1. Home
  2. IT
We are reader supported and may earn a commission when you buy through links on our site. Learn more

Le migliori VPN per Freelancers e lavoratori a distanza del 2020

Le VPN sono strumenti essenziali per liberi professionisti e lavoratori da remoto, poiché queste categorie utilizzano prevalentemente Internet per gestire le proprie attività. Al fine di proteggere i tuoi dati sensibili online e garantirti l’accesso ad un Internet libero e aperto, ovunque tu sia, ti mostreremo tutto ciò che devi sapere sulla scelta e l’integrazione di una VPN nel tuo lavoro.

Con connessioni Internet veloci disponibili ormai in tutto il mondo e posti di lavoro che si spostano sempre più sull’online, sempre più persone iniziano a lavorare a distanza. Il telelavoro sta diventando la norma in un’infinità di settori e contesti di lavoro. Inoltre, nella nuova gig-economy, molte persone lavorano come freelancers, lavorando autonomamente per più clienti e gestendo i propri programmi e carichi di lavoro.

Sia il lavoro a distanza che il freelancing offrono ai lavoratori la libertà di lavorare in modi nuovi, spesso anche lavorando da una nuova sede. Quando puoi condurre su Skype tutte le tue riunioni e inviare tutto il tuo lavoro via e-mail, perché non lavorare da un’altra posizione? Potrebbe essere in viaggio in un nuovo paese o semplicemente facendo uscire del tempo per un po ‘di lavoro durante la visita ad amici o alla famiglia nella propria città natale.

In entrambi i casi, sia i liberi professionisti che i lavoratori remoti necessitano di alcuni strumenti fondamentali nel loro arsenale digitale per affrontare tutti i problemi che sorgono quando si lavora online. Oggi definiremo perché i lavoratori remoti e i liberi professionisti potrebbero desiderare una VPN, quindi raccomanderemo le migliori VPN per freelancers e chi lavora a distanza più in generale.

Come scegliere una buona VPN

Con tutti questi vantaggi, è chiaro che i lavoratori remoti e i liberi professionisti trarranno approfitteranno di una VPN. Oltre a proteggere il loro lavoro professionale, una VPN migliorerà anche la loro privacy personale. Ma come si fa a scegliere una buona VPN e quali sono i fattori più importanti per fare una scelta informata? Di seguito ti consigliamo le migliori VPN per lavoratori remoti e liberi professionisti, in base ai fattori che riteniamo essere fondamentali:

  • Crittografia avanzata. Affinché una VPN ti protegga, hai bisogno della migliore crittografia possibile, e che sia praticamente impossibile da decifrare. Raccomandiamo la crittografia a 256 bit standard del settore, a seconda dei casi d’uso.
  • Connessioni veloci. Una VPN mediocre può rallentare molto la tua connessione Internet, rendendo il lavoro difficile. Abbiamo trovato VPN così veloci che non ti accorgerai nemmeno del rallentamento della crittografia.
  • Una politica di non registrazione (zero-logging). Per la massima tranquillità quando si tratta di privacy, cerchiamo provider VPN che non conservano alcuna registrazione dei dati e del traffico dei propri utenti in modo da poter essere certi che le attività non vengano rese pubbliche, vendute o consegnate alle autorità.
  • Supporto software per diversi sistemi operativi e dispositivi. Vuoi essere in grado di proteggere tutti i tuoi dispositivi con un solo abbonamento VPN? Cerchiamo provider con softwares per più piattaforme diverse.
  • Nessuna limitazione di larghezza di banda o restrizioni sul traffico. Molte VPN gratuite hanno limiti di larghezza di banda o limitazioni sui tipi di traffico consentiti sulla rete, il che non va bene quando si desidera lavorare liberamente. Identifichiamo servizi VPN a pagamento affidabili che non hanno limiti di larghezza di banda né restrizioni sul traffico in modo da poter navigare liberamente per ogni necessità lavorativa, ma anche d’intrattenimento eventualmente.

Quali sono le migliori VPN per i lavoratori remoti?

Tenendo conto di tutti i suddetti fattori, l’unica cosa rimasta da fare è scegliere e installare una VPN. Ma cosa bisogna cercare in un mercato così stracolmo di offerte? Prima di scoraggiarti e lasciar perdere, dai un’occhiata ai nostri consigli sulle le migliori VPN per chi lavora da remoto:

1. ExpressVPN

ExpressVPN - Editors choice

Una delle VPN più popolari su Internet tra utenti esperti e professionisti è ExpressVPN . Grazie alle sue connessioni velocissime e all’eccezionale affidabilità in tutto il mondo, questo servizio è stato ideato per i viaggiatori abituali. Con una rete di server di oltre 3.000 unità in 94 paesi, non avrai problemi a trovare un server e beneficerai anche di un’eccellente sicurezza con una solida crittografia a 256 bit e una politica di zero registrazione per proteggere la tua privacy. Il software ha utili funzionalità avanzate come un test di velocità e di perdita DNS ed è disponibile per Windows, Mac OS, Android, iOS, Linux e altro.

Leggi la nostra recensione completa su ExpressVPN .

Pro

  •  Sblocca Netflix e altri siti di streaming
  •  94 paesi, oltre 3.000 server
  •  Molto semplice e facile da usare
  •  Non conserva registrazioni di dati personali
  •  Live Chat 24/7.

Contro

  •  Prezzi leggermente più alti.
IL MIGLIOR PROVIDER PER I FREELANCERS:  ExpressVPN è la scelta migliore per i lavoratori remoti che danno valore soprattutto alla velocità e alla privacy. Ricevi 3 mesi gratis e risparmia il 49% sul piano annuale. Garanzia di rimborso di 30 giorni inclusa.

2. NordVPN

nordvpn

Per coloro che si preoccupano principalmente di sicurezza e vogliono essere assolutamente sicuri che nessuno possa accedere ai propri dati, NordVPN è la scelta migliore. Questo servizio ha oltre 5.500 server in oltre 60 paesi diversi per un facile accesso ai contenuti web e media di altre parti del mondo. La migliore caratteristica è l’eccezionale sicurezza. Oltre alla potente crittografia a 256 bit e alla politica di zero-registrazione che non ti aspetteresti, c’è anche una speciale funzione di doppia crittografia con cui i tuoi dati vengono crittografati non una ma due volte. I dati vengono fatti passare attraverso un ulteriore livello di crittografia per la migliore sicurezza possibile. Il software ha un’interfaccia cartografica che lo rende ideale per i viaggiatori ed è disponibile per Windows, Mac OS, Linux, iOS, Chrome OS, Android, iOS e Windows Phone, nonché estensioni del browser per Firefox e Chrome.

Leggi la nostra recensione completa su NordVPN .

Pro

  •  Sblocca Netflix americano
  •  Nessun limite di larghezza di banda
  •  Permette connessioni simultanee da 6 dispositivi
  •  Sede legale a Panama
  •  30 giorni per un rimborso garantito.

Contro

  •  Alcuni server possono avere velocità d / l medie
  •  Le app a volte possono essere lente a connettersi.
MIGLIOR VPN PER QUALITÀ/PREZZO: ricevi un enorme sconto del 70% sull’iscrizione al piano triennale, portando il prezzo mensile a soli $ 3,49. Inoltre, tieni presente che tutti i piani prevedono una garanzia di rimborso di 30 giorni senza rischi.

3. IPVanish

ipvanish

Quando vuoi una VPN che sia veloce più di ogni altra cosa, allora hai bisogno di IPVanish. Con velocità di connessione elevatissime e una rete di oltre 1.300 server in 60 paesi diversi, puoi sempre trovare un server nel paese che desideri e avere la certezza che sarà super veloce. Il servizio offre una buona sicurezza con una solida crittografia a 256 bit e una politica di zero registrazione, in modo da poter navigare con la massima tranquillità. Il software ha funzioni utili come il kill switch, riconnessione automatica, protezione da perdite per IPv6 e DNS, cambio periodico dell’indirizzo IP e DNS configurabile manualmente, è disponibile per Windows, Mac OS, Android, Linux, Windows Phone e iOS.

Leggi la nostra recensione completa su IPVanish .

OFFERTA ESCLUSIVA: I  lettori di AddictiveTips possono risparmiare un incredibile 60% qui, sul piano annuale IPVanish, portando il prezzo mensile a soli $ 4,87 / mese.

4. VyprVPN

ipvanish

Un’altra buona opzione per i viaggiatori, in particolare quelli che trascorrono del tempo in Cina, è VyprVPN. Il famigerato Great Firewall della Cina limita fortemente quali siti e contenuti sono accessibili dalla Cina e il governo cinese cerca di reprimere l’uso delle VPN aggiungendo scudi VPN alle sue reti. Ciò significa che molte VPN non funzionano in Cina, ma VyprVPN funziona ancora.

Questo succede perché oltre a una buona sicurezza con crittografia a 256 bit e una politica di zero registrazione, il servizio ha una funzione speciale chiamata protocollo Chameleon. Questo protocollo non solo crittografa i tuoi dati ma anche i tuoi metadati (che includono informazioni sull’origine e la destinazione dei pacchetti di dati). Il rilevamento VPN prova a confrontare l’origine dei dati con l’origine dichiarata nei metadati e rifiuta quelli che non corrispondono, motivo per cui la maggior parte delle VPN non funziona su tali reti. Ma poiché il protocollo Chameleon crittografa anche i metadati, i bloccanti VPN non trovano alcuna discrepanza e quindi VyprVPN funziona ottimamente.

Ciò la rende la scelta migliore per i lavoratori remoti che andranno o attraverseranno la Cina. Il servizio ha una rete di oltre 700 server in 70 paesi diversi e il software è disponibile per Windows, Mac, Android e iOS.

Leggi la nostra recensione completa su VyprVPN .

SPECIALE PER IL LETTORE: Tutti i piani includono una garanzia di rimborso di 30 giorni, abbonati a soli $ 5 / mese.

Perché è difficile accedere a contenuti esteri

Ecco un problema comune quando lavori in remoto: arrivi in ​​un nuovo paese, trovi un bar con una connessione a Internet, decidi di lavorare un po’ e poi un disastro: non puoi accedere a file o siti Web vitali. Il problema è che alcuni siti utilizzano la geolocalizzazione per tenere traccia della provenienza degli utenti e quindi limitare l’accesso dei visitatori ai contenuti in base alla loro posizione.

Ad esempio, una nuova fonte potrebbe essere disponibile solo nella sua area locale e non essere accessibile dall’estero. Oppure può esserci un problema di lingua, come quando visiti un sito familiare ma il contenuto è presentato nella lingua del paese in cui ti trovi, non nella lingua che parli. In entrambi questi casi, stai vedendo una versione del sito diversa da quella che troveresti normalmente a casa perché ti trovi in ​​una posizione geografica diversa. Questo è lo stesso problema che riscontrerai se provi a utilizzare un servizio di streaming come Hulu o Netflix: i contenuti che puoi guardare a casa potrebbero non essere disponibili quando sei all’estero.

Questo processo si chiama blocco regionale e significa che i siti Web ti consentiranno di accedere a determinati contenuti solo quando li visiti da una particolare posizione geografica. Ciò può causare molti problemi ai lavoratori remoti che viaggiano o accedono ai loro materiali di lavoro da una nuova posizione. Fortunatamente, è possibile aggirare questi geo-blocchi e accedere ai file e ai contenuti web come al solito, semplicemente utilizzando una VPN.

Utilizzo di una VPN per aggirare i geo-blocchi

Quindi, come funziona questo processo di blocco regionale? Normalmente, quando si utilizza una connessione Internet non crittografata, verrà assegnato un indirizzo IP dal proprio provider Internet e questo indirizzo IP può essere associato ad una determinata posizione. Questo succede perché intervalli di indirizzi IP sono assegnati a ciascun paese, quindi quando visiti qualsiasi sito Web quel sito può leggere il tuo IP e vedere da dove stai visitando. Quando viaggi all’estero e provi ad accedere a un sito Web con blocco regionale, il sito vede che sei in Italia, piuttosto che negli Stati Uniti, e limita fortemente ciò che puoi vedere o addirittura accedere.

Una VPN può aiutarti dandoti un nuovo indirizzo IP. Una VPN funziona crittografando tutti i dati che escono dal tuo dispositivo e viaggiano su Internet. Scegli un server a cui connetterti nel paese di tua scelta e i tuoi dati crittografati vengono inviati a quel server per essere de-crittografati a loro volta e inviati sulla loro strada verso la destinazione prestabilita. Ciò significa che, poiché i dati sono crittografati sul server, viene assegnato loro un IP corrispondente alla posizione del server e non alla posizione del dispositivo. Quindi, anche se sei in Italia, puoi connetterti a un server negli Stati Uniti, quindi quando visiti i siti web essi ti mostreranno la loro versione americana. Ecco come aggirare i geo-blocchi da qualsiasi paese.

Un servizio VPN ti darà accesso a una rete di server estesa in tutto il mondo, in modo da poter scegliere qualsiasi server cui connetterti e navigare come se fossi proprio in quel paese. Ciò significa che i lavoratori remoti o i liberi professionisti possono essere tranquillamente all’estero e connettersi a un server nel loro paese di origine, quindi utilizzare Internet per accedere a tutti i siti di cui hanno bisogno, proprio come se fossero a casa. Possono persino guardare i servizi di streaming come Netflix o Hulu, nelle versioni nazionali/internazionali come se fossero a casa.

Altri motivi per utilizzare una VPN

Una VPN può offrire più vantaggi ai lavoratori remoti rispetto alla semplice comodità di aggirare i blocchi regionali. Ci sono anche diversi vantaggi in termini di sicurezza e privacy che bisogna considerare:

  • Proteggersi dagli hacker sul wi-fi pubblico. Un modo popolare di lavorare a distanza è trovare una rete wifi pubblica in un bar o in un aeroporto, ad esempio, e usare questa connessione per lavorare. Tuttavia, può essere pericoloso connettersi a una rete pubblica senza alcuna protezione. Quando si inviano dati attraverso una rete, altri utenti potrebbero essere in grado di intercettarli. Ciò significa che gli hacker su reti wifi pubbliche potrebbero rubare le tue informazioni personali e usarle per il furto di identità o potrebbero spiare i tuoi documenti di lavoro privati. Puoi proteggerti da questo rischio utilizzando una VPN ogni volta che ti connetti a una rete pubblica. La crittografia della VPN permetterà che i tuoi dati vengano “sigillati” in modo sicuro affinché nessun altro sulla rete possa leggerli o intercettarli.
  • Preservare la propria privacy. Ogni volta che si utilizza una connessione Internet non protetta, è facile per il fornitore di servizi Internet rintracciare esattamente i siti visitati e persino visualizzare i dati inviati su Internet. Oltre ad essere un’invasione della privacy dell’utente, se il tuo lavoro è per così dire “sensibile”, tutto questo può essere un grosso problema. Per impedire al tuo provider di servizi Internet, al governo o ad altre terze parti di monitorare l’utilizzo che fai di Internet, utilizza una VPN per crittografare i tuoi dati.
  • Scaricare file in modo sicuro. Se stai per scaricare file o visitare siti Web che non sono completamente legali, devi fare un bel po’ d’attenzione, in particolare quando sei in viaggio . Assicurati di non avere problemi con il download o lo streaming di qualcosa di cui non dovresti fruire; utilizza una VPN per crittografare il tuo traffico e nascondere le tue attività di download.

Conclusione

I freelancers e i lavoratori remoti beneficiano di un orario di lavoro e di una tabella di marcia flessibile, il che significa che possono viaggiare e lavorare in molte località al di fuori dell’ufficio tradizionale. Tuttavia, lavorare da remoto richiede anche la considerazione di alcuni problemi di sicurezza: dall’eventualità che gli hacker rubino i tuoi dati mentre usi il wifi pubblico in una caffetteria alla difficoltà di accesso ai contenuti, limitati nel paese in cui ti trovi attualmente. Una VPN può aiutare a migliorare entrambi questi contesti e migliorare contemporaneamente la sicurezza e la privacy online generale. Una qualsiasi delle cinque VPN che abbiamo raccomandato è un’ottima scelta per liberi professionisti e lavoratori remoti, e ti aiutano a rendere il tuo lavoro migliore e più sicuro.

Se hai esperienza con il lavoro remoto, quali misure di sicurezza hai adottato fino ad oggi? Hai usato una VPN o c’è un altro metodo che vuoi condividere con noi? Facci sapere nei commenti qui sotto.

 

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.