1. Home
  2. IT

La migliore VPN per il tuo Macbook Pro – Proteggi la tua privacy nel 2019

Se sei un expat , un lavoratore remoto, un viaggiatore del mondo o un creatore di contenuti, in particolare di video e file audio, il Macbook Pro è uno dei migliori laptop che puoi acquistare. Anche queste macchine da lavoro rivestiti in alluminio spazzolato hanno i loro limiti e non possono fornire il livello di sicurezza richiesto dai lavoratori mobili e dai viaggiatori.

Entra in reti private virtuali: piccoli e semplici software progettati per sigillare ogni pacchetto di dati che lascia il tuo MacBookPro dietro un velo di crittografia infrangibile. Ma qual è la migliore VPN per il dispositivo di punta di Apple?

Chiunque tu sia, probabilmente hai le tue considerazioni speciali che dettano come ti aspetti che funzioni il tuo Macbook Pro. I lavoratori remoti vorranno garantirsi che i dati sensibili del loro datore di lavoro rimangano protetti, mentre i viaggiatori del jet set dovranno fare i conti con le frustranti restrizioni sui contenuti bloccati geograficamente. In ogni caso, abbiamo cercato sul mercato le migliori VPN compatibili con Macbook per aiutarti a fare il tuo lavoro o il tuo streaming in modo affidabile, sicuro e conveniente.

Cosa hanno in comune le migliori VPN

Quindi inizi a cercare una VPN che funzioni sul tuo Macbook Pro. Ti rendi rapidamente conto di alcune cose: (1) molte VPN non offrono app compatibili e, di conseguenza, richiedono una configurazione tecnica e lunga; (2) ci sono molti provider VPN in circolazione; e (3) fanno tutte molte delle stesse affermazioni: n.1 al mondo, il provider più affidabile, ecc. Ma come puoi fidarti di un provider qualsiasi?

Abbiamo esaminato la vasta gamma di provider VPN sul mercato e abbiamo riunito qui sotto i criteri di ricerca di base che abbiamo usato per distinguere ciò che vale da ciò che non merita attenzione:

  • Compatibilità – Questa è una delle migliori qualità per un motivo che abbiamo già menzionato due volte: non tutti i provider hanno app per Macbook Pro. Esistono modi per configurare una VPN senza un’app, ma richiedono molto più tempo. Quindi un provider VPN che offre supporto per Mac OS è un must.
  • Crittografia: per proteggere i dati dei tuoi datori di lavoro, così come le tue creazioni, hai bisogno di una crittografia eccellente. La crittografia confonde i tuoi dati  rendendo praticamente impossibile la lettura o il tracking.
  • Velocità: tutti vogliono un Internet veloce . Sfortunatamente, le VPN hanno la reputazione di rallentare la connessione a causa del processo di crittografia. Quindi una VPN che riduca i rallentamenti e mantenga elevate velocità di streaming, download e navigazione è un must.
  • Politica di zero-logging: gli ISP sono tenuti a monitorare, registrare e conservare record sui dati dei propri utenti. Ciò include traffico, indirizzo IP, DNS, larghezza di banda e altro. Per mantenere la tua attività e identità davvero private, hai bisogno di una VPN che abbia una rigida politica di zero-logging.

Quali sono le migliori VPN per Macbook Pro

definiti tali criteri, ecco il nostro elenco delle migliori VPN per Macbook Pro:

1. ExpressVPN

ExpressVPN ti offre 2 cose importanti in una VPN: velocità e facilità d’uso. Un design leggero one-click ti consente di collegarti rapidamente alla rete di oltre 2000 server distribuita in 94 paesi.

Una volta online, riscontrerai uno streaming senza buffering e scaricherai i file in pochi istanti. Ti ritroverai anche in possesso di una larghezza di banda illimitata e non dovrai temere di essere rallentato.

Oltre alla velocità, ottieni una crittografia quasi indistruttibile: AES a 256 bit, oltre a un test di tenuta DNS e un kill switch automatico in caso di disconnessione.

Infrangere i blockers VPN di Netflix e Hulu è sempre un gioco da ragazzi e, naturalmente, ExpressVPN offre un’app per Mac. Anche il tuo router Wi-Fi, se hai più di 3 dispositivi da proteggere.

Pro

  •  Sblocca Netflix USA, BBC iPlayer e altri servizi di streaming
  •  Server più veloci che abbiamo testato
  •  Nessuna perdita DNS / IP trovata
  •  Politica di zero-registrazione ben applicata
  •  Servizio clienti 24/7.

Contro

  •  Prezzi leggermente più alti.

Scopri di più nella nostra recensione completa su ExpressVPN .

MIGLIOR VPN TRA TUTTE: ExpressVPN è la nostra scelta numero 1 per il MBP. Ti offre una potente crittografia senza compromettere le prestazioni online del tuo Macbook Pro. I lettori ottengono uno sconto del 49% sul piano annuale, più 3 mesi gratuiti.

2. NordVPN

NordVPN ha la più grande rete nell’intero settore: oltre 5.200 server in 62 paesi.

Sarai inoltre al sicuro con la crittografia AES a 256 bit di livello militare e protocolli multipli per ingannare anche i blocchi e le query più difficili. E indipendentemente dal paese in cui ti trovi, la tua attività sarà al sicuro: NordVPN offre una delle politiche di registrazione zero più complete in circolazione, senza registri conservati sul tuo traffico, indirizzo IP, timestamp, larghezza di banda o cronologia di navigazione.

Inoltre, anche se non ci sono informazioni che possono essere ricondotte a te, NordVPN si trova in un paese neutrale, Panama, quindi il provider non deve sottostare ad altri poteri più grandi che vengono a bussare alle sue porte per le tue informazioni.

NordVPN è ideale per utenti esperti, offre server speciali e impostazioni DNS personalizzabili, se desideri aumentare ulteriormente la sicurezza.

Pro

  •  Server ottimizzati per sbloccare Netflix
  •  Collegamenti veloci e stabili
  •  Chiavi SSL a 2.048 bit e protezione da perdite DNS
  •  Doppia VPN extra-sicura per la crittografia dei dati
  •  Garanzia di rimborso.

Contro

  •  Le app possono essere un po ‘complicate da usare.

Dai un’occhiata alla recensione completa di NordVPN per saperne di più su questo fantastico provider VPN.

3. CyberGhost

CyberGhost racchiude incredibili funzionalità VPN in un pacchetto attraente e semplice da usare. Innanzitutto, la sua rete di server: conta più di 3.500 nodi in 59 paesi, avrai l’imbarazzo della scelta nella personalizzazione della tua connessione.

Inoltre, i fanatici della privacy adorano la politica zero-logging completa di CyberGhost; infatti, non mantiene nemmeno l’indirizzo e-mail che hai usato per registrarti! Aggiungici una crittografia a 256 bit, una protezione della connessione e un kill switch automatico e la tua privacy e sicurezza online non saranno mai cosi tutelate.

CyberGhost ha un’altra qualità apprezzabile: quanto è facile da usare. Un display minimalista e colorato ti accoglie con 6 profili configurati e pronti all’uso per casi d’uso selezionati. Quindi proteggere la tua connessione Wi-Fi in un bar o sbloccare 10 siti Web di base richiede solo un clic.

E per offrirti opzioni extra se le desideri, puoi attivare gli switch personalizzabili che possono bloccare siti Web dannosi, annunci fastidiosi e tracking online, oltre a darti una velocità extra se trovi che la tua connessione è in ritardo. E con una larghezza di banda illimitata, non rimarrai mai senza Internet.

Pro

  •  Funziona con Netflix, iPlayer, Amazon Prime, Hulu
  •  Velocità elevate e costanti
  •  Robusti standard di crittografia
  •  Anonimo: solida politica zero-registri
  •  Supporto 24h.

Contro

  •  Perdita WebRTC IPv6 in macOS
  •  Talvolta si riscontrano velocità medie.

Curioso di saperne di più? Visita la nostra recensione di CyberGhost .

4. PrivateVPN

Se stai cercando una VPN che sia semplice, facile da usare e abbia un eccellente supporto clienti, non cercare oltre PrivateVPN. Con oltre 100 server in 59 paesi, la rete di PrivateVPN offre una varietà incredibile per prestazioni più affidabili per ogni suo nodo. In effetti, abbiamo riscontrato che PrivateVPN offre l’accesso più costante a siti di streaming solitamente bloccati geograficamente come Netflix e Hulu. Inoltre, i raffinati metodi di crittografia di PrivateVPN (che impiegano 256 bit di crittografia AES) consentono la massima conservazione della velocità naturale del tuo Internet.

Nella semplice interfaccia di PrivateVPN sono presenti potenti failsafe ideati per proteggere la tua sicurezza in ogni momento, come la protezione dalle perdite DNS e un kill switch automatico. Ancora più importante, l’azienda mantiene una solida politica di zero registrazione, che consente di coprire le proprie tracce ed evitare il rilevamento da parte di chiunque. Mantenendo il suo design semplice e senza fronzoli non avrai problemi a collegarti online con l’app PrivateVPN, creata appositamente per il tuo Macbook Pro

Scopri di più nella nostra recensione PrivateVPN .

SPECIALE PER IL LETTORE:  migliora la sicurezza Internet del tuo Macbook Pro con PrivateVPN. Risparmia il 64% sul piano annuale e ricevi un mese in più gratis con la nostra offerta speciale.

5. PureVPN

Se desideri una VPN consolidata e comprovata, PureVPN ti copre. Uno dei più vecchi provider in circolazione, ha dimostrato più volte la sua capacità di rimanere competitivo e offrire crittografia potente e velocità elevate. Oltre 2000 server in oltre 140 paesi ti offrono molte opzioni tra cui scegliere quando si tratta di selezionare un server e la funzione di tunneling separato ti aiuta a scegliere quale attività passa attraverso la VPN.

A differenza di altre VPN, dove hai bisogno di app esterne per proteggerti da cose come virus e malware, PureVPN ti offre il filtro app, la protezione DDoS, gli indirizzi IP dedicati, il firewall NAT, i filtri antispam e il software antivirus – tutto internamente. Per i tuoi soldi, è difficile battere l’utilità pura del pacchetto di sicurezza informatica all-in-one di PureVPN.

I passaggi per avviare rapidamente la tua VPN

I passaggi per il download e l’installazione di una VPN per il tuo Macbook Pro sono abbastanza simili alle guide che troverai per altri sistemi, come il PC. Per prima cosa, visita il sito Web della VPN che hai scelto. Seleziona un piano e fornisci le informazioni richieste. Qui, creerai anche il tuo login utente e la password. Una volta fatto, scarica e installa il programma per Mac del tuo provider.

Una volta scaricato il file .dmg, fai clic e tieni premuta l’icona e trascinala nella cartella Applicazioni. Da lì, basta aprire l’app e inserire le informazioni di accesso. La maggior parte delle VPN ti connette automaticamente al server più veloce disponibile, di solito uno situato nelle vicinanze. Se stai solo cercando di proteggere i tuoi dati, allora sei a posto.

Se stai cercando di bypassare i blocchi geografici per visualizzare contenuti da altre parti (ad esempio, il tuo paese di origine), dovrai visitare l’elenco dei server VPN e selezionare il server appropriato. Ad esempio, se ti trovi fisicamente a Bangkok, ma vuoi visualizzare la libreria Netflix degli Stati Uniti , visita l’elenco dei server VPN e selezionane uno situato negli Stati Uniti.

Con il server selezionato e tutto collegato, eseguire un test rapido per essere sicuri. Apri il tuo browser preferito e visita ipleak.net . Questa pagina Web esegue automaticamente una ricerca dell’indirizzo IP, quindi sarai in grado di dire in pochi secondi se la tua connessione al server VPN è andata a buon fine. Sfruttando l’esempio dell’ultimo paragrafo, ipleak elenca il paese di origine del tuo indirizzo IP come “Stati Uniti” se la connessione è andata a buon fine e “Bangkok” (o simile) in caso contrario.

Se la connessione al server VPN non è andata a buon fine, tornare all’app e riprovare con un altro server. Se il problema persiste, contattare l’assistenza. Se, tuttavia, la tua connessione si è risolta correttamente con il server scelto, allora sei al sicuro online con la tua VPN.

Perché hai bisogno di una VPN per il tuo Macbook Pro

I macbook hanno una sicurezza integrata per bloccare virus e malware. Perché hai bisogno di una VPN?

Sebbene sia vero che il tuo Macbook Pro non è vulnerabile a questi tipi di attacchi come altri sistemi operativi, tali regole non si applicano al traffico di rete. Il tuo Macbook Pro gestisce solo il proprio hardware, proteggendolo dagli attacchi locali e non dal traffico che ne esce. Quando si tratta della privacy dei tuoi dati online, sei vulnerabile quanto tutti gli altri.

Se il tuo ISP, il governo del paese in cui ti trovi, un hacker o un’altra terza parte vogliono dare un’occhiata a ciò che stai facendo e dove, possono farlo. Ma con una VPN, la crittografia confonde i tuoi dati online. Ciò nasconde il tuo traffico e DNS e maschera il tuo indirizzo IP effettivo, proteggendo i dati sensibili e nascondendo ciò che stai facendo e da dove lo stai facendo.

E se è necessario utilizzare siti Web non locali, potrebbe non essere possibile a causa di blocchi geografici. Sia per lavoro, piacere (ad es. Netflix) o semplicemente per visualizzare gli account domestici, una VPN può aiutarti a bypassare i blocchi geografici che ti impediscono di visualizzare determinati contenuti online. Scegli un server situato nella regione a cui desideri accedere e sarai presto online.

Cose da tenere a mente

Sebbene le VPN siano utili per proteggere i tuoi dati e accedere ai contenuti da diverse parti del mondo, non sono a prova di bomba. Ci sono ancora alcune limitazioni che dovresti tenere a mente:

  • Download multipli necessari: se hai più dispositivi oltre al tuo Macbook Pro che vuoi proteggere, non saranno automaticamente connessi. Dovrai scaricare e installare l’app VPN per ogni dispositivo che desideri proteggere. Se lavori da casa, tuttavia, alcune VPN offrono il supporto per l’installazione direttamente sul tuo router Wi-Fi , creando un effetto generale di sicurezza su tutta la casa e su tutti i dispositivi collegati.
  • Virus e malware: anche se il tuo Macbook è abbastanza bravo ad evitarli, non è invincibile. Alcuni possono ancora causare problemi, quindi l’utilizzo di software antivirus e anti-malware è ancora un must.
  • Velocità: in alcuni casi, se non sei soddisfatto della velocità di connessione del tuo ISP, una VPN non ti aiuterà. Tuttavia, se disponi di dati illimitati e scopri che la connessione rallenta più avanti nel mese, il tuo provider di servizi internet potrebbe rallentarti artificialmente. In tal caso, una VPN può aiutarti ad accelerarla.
  • Tor – Se hai intenzione di fare qualche lavoro in piena “oscurità” – il giornalismo in un paese oppresso, per esempio, o un’attività che si trova nell’area grigia della legge – potresti aver bisogno di qualcosa di più della crittografia di una VPN per bypassare i firewall o altre forme censura. Se utilizzato insieme a Tor, tuttavia, otterrai l’anonimato necessario per aggirare queste restrizioni e accedere a un Internet libero e aperto (anche se a un costo notevole per la tua velocità di connessione).

Considerazioni per lavoratori remoti ed expats

Indirizzandoci ormai verso il lavoro a distanza e la vita all’estero, c’è stato un cambiamento nella cultura e nuove preoccupazioni sono sopraggiunte. Con così tante conversazioni spostate nel mondo online, improvvisamente le cose che potevano essere “catturate solo da un registratore audio nascosto” sono ora vulnerabili a perdite, violazioni e hack. Qualsiasi cosa, da un grosso contratto a una nuova demo di video, audio o altro, è ora online. Laddove un tempo dipendenti e collaboratori parlavano di persona o per telefono, queste stesse conversazioni avvengono ora nelle chat room, che spesso possono essere vulnerabili.

Inoltre, l’hardware è spesso non standard per i lavoratori remoti di tutti i tipi, in particolare i liberi professionisti. In un ufficio tipico, la tecnologia è standard su tutta la linea, quindi anche il software di sicurezza può esserlo. Ma con diversi dispositivi personali utilizzati da remoto, la sicurezza informatica riguarda parecchio i lavoratori remoti e i liberi professionisti. E dal momento che questi dispositivi spesso fanno il doppio lavoro fungendo anche da dispositivi personali, mescolandosi con i dati di lavoro, possono portare a un’esposizione accidentale ad amici e familiari.

Una VPN riduce questi rischi

Mantenere le connessioni sicure è una delle cose più grandi e importanti che puoi fare per impedire che queste violazioni si verifichino e rassicurare il tuo datore di lavoro o i tuoi clienti. È davvero allettante uscire di casa e andare all’Internet Café o alla caffetteria locale, ma queste sono reti molto insicure . Quindi, prima di connetterti ad esse, connettiti alla tua VPN, prima.

Ci sono anche altre cose che puoi fare. Quando collabori su progetti, assicurati di conservare tutti i documenti aziendali sensibili in un’unica posizione cloud sicura, piuttosto che sul Macbook e sul laptop del tuo team. Inoltre, puoi rinnovare anche la tua password. Assicurati che sia complessa, lunga e facile da ricordare. Usa una VPN e questi suggerimenti e puoi mantenere il tuo lavoro sicuro, privato e protetto.

Conclusione

Macbook Pro è un laptop eccellente per i lavoratori remoti, in particolare quelli impegnati nella creazione di contenuti video e audio. In questo articolo, ti abbiamo mostrato alcuni eccellenti provider VPN e spiegato perché è così importante che tu ne usi uno. Ti abbiamo consigliato le caratteristiche da cercare quando ne scegli uno e abbiamo parlato di ciò che le VPN possono e non possono fare. Ora non ti resta che utilizzare ciò che hai appreso e proteggere la tua rete con la migliore VPN per il tuo Macbook Pro.

Usi un Macbook Pro per il tuo lavoro o divertimento? Hai usato una VPN con esso? Considereresti farlo dopo aver letto questo articolo? Facci sapere nella sezione commenti.

 

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment