1. Home
  2. IT

Le migliori VPN per aggirare i blocchi GDPR e accedere ai siti di notizie stranieri

Il regolamento generale sulla protezione dei dati dell’Unione europea (GDPR) è stato una pietra miliare per la moderna privacy su Internet. I navigatori del Web di tutto il mondo hanno senza dubbio familiarità con i messaggi “cookie” di GDPR che appaiono su molti siti, insieme con le e-mail di aziende che offrono opt-out per gli abbonamenti al fine di rimanere conformi a questo nuovo regolamento.

Le leggi del GDPR sono un vantaggio netto per i cittadini dell’Unione europea e per i cittadini del mondo, davvero. Uno svantaggio del regolamento è che i servizi online devono essere conformi al GDPR, altrimenti sono inaccessibili in tutta Europa. Indipendentemente dal luogo in cui si trova il sito o il servizio, se non possono seguire le regole GDPR, vengono effettivamente bloccati nell’UE.

Diverse decine di siti Web di notizie e intrattenimento finora non sono riusciti a fare gli aggiornamenti necessari per consentire l’accesso dopo l’entrata in vigore di GDPR. Il risultato è che molti di questi siti stranieri ed alcune fonti di notizie sono completamente inaccessibili in Europa. Fino a quando queste aziende non si adegueranno alla normativa, i cittadini europei dovranno utilizzare una VPN per bypassare il blocco GDPR per accedere a fonti di notizie di tutto il mondo.

Offerta esclusiva: risparmia il 49% e prova ExpressVPN al 100% senza rischi!

Ottieni la VPN n. 1 

30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati

VPN e privacy online

La sicurezza dei dati non è mai stata più importante di adesso. Le agenzie governative gestiscono lo snooping governativo sui cittadini, gli ISP rintracciano e registrano i dati da vendere agli inserzionisti, e ogni hacker con un laptop vorrebbe aprirti il browser e accedere alla tua cronologia delle ricerche. Questi pericoli semplicemente non erano presenti nei primi giorni del web. Oggi, anche gli utenti ordinari del web sono consapevoli di quanto pericoloso possa essere Internet.

Come funzionano le VPN

Le VPN forniscono una soluzione “elegante” ad una serie di problemi del mondo online. Esse aggiungono la crittografia a ogni pacchetto di dati che lascia il tuo dispositivo. La crittografia sigilla tutto il traffico in modo che nessuno possa dire cosa stia facendo online. Non importa quali siti visiti o cosa scarichi, con una VPN in azione la tua attività è sicura e protetta da molteplici rischi.

Le VPN forniscono inoltre una comoda soluzione alternativa per sbloccare contenuti con limitazioni geografiche. Consentendoti di scegliere un indirizzo IP virtuale univoco ogni volta che ti connetti a uno dei loro server ti consente di apparire ai siti come se ti trovassi in un paese diverso, il tutto con pochi clic del mouse o tocchi sul touchscreen di uno smartphone.

Il risultato finale dell’utilizzo di una VPN è la totale privacy online e l’anonimato quasi perfetto. Puoi accedere a film stranieri, mantenere la tua identità protetta da leggi fallaci sulla neutralità della rete!

GDPR e Privacy

GDPR è la risposta dell’Unione Europea ai siti Web e ai servizi online che memorizzano una grande quantità di informazioni sugli utenti senza dare loro la possibilità di recedere. Con la GDPR in atto, ogni sito che serve i cittadini dell’UE deve offrire ai visitatori la possibilità di acconsentire volontariamente a ciascuna forma di raccolta dei dati. Un sito web utilizza i cookie per archiviare temporaneamente le informazioni? Deve prima chiederlo agli utenti.

La maggior parte delle aziende online di tutto il mondo ha aggiornato i propri termini di servizio e le politiche sulla privacy a tutti i livelli, non solo per i cittadini dell’UE, in quanto è molto più semplice rispetto all’utilizzo di pratiche di privacy separate per più regioni. Il risultato è il netto miglioramento della privacy e il controllo dei dati per tutti nel mondo, e questa è una buona cosa per chiunque!

Bloccato da GDPR

Cosa succede ai siti che non rispettano queste leggi sulla conservazione dei dati? Gli ISP europei li bloccano, chiaro e semplice. Fino a quando un sito non apporterà le modifiche richieste dai regolamenti GDPR, semplicemente non sarà accessibile ai cittadini europei.

Il GDPR ha anche alcuni meandri più profondi. Alcune delle diciture del regolamento possono consentire all’UE di regolamentare o bloccare i siti con un preavviso minimo o nullo. Ciò ha sollevato alcuni preoccupazioni sulla privacy per il futuro, ma al momento non sembra che la GDPR rappresenti una minaccia, ma solo una migliore privacy.

VPN e GDPR

In che modo una VPN può aiutare a superare i blocchi GDPR? Semplice: dando agli utenti la possibilità di apparire come se provenissero da un altro paese. L’accesso a uno qualsiasi dei siti di notizie attualmente bloccati dall’Europa restituirà un messaggio di errore. Se si dispone di una buona VPN, tuttavia, è possibile fare clic su alcune opzioni, scegliere un server situato al di fuori dell’UE, quindi ricaricare il sito e divertirsi.

Accedi ai siti di notizie bloccati da GDPR in Europa con queste VPN

Bloccato dietro un atto legislativo frustrante e non puoi accedere ai siti di notizie che desideri? Non preoccuparti, una buona VPN può rendere tutto perfetto in un batter d’occhio.

La privacy è una delle principali preoccupazioni per l’internet moderno, ma ci sono altre importanti funzionalità a cui prestare attenzione quando si ricerca una VPN. Di seguito è riportato un elenco dei criteri a cui è stata data la priorità quando si effettua la ricerca nell’elenco delle VPN consigliate.

  • Politica di registrazione: la tua privacy non è mai scontata se una VPN tiene registri dettagliati sul tuo uso della rete.
  • Reputazione: l’aspetto più difficile da quantificare di un servizio VPN è anche uno dei più importanti. Se altre persone non si fidano della VPN, nemmeno tu dovresti farlo.
  • Funzionalità di sicurezza – Mantenere la tua identità sicura richiede molto più della semplice crittografia. Le migliori VPN offrono una protezione contro le perdite DNS e un kill switch automatico, come minimo.
  • Sede legale : dove una compagnia VPN è registrata può avere un enorme impatto sulla tua privacy. Per aggirare la GDPR, assicurarsi che abbia sede al di fuori dell’UE.
  • Posizioni server: più server sono sempre una buona cosa, ma assicurati che la tua VPN abbia molti nodi fuori dall’Europa per connessioni ottimali.

1 – ExpressVPN veloce e intuitivo

ExpressVPN è una delle VPN più veloci e affidabili in circolazione, con un punteggio elevato in tutto, dalla velocità del server alle pratiche di privacy. Ha un software facile da usare per PC Windows, Mac e Linux così come tablet smartphone Android e iOS, i quali possono accedere e connettersi alla rete in pochi secondi. ExpressVPN ti offre inoltre l’accesso completo a oltre 2000 server in 94 paesi diversi, rendendosi la scelta perfetta per aggirare i firewall GDPR e navigare sul Web libero e aperto.

ExpressVPN mantiene i dati protetti con la crittografia AES a 256 bit e una politica di zero-logging su traffico, richieste DNS e indirizzi IP. Il suo software è dotato di protezione contro le perdite DNS e un kill switch automatico per una privacy online ancora più forte. Avrai inoltre accesso a centinaia di server negli Stati Uniti e all’estero, fornendo un eccellente accesso a Internet al di fuori delle zone controllate da GDPR.

Pro

  •  Sblocca Netflix USA, BBC iPlayer e altri servizi di streaming
  •  Velocissimi server con perdita di velocità minima
  •  Molto semplice e facile da usare
  •  Nessun registro di informazioni personali mantenuto
  •  Grande supporto (chat 24/7).

Contro

  •  Il piano mensile ha un costo elevato.

Vuoi saperne di più sulle funzionalità di ExpressVPN? Controlla la nostra recensione ExpressVPN completa .

OFFERTA ESCLUSIVA: iscriviti per un anno ad ExpressVPN a $ 6,67 al mese e ricevi 3 mesi GRATIS! C’è anche una garanzia di rimborso di 30 giorni senza rischi, nel caso non fossi completamente soddisfatto.

2 – NordVPN – Protezione potente

NordVPN è pieno di funzionalità di cui gli utenti di VPN e fanatici della privacy amano parlare. La cosa più impressionante è la rete in continua espansione della società con oltre 4.580 server in 62 paesi diversi, più del doppio delle dimensioni di molte VPN concorrenti. Con questo numero di posizioni è garantito l’accesso a nodi fulminei ovunque nel mondo, quindi tutto ciò che devi fare è solo accedere e iniziare a navigare!

NordVPN ha una straordinaria politica di zero-logging che copre tutto, dalla larghezza di banda al traffico, data e ora e persino gli indirizzi IP. Il backup di queste funzionalità è un kill switch automatico, una protezione DNS leak e una crittografia AES a 256 bit su tutti i dati, oltre all’accesso esclusivo alla protezione DDoS, onion over VPN e ai server di doppia crittografia!

Pro

  •  Funziona con Netflix, BBC iPlayer senza problemi
  •  Ampio parco server di oltre 4.500 server diversi
  •  Forti disposizioni di sicurezza
  •  Cripta anche i metadati della tua navigazione
  •  Politica di garanzia soddisfatti o rimborsati (30 giorni).

Contro

  •  La selezione automatica del server può essere inaffidabile
  •  A volte è lento con i rimborsi (ma li emette sempre e comunque).

Scopri di più sui pro e contro dell’uso di NordVPN nella nostra recensione completa su NordVPN .

OFFERTA ENORME: ottieni uno sconto del 66% sull’abbonamento di 2 anni, solo $ 3,99 al mese ! Tutti i piani sono supportati da una garanzia di rimborso di 30 giorni.

3 – CyberGhost – Veloce e sicuro

CyberGhost è un servizio VPN bilanciato, facile da usare e veloce ideato per proteggere gli utenti dai pericoli online in tutto il mondo. Gli abbonati hanno accesso completo e illimitato a oltre 1.200 server in 60 paesi diversi con CyberGhost il quale fornisce tutta la velocità e la sicurezza di cui potreste aver bisogno. È perfetto per aggirare i firewall di censura, evitare blocchi GDPR o sbloccare video di Netflix da altri paesi.

CyberGhost allestisce uno “scudo di privacy” basato su crittografia AES a 256 bit e una politica di zero-logging su traffico, data e ora e indirizzo IP. La protezione da fughe DNS e un kill switch automatico sono standard anche con il software personalizzato dell’azienda, che blocca potenziali perdite per garantire che nessuna informazione identificativa lasci mai il tuo dispositivo. Ciò ti consente di accedere e trasmettere tutto ciò che desideri in completa privacy.

Pro

  •  Funziona con Netflix, iPlayer, Amazon Prime, Hulu
  •  Oltre 1.200 server, oltre 55 paesi
  •  Nessuna perdita IP rilevata
  •  Privato: politica di no-logging solida
  •  Garanzia soddisfatti o rimborsati di 45 giorni.

Contro

  •  Rilevata perdita WebRTC
  •  Impossibile sbloccare altri siti di streaming.

Scopri di più sulle funzionalità uniche di CyberGhost nella nostra recensione completa su CyberGhost.

Ottieni uno sconto del 77%  sul piano triennale di CyberGhost, per pagamenti a partire da $ 2,75 al mese.

4 – PrivateVPN : stabile e sicuro

PrivateVPN è un servizio VPN affidabile e ben stimato che si concentra sulla sicurezza e sulle alte velocità. La VPN consente agli utenti di rimanere al sicuro in qualsiasi parte del mondo, tutto durante lo streaming e la navigazione sul Web senza un blocco GDPR (o qualsiasi altro tipo di censura) in vista. PrivateVPN funziona bene anche su smartphone, PC desktop e altri dispositivi, rendendosi una scelta ideale per chiunque desideri utilizzare una VPN senza dover affrontare complicate configurazioni.

Questo provider gestisce una piccola ma potente rete di 80 server in 56 paesi diversi, con dozzine di nodi situati negli Stati Uniti e al di fuori dell’Unione Europea. PrivateVPN sigilla inoltre i dati con la crittografia AES a 256 bit, protegge la connessione con un kill switch automatico e una protezione da perdita DNS e dispone di una politica di registrazione-zero su tutto il traffico per una solida base di privacy.

Ulteriori informazioni sulle funzionalità utili di PrivateVPN nella nostra recensione di PrivateVPN .

5 – PureVPN – Privacy e molto altro

PureVPN è una VPN completa che offre molto più della semplice privacy e sicurezza. L’azienda offre un’intera suite di strumenti di protezione online per tenerti al sicuro ogni volta che ti colleghi, tra cui protezioni antimalware, blocco delle app, filtri del sito Web DNS e protezione antivirus. Queste funzionalità sono incluse con il software VPN e funzionano su quasi tutti i dispositivi, consentendoti di mantenere ogni connessione al sicuro dai pericoli online senza dover installare e gestire una dozzina di app diverse.

PureVPN gestisce una rete veloce di oltre 750 server in 140 paesi in tutto il mondo. I dati che passano attraverso questa rete sono protetti con crittografia a 256 bit e protetti da una politica di zero-logging sul traffico. PureVPN aggiunge la protezione contro le fughe DNS e un kill switch automatico a tutte le versioni del suo software per una forte privacy, consentendoti di riprodurre film e navigare sul Web in completa tranquillità ogni volta.

OFFERTA: approfitta di uno straordinario sconto del 73% su un piano di 2 anni, solo $ 2,95 al mese! Puoi anche provarlo senza rischi con la garanzia di sette giorni soddisfatti o rimborsati della società.

Come accedere ai siti Web di notizie bloccati dall’UE

Una volta installata una buona VPN, sei pronto per sbloccare tutti i siti di notizie del mondo, indipendentemente dal loro adeguamento alla GDPR. Segui i passaggi sottostanti e navigherai liberamente e navigherai in rete in completa privacy in pochi secondi.

Passaggio 1: download e connessione alla VPN

I servizi VPN fanno un ottimo lavoro, rendendo il processo di installazione e connessione il più semplice possibile. Seguire i passaggi seguenti per ottenere la VPN e connettersi a un server non locale. Se si incontrano problemi durante il processo, fare riferimento alle pagine di supporto della VPN per istruzioni più dettagliate.

  1. Su un browser web, accedi al tuo account VPN e scarica l’app per il tuo dispositivo.
  2. Installa il software e avvialo.
  3. Inserisci le credenziali di accesso al tuo account VPN.
  4. Apri l’elenco dei server e scegline uno al di fuori dell’UE.
  5. Attendi qualche istante affinché si connetta.
  6. Ora sei libero di usare Internet e navigare in un mondo di siti di notizie, anche se sono bloccati da GDPR!

Passaggio 2: verifica il tuo indirizzo IP

È una buona idea assicurarti che la tua VPN stia effettivamente fornendo un indirizzo IP legittimo al di fuori dell’Unione Europea, altrimenti non sarai in grado di accedere ai siti di notizie che ti interessano. Esegui un test di perdita IP veloce e gratuito per verificare che la tua VPN sia pronta per farti navigare.

  1. Apri la tua app VPN , vai al browser dei server e connettiti a un server. Assicurati che si trovi al di fuori dell’Unione Europea, preferibilmente da qualche parte negli Stati Uniti.
  2. Avvia un browser web sullo stesso dispositivo e visita ipleak.net .
  3. Quando la pagina viene caricata, eseguirà automaticamente una ricerca di indirizzi IP .
  4. Guarda la casella nella parte superiore della pagina sotto “I tuoi indirizzi IP”. Se mostra un paese diverso da quello in cui ti trovi attualmente, sei pronto.
  5. Se la casella mostra la tua posizione fisica, potrebbe essere necessario verificare con il tuo provider VPN per risolvere un errore di perdita IP.

A quali importanti siti Web di notizie non possono accedere gli europei?

I siti che attualmente non rispettano le misure di conformità con GDPR provengono da due principali società statunitensi: Tronc Inc e Lee Enterprises. Insieme, queste due società controllano dozzine di siti da quasi tutti gli stati degli Stati Uniti, tutti completamente inaccessibili dall’Unione Europea.

Di seguito è riportato un elenco parziale dei siti Web di notizie bloccati. Alcuni di questi sono pubblicazioni locali minori, ma altri, come il Chicago Tribute e il Los Angeles Times, trattano notizie di tutto il mondo.

  • Arizona Daily Sun
  • Baltimore Sun
  • Chicago Tribune
  • Daily Journal
  • Daily Press
  • Diego Union-Tribune
  • Globe Gazette
  • Los Angeles Times
  • Missoula Independent
  • Montana Standard
  • New York Daily News
  • Orlando Sentinel
  • RedEye
  • Sun-Sentinel
  • The Capital
  • The Citizen
  • The Daily News
  • The Hartford Courant
  • The Morning Call
  • The Post-Star
  • The Sentinel
  • The Virginia-Pilot
  • The World

Se non riesci ad accedere a nessuno dei siti di cui sopra dall’Europa, accendi la tua VPN, scegli un server negli Stati Uniti, ricarica la pagina e divertiti.

Conclusione

Se sei frustrato per alcuni aspetti negativi delle leggi GDPR, non preoccuparti, una buona VPN può sistemare le cose. Passando a un indirizzo IP di fuori dell’Unione Europea, è possibile accedere ai principali siti Web di notizie in qualsiasi paese, anche se non sono conformi a GDPR. Bastano pochi clic e sei pronto!

Quali pubblicazioni stai pensando di sbloccare con la tua VPN? Quali altri usi hai trovato per la tua VPN? Lascia i tuoi consigli nei commenti qui sotto!

 

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment