1. Home
  2. IT

Le migliori VPN per Kodi: Testate su velocità e streaming

Kodi è uno dei lettori multimediali più facili da usare e personalizzabili presenti sul mercato. Il software è gratuito e open source, ed è disponibile per quasi tutti i dispositivi moderni rendendo estremamente facile il download e lo streaming di musica, film e altri media a casa ed in viaggio.

Usare Kodi non è però esente da rischi. Infatti l’invio e la ricezione di dati non criptati tramite internet è pericoloso, soprattutto se si usano reti torrent o P2P. tale operazione infatti potrebbe mettere in allarme il tuo provider e persino portare alla chiusura del tuo account. Oggigiorno infatti anche accedere a canali e contenuti bloccati per la tua area geografica è difficile con Kodi.

Fortunatamente, usare una VPN con Kodi risolve tutti i problemi. Non solo ti fornisce traffico anonimo e crittografato, ma le VPN ti consentono anche di eludere il contenuto bloccato della regione con un semplice clic.

Come valutare una VPN

L’utilizzo di una VPN con Kodi richiede alcuni requisiti speciali rispetto alle VPN per la navigazione standard. Dal momento che scaricherete e trasmettete file di grandi dimensioni, la velocità dei dati è una priorità elevata, così come la limitazione della larghezza di banda e del tipo di file. Abbiamo preso in considerazione questi e molti altri fattori al momento di scegliere la nostra lista di VPN raccomandate per Kodi.

  • Criteri di registrazione e sicurezza: non ha senso utilizzare una VPN in grado di archiviare e vendere i dati. Per mantenere la privacy al primo posto, ci siamo assicurati che ogni servizio VPN crittografasse tutto il traffico e avesse una rigida politica di zero-logging. La tua posizione e le tue informazioni rimarranno così al sicuro.
  • Limitazioni del traffico: alcune VPN bloccano il traffico di volumi particolarmente elevati, inclusi file P2P e torrent. Questo può paralizzare la tua esperienza con Kodi, limitando severamente ciò che puoi scaricare e trasmettere. Tutte le VPN sottostanti supportano il più ampio raggio di traffico possibile, inclusi P2P e torrent.
  • Limitazioni della larghezza di banda: la velocità è fondamentale quando si eseguono streaming di video e musica attraverso Kodi. Alcune VPN impongono limiti sulla velocità di trasferimento dei file, spesso limitando la velocità dopo aver raggiunto una determinata soglia. Tutti i servizi VPN di seguito offrono una larghezza di banda illimitata.
  • Restrizioni geografiche – Uno dei vantaggi principali dell’utilizzo di una VPN con Kodi è aggirare le norme locali sulla censura messe in atto da governi o università. Questi sono particolarmente fastidiosi quando si viaggia o quando determinati contenuti sono bloccati nella propria regione. Abbiamo controllato i servizi riportati di seguito per assicurarci di avere una vasta gamma di opzioni e di passare da un paese all’altro senza alcun problema.
  • Disponibilità della piattaforma: Kodi è multipiattaforma e disponibile su quasi tutte le piattaforme mobili e desktop. Per sfruttare la tua VPN, dovrai installare il software sul dispositivo che usa Kodi. Ciascuno dei servizi scelti di seguito fornisce software personalizzato per un’ampia gamma di piattaforme, inclusi computer desktop, dispositivi mobili e Amazon Fire TV Stick.

Migliori VPN per Kodi per il 2018

1. IPVanish

IPVanish punta tutto su velocità, sicurezza e privacy. Il servizio offre un ottimo anonimato utilizzando oltre 40.000 IP condivisi distribuiti su 750 server in 60 paesi diversi. Questa rete consente inoltre agli utenti di aggirare la censura delle università, datori di lavoro e governi. La larghezza di banda illimitata rende la visione dei film in streaming un gioco da ragazzi, e IPVanish non limita il traffico P2P o torrent. Aggiungete inoltre una crittografia AES a 256 bit e una rigida politica di zero-logging e avrete una fantastica VPN fatta su misura per Kodi.

IPVanish è una delle poche VPN che possiedono la propria rete di server. Questo dà loro un maggiore controllo sulla velocità e sicurezza della rete.

Tutti i piani di IPVanish includono ottime funzionalità per favorire l’uso di Kodi e possono prevedere contratti mensili o annuali. Il supporto per i dispositivi include software Windows, Mac OS X, iOS, Android, Ubuntu, Chromebook e router.

OFFERTA ESCLUSIVA: i lettori di Addictive Tips possono risparmiare fino al 60%  sul piano annuale di IPVanish.

2. ExpressVPN

ExpressVPN mira a rendere le VPN più accessibili al pubblico. Il servizio offre velocità elevate e sicurezza elevata, oltre alla configurazione istantanea per Windows, Mac, iOS, Android, router e Linux. Ci sono server in oltre 94 paesi distribuiti nelle Americhe, in Asia, Europa, Africa e Medio Oriente, ottimi per consentire l’anonimato e per eludere i contenuti bloccati dalla censura. Inoltre consente di ottenere velocità illimitata, larghezza di banda illimitata e nessuna restrizione sui tipi di file che scarichi o carichi. Infine, ExpressVPN vanta una forte crittografia, mascheramento degli indirizzi IP e politiche di zero-logging, rendendolo una scelta solida per l’utilizzo VPN sicuro e anonimo.

I piani di ExpressVPN offrono una tariffa mensile o annuale. Il supporto della piattaforma include software VPN per Windows, Mac, Android, Linux, iOS, router e persino dispositivi Blackberry.
C’è un’offerta speciale oggi per te, che ti offre 3 mesi gratuiti con il piano annuale. ExpressVPN ha una garanzia di rimborso di 30 giorni, quindi puoi provarlo senza rischi e ottenere un rimborso completo se decidi di non continuare.

OFFERTA AL LETTORE: Ottieni 3 mesi gratuiti sul piano annuale di ExpressVPN e risparmia il 49%

3. NordVPN

NordVPN è nota per le sue politiche di traffico illimitate e affidabilità. Il servizio offre una doppia crittografia dei dati che fa esattamente quello che si potrebbe pensare: crittografa i dati una volta, quindi li de crittografa una seconda volta. Questo, combinato con una rigida politica di zero-logging, pagamenti in bitcoin e un kill switch automatico per arrestare il software in caso di annullamento della connessione, rende NordVPN una delle scelte migliori per gli utenti attenti alla sicurezza e alla privacy. 783 server in 57 paesi offrono molte opzioni per evitare blocchi regionali, e una completa assenza di restrizioni sul tipo di file e larghezza di banda, permettendo di riprodurre in streaming tutti i film che volete.

Tutti i piani di NordVPN comprendono l’insieme delle caratteristiche del servizio fatturate ad una tariffa mensile o annuale. Il supporto per i dispositivi include Windows, Mac OS X, iOS, Linux, Blackberry e Android. NordVPN vanta anche alcune delle tariffe più basse in circolazione.

OFFERTA: NordVPN offre uno sconto del 66% sull’abbonamento di 2 anni. L’offerta è disponibile sul sito qui.

3. StrongVPN

StrongVPN punta tutto su privacy e libertà. Il servizio crittografa ogni connessione con protocolli PPTP, L2TP, SSTP e IPSec per offrire un anonimato sicuro, oltre che una rigorosa politica di zero-logging. La distribuzione dei server copre 46 città in 24 paesi, meno rispetto ad altri provider, ma offre ancora molte opzioni per aggirare la censura o le restrizioni regionali. La privacy totale, combinata con una larghezza di banda illimitata, offre però anche una buona protezione dei dati scambiati da Kodi.

StrongVPN offre diversi pacchetti VPN fatturati mensilmente o annualmente. Il supporto software include i dispositivi Windows, Mac, iOS e Android. StrongVPN offre anche un’opzione StrongDNS per gli utenti che necessitano di connessione più veloce.

NON PERDERE QUESTA OCCSAIONE:  StrongVPN con uno sconto del 15% qui. Aggiungi il codice “SAVE15” al checkout.

Come capire se un provider è disonesto

Oggi esistono migliaia di fornitori senza scrupoli che cercano di trarre vantaggio dai propri utenti. Ciò ha portato a uno sciame di servizi inaffidabili e pericolosi che raccolgono, vendono e scambiano le informazioni degli utenti per ottenere un profitto. Fortunatamente, basta una piccola ricerca online per evitare queste truffe.

La prima e più importante regola per le VPN è questa: se è gratis è una cattiva scelta. Può sembrare allettante, soprattutto se non sei sicuro che una VPN sia realmente necessaria, ma alla fine non ripaga mai. I servizi VPN gratuiti non hanno alcun incentivo a crittografare i tuoi dati o mantenerli privati. La maggior parte di essi ha limiti sul traffico dati, velocità di download limitate e tipi di file bloccati, che rendono quasi impossibile l’utilizzo di Kodi. Di norma, se una VPN offre un servizio gratuito o quasi gratuito, è necessario passare oltre. Meglio non mettere a rischio la propria privacy.

Quando si ricerca una potenziale VPN, la prima preoccupazione dovrebbe essere sempre la crittografia e le politiche di registrazione. Qualsiasi cosa diversa dalla crittografia completa e dalla registrazione zero è inaccettabile, anche quando si usa Kodi. Controlla le domande frequenti e i termini di servizio del provider per vedere qual è la loro parola ufficiale sull’argomento. Se nessuna informazione è disponibile, elimina quella VPN dal tuo elenco di ricerca e non guardare indietro.

Una considerazione speciale per l’utilizzo di VPN con Kodi sono le restrizioni sul tipo di file e larghezza di banda. Le buone VPN affermano che il traffico P2P e torrent non è monitorato ed è illimitato. Sebbene la limitazione di questi download non sia necessariamente un problema, la stragrande maggioranza degli utenti di Kodi si trova a fare affidamento su di essi di volta in volta. In caso di dubbio, cerca il nome del tuo potenziale fornitore con la frase “torrent block” e guarda cosa dicono gli altri utenti.

Devi usare una VPN con Kodi?

Durante l’utilizzo di Kodi non è necessario l’uso di una VPN, ma noi te lo consigliamo. Con la privacy che ormai rischia di scomparire, infatti, inviare così tanti dati su internet non è sicuro, soprattutto se si utilizzano reti P2P o torrent. Ogni azione svolta online infatti lascia una scia di informazioni su internet che ti possono rendere vulnerabile.

Le VPN sono economiche e facili da configurare. Offrono anche funzionalità extra che funzionano bene con Kodi. Anche se la privacy digitale non è un problema, l’utilizzo di una VPN può consentirti di accedere ai contenuti e ai canali di streaming normalmente bloccati nella tua regione. Viaggiare all’estero e vuoi continuare a guardare il tuo programma preferito? Passa la tua VPN a un server di casa e sei a posto. Alcune estensioni e canali Kodi hanno anche restrizioni regionali che possono essere aggirate con una buona VPN.

Configurare una VPN con Kodi

Kodi può funzionare su varie di piattaforme, non solo su computer, laptop o tablet. Per crittografare e proteggere la tua privacy mentre usi Kodi, devi avere il tuo software VPN installato sul dispositivo che desideri usare. Ricorda però che su alcuni dispositivi installare una VPN che ti protegge mentre usi Kodi è più difficile che su altri.

Se poi vuoi essere davvero al sicuro, la soluzione migliore (in teoria) sarebbe quello di collegare direttamente la VPN al router, soprattutto per garantire la protezione dei dispositivi Kodi non standard, è necessario collegare il router direttamente al servizio VPN. Il processo varia a seconda della marca del router e del provider VPN, ma in genere comporta l’apertura di una finestra del browser nella pagina di configurazione del router e l’inserimento di informazioni specifiche. Può sembrare complicato e tecnico, ma il processo è in realtà molto semplice.

Per svolgere tale operazione potresti aver bisogno di un router particolare supportato da una data VPN, anche se per evitare questi macchinosi processi alcune VPN vendono router pre configurati.

Alternativa alle VPN

I servizi VPN sono diventati molto facili da usare negli ultimi anni. La maggior parte offre installazioni rapide e con un clic per desktop e dispositivi mobili, così potrai accedere subito ad uno streaming sicuro. Se non sei preoccupato per la privacy dei tuoi dati e vuoi solo accedere ai contenuti geo-bloccati, ci sono alcuni servizi che forniscono soluzioni rapide.

Due dei servizi leader e affidabili sono Tunnelbear e CyberGhost. Entrambi offrono soluzioni alternative per il geo-blocking ma ti costringono a fare un uso limitato della banda e della velocità a tua disposizione. Se invece vuoi usare un programma come Kodi, che notoriamente usa molta banda e tutti i giga previsti dall’offerta, dovrai puntare a qualcos’altro, come ad esempio ad una VPN completa.

Leave a comment