalmente ripristinare e ripulire la loro identità resa mezzo di crimine e gli autori del reato vengono puniti con multe enormi e con la reclusione per i crimini commessi.

Identity Theft Enhancement Act (ITPEA)

Meno di un decennio dopo l’introduzione dell’ITADA, un nuovo atto legislativo, l’ Identity Theft Enhancement Act (ITPEA), fece la sua comparsa. Principalmente in risposta agli attacchi dell’11 settembre a New York e ha ulteriormente potenziato i mezzi legali nei casi di furto di identità per contrastare anche eventuali correlazioni con terrorismo.

Informazioni su ITPEA

L’ITPEA introduce sanzioni più elevate per i casi di furto di identità che dimostrano intenzioni criminali più significative. L’ITADA aggiunge fattori come il numero di vittime, quali informazioni sono state rubate e quanto le vittime hanno sofferto e subito le conseguenze del furto della loro stessa identità, mentre l’ITPEA si concentra sulla gravità del crimine in questione.

ITPEA aggiunge un minimo di due anni di reclusione per “trasferire, possedere o utilizzare consapevolmente, senza autorità legittima, un mezzo di identificazione di un’altra persona durante e in relazione a specifiche condanne per reato”. In parole povere, ciò significa che i reati di furto di identità che implicano il furto di denaro pubblico / proprietà, le frodi nei contesti di ingresso migratorio nel paese o l’utilizzo di un’identità rubata per acquisire armi, comportano tutti una sanzione più elevata.

Altre leggi contro la frode d’identità

Nel 2008 è stata emanata un’altra ulteriore estensione delle leggi sul furto d’identità. Questa, soprannominata Identity Theft Enforcement and Restitution Act (ITERA), offre un miglior ricorso legale per le vittime del furto di identità, aggiungendo risarcimento e pagamento dei danni a coloro che sono stati colpiti dal crimine federale.

Da quando sono stati introdotti ITADA, ITERA e ITPEA, sono state introdotte diverse nuove leggi che rendono il furto di identità un crimine più punibile dal punto di vista legale o semplicemente aiutano a risarcire le vittime per l’ abuso illegale della loro identità. Queste includono atti statali come il Consumer Identity Protection Act dell’Alabama e il Identity Theft Protection Act del Michigan. Anche il Social Security Number Fraud Prevention Act e il Bank Fraud Statute cambiano la natura dei crimini di identità negli Stati Uniti.

Prevenire il furto di identità tramite crittografia e VPN

Il mondo digitale è un mistero per molte persone. Ha senso distruggere gli estratti conto delle carte di credito e mantenere sempre nascosta la patente di guida. Ma quando si tratta di proteggere i dati interamente digitali, la maggior parte delle persone non ha idea da dove cominciare.

La gestione di una rete privata virtuale sicura è un ottimo modo per iniziare a proteggere le tue informazioni sensibili. Le VPN usano una crittografia incredibilmente potente per sigillare tutti i dati che escono dal tuo dispositivo. Ciò significa che nessuno può vedere chi sei o quali informazioni stai inviando, anche se ha un supercomputer invincibile e milioni di anni per crackare il codice.

Trovare una buona VPN sicura

È incredibilmente facile usare una VPN per proteggere la propria identità. Tuttavia, non puoi semplicemente scegliere un servizio a caso e sperare che rispetti le generose promesse che fa sui suoi banner. Prima di registrarti con una VPN, devi fare delle ricerche. Di seguito abbiamo fornito alcuni criteri di selezione per aiutarti a decidere quali funzionalità sono più importanti per l’utilizzo di una VPN. Abbiamo usato gli stessi criteri per scegliere i nostri servizi consigliati nella sezione successiva.

  • Funzionalità di sicurezza extra: a volte gli ISP bloccano o limitano l’utilizzo della VPN. È possibile aggirare il problema utilizzando un servizio che consenta di modificare le impostazioni di sicurezza come il numero di porta o il protocollo di crittografia.
  • Velocità elevate: le migliori VPN sono in grado di perfezionare i loro metodi di crittografia e routing per aggiungere il minor sovraccarico possibile alla connessione, preservando il più possibile le velocità naturali di Internet .
  • Crittografia avanzata: la crittografia AES a 256 bit è la stessa utilizzata dall’esercito per proteggere i suoi dati. Accontentarsi di niente di meno nella protezione dei dati.
  • Grande rete di server: maggiore è il numero di server gestiti da una VPN, maggiori sono le possibilità di trovare una connessione veloce vicino alla propria posizione geografica.
  • Politica di zero-logging – Se una VPN non ha una policy di zero-logging, è potenzialmente dannosa per la tua privacy, poiché qualsiasi record esistente può essere violato o requisito dalle autorità.

Le migliori VPN per proteggere la tua identità

Abbiamo cercato e classificato le migliori VPN sul mercato per scoprire quali possono proteggere la tua identità nel maggior numero di situazioni possibile. Qui, presentiamo le prime quattro VPN per proteggere la tua identità:

1. ExpressVPN

ExpressVPN è innanzitutto una delle VPN più veloci che puoi trovare e offre funzionalità di privacy incredibilmente potenti. Il servizio è estremamente facile da usare, in quanto chiunque può registrarsi e accedere con pochi clic, indipendentemente dal dispositivo che utilizza (PC, Mac, iPhone, Android, ecc.) O dal proprio livello di esperienza con le VPN. Bastano pochi secondi per accedere a ExpressVPN, tutto il resto accade tranquillamente in background.

ExpressVPN ha una vasta gamma di funzionalità per la privacy che ti tiene al sicuro. I dati sono sempre protetti con crittografia AES a 256 bit e supportati da una rigorosa politica di zero-logging su tutto il traffico, le richieste DNS e gli indirizzi IP. Le informazioni rimangono sicure grazie a un kill switch automatico e anche alle funzionalità di prevenzione delle perdite DNS. Tali dispositivi lavorano sulla vasta rete di ExpressVPN di oltre 2.000 server in 94 paesi diversi per offrirti una connessione veloce e sicura in qualsiasi parte del mondo.

Pro

  •  Sblocca Netflix USA, iPlayer, Amazon Prime
  •  Server superveloci (perdita di velocità minima)
  •  Crittografia AES-256 di livello governativo
  •  Nessun registro per i dati personali
  •  Ottimo servizio clienti via chat.

Contro

  •  Prezzi leggermente più alti.

Per maggiori informazioni su questa VPN e le sue funzionalità di sicurezza intelligenti, dai un’occhiata alla nostra recensione su ExpressVPN .

MASSIMA SICUREZZA: ExpressVPN ti garantisce sicurezza e protezione su tutti i tuoi dispositivi, indipendentemente da dove viaggi.  Ottieni il 49% di sconto sul piano annuale, più 3 mesi extra gratuiti.

2. NordVPN

NordVPN è una VPN affidabile e apprezzata che gestisce una rete di server straordinariamente ampia. L’iscrizione ti dà accesso immediato e illimitato a oltre 5.220 nodi in 62 paesi, tutti disponibili senza alcuna limitazione. Questa varietà offre grandi velocità a prescindere da dove ti colleghi, assicurandoti di avere sempre una connessione veloce. Inoltre, NordVPN offre funzionalità uniche come la doppia crittografia, la protezione dagli attacchi DDoS e routing Onion su VPN per una maggiore privacy e protezione dell’identità.

Le app gratuite di NordVPN sono dotate di tutto il necessario per essere al sicuro online. Ciò include una potente crittografia AES a 256 bit, protezione dalle perdite DNS, un kill switch automatico e una politica di zero-log che copre timestamp, richieste DNS, indirizzi IP e traffico. È estremamente facile da configurare e utilizzare su tutti i tuoi dispositivi, poiché la VPN supporta PC, Mac, Linux, iOS, Android e altre piattaforme per impostazione predefinita.

Pro

Contro

  •  La selezione automatica del server può essere inaffidabile
  •  A volte è lento nell’elaborare i rimborsi (ma li emette sempre).

Scopri di più sull’esperienza NordVPN nella nostra recensione completa su NordVPN .

OFFERTA IMPERDIBILE: Proteggi la tua identità con uno dei migliori provider VPN in circolazione: NordVPN. Ottieni 3 anni di servizio con il 70% di sconto.

3. CyberGhost

CyberGhost offre una delle esperienze VPN più veloci al mondo, è incredibilmente facile da usare e offre anche funzionalità di privacy intelligenti. CyberGhost funziona su quasi tutti i dispositivi immaginabili, da iPhone e iPad a dispositivi Android, PC, Fire TV e Mac. Non appena ti sarai registrato, sarai in grado di accedere alla grande rete di CyberGhost di oltre 3.300 server in 60 paesi, tutti con dati illimitati e senza restrizioni sulla velocità di download o sui tipi di traffico.

Le funzionalità di privacy di CyberGhost ti tengono al sicuro con la crittografia AES a 256 bit di livello militare su tutti i dati, una politica di zero-logging su traffico, timestamp e indirizzi IP e sia la protezione da perdite DNS sia un kill switch automatico. Queste funzionalità nascondono la tua identità ogni volta che vai online, permettendoti di connetterti con dati completamente crittografati e un indirizzo IP anonimo su qualsiasi rete.

Pro

  •  OFFERTA SPECIALE: SCONTO DEL 79%
  •  Torrenting consentito
  •  Sede Legale in Romania
  •  Nessun file di registro mantenuto
  •  Soddisfatti o rimborsati.

Contro

  •  Alcuni siti di streaming non possono essere sbloccati.

Scopri di più sulle fantastiche funzioni di privacy di CyberGhost nella nostra recensione completa su CyberGhost .

OFFERTA ESCLUSIVA: proteggi la tua identità con la semplice configurazione di CyberGhost.  Iscriviti per 3 anni con un enorme sconto del 77%.

4. PrivateVPN

PrivateVPN è una VPN solida e sicura che può aiutarti ad accedere a una connessione Internet sicura in qualsiasi parte del mondo. Con PrivateVPN in esecuzione in background, puoi navigare e trasmettere in streaming con totale privacy, anche su hotspot pubblici o Wi-Fi di bar, ristoranti, hotel,e uffici. Usalo su PC, iOS, Android, Mac e molte altre piattaforme grazie al software leggero e facile da usare dell’azienda. Con PrivateVPN, non dovrai mai più preoccuparti della tua sicurezza online!

PrivateVPN gestisce una rete piccola ma affidabile di 100 server in 59 paesi diversi. Tutti i dati sono protetti con una potente crittografia AES a 256 bit sulla tua connessione mentre un kill switch automatico e una protezione da perdite DNS insieme ad una politica di registrazione zero su tutto il traffico assicurano che la tua privacy non sia mai a rischio.

Maggiori informazioni sulle funzionalità stellari di PrivateVPN nella nostra approfondita recensione di PrivateVPN .

GRANDE OFFERTA: PrivateVPN ti assicura di avere sempre una sicurezza VPN completa dalla tua parte.  Iscriviti con un abbonamento annuale con uno sconto del 64%, più un mese in più gratis.

Come utilizzare una VPN per crittografare la tua identità

Dopo aver scelto una VPN affidabile, la parte difficile è finita. Ora tutto ciò che devi fare è impostare tutto per mantenere i tuoi dati al sicuro su tutti i tuoi dispositivi, ovunque tu vada.

Passaggio 1: scaricare e connettersi alla VPN

Le app VPN sono progettate per essere le più semplici possibili, offrendo semplici programmi di installazione one-click per la maggior parte delle piattaforme principali, inclusi smartphone e PC. Se si utilizza un dispositivo non standard, potrebbe essere necessario consultare le pagine di supporto della VPN per assistenza, altrimenti è possibile utilizzare il metodo descritto di seguito per iniziare.

  1. In un browser Web per PC, accedi al tuo account VPN.
  2. Cerca una sezione download e fai clic su di essa.
  3. Seleziona l’app per il tuo dispositivo e scaricala. Potresti essere reindirizzato a un marketplace mobile per installare app per iOS o Android.
  4. Installa l’app e avviala.
  5. Accedi al tuo software VPN utilizzando le credenziali del tuo account.
  6. Dopo aver effettuato l’accesso, l’app VPN si connetterà al server più veloce.
  7. Riduci a icona l’app VPN o eseguila in background. Ora ti terrà al sicuro quando ti connetti.

Passaggio 2: ripetere per tutti i dispositivi

Non importa quale dispositivo utilizzi per connetterti a Internet o da dove ti colleghi, tutto l’hardware abilitato a Internet è vulnerabile agli attacchi informatici. Se vuoi davvero proteggere la tua identità, dovrai ripetere i passaggi sopra per installare la tua VPN su ogni dispositivo che possiedi.

Nel caso in cui rimani bloccato, ecco alcune utili guide per l’installazione di VPN su più hardware.

Passaggio 3: mantieni attiva la tua VPN in ogni momento

Le VPN crittografano tutto il traffico che attraversa il tuo dispositivo. Il problema è che devi eseguire l’app VPN ogni volta che sei online, altrimenti i dati non saranno protetti. È possibile garantirsi una sicurezza costante avviando la VPN ogni volta che si avvia il dispositivo e impostandola per connettersi automaticamente a un server. Finché non spegnerai manualmente il software, rimarrai al sicuro e la tua identità sarà protetta.

Conclusione

Proteggere la tua identità non è così difficile, anche di fronte a tutte le minacce informatiche online di questi tempi. Leggi come ITADA rendono anche meno redditizio per i criminali impegnarsi nel furto di identità, quindi con un po ‘di fortuna e le giuste precauzioni puoi stare al sicuro ogni volta che usi il web.

Hai qualche consiglio da condividere sulla protezione della tua identità? Facci sentire cosa pensi e cosa sai nei commenti qui sotto.

 

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment