1. Home
  2. IT

Sblocca Wikipedia da qualsiasi paese: le migliori VPN per Wikipedia del 2020

Wikipedia è diventata una risorsa così centrale di informazioni sul web che è davvero difficile immaginare la nostra vita nel terzo millennio, senza di essa. Dalla ricerca di risposte per i compiti a casa alla ricerca di informazioni su un argomento di nicchia o alla risoluzione di discussioni tra amici, Wikipedia è il primo posto in cui molti utenti cercano informazioni online. Ecco perché è un grande problema quando Wikipedia viene bloccata.


Se vivi in ​​un paese democratico con una tecnologia avanzata, potrebbe sorprenderti scoprire che alcune parti o addirittura tutta Wikipedia sono bloccate in alcuni paesi. Vietare siti di social media o siti di notizie di parte è una cosa, ma bloccare un’enciclopedia online sembra eccessivo anche per i governi molto restrittivi. Tuttavia, i blocchi di Wikipedia continuano a interessare milioni di persone in tutto il mondo.

Fortunatamente, c’è un modo per sbloccare Wikipedia e accedere al suo intero sito anche dove le restrizioni sono più severe. Ci si riesce utilizzando una VPN. Continua a leggere per saperne di più sul blocco dei siti Web e per imparare a sbloccare Wikipedia da qualsiasi luogo.

Dove è che Wikipedia è bloccata?

Wikipedia è bloccata in molti più posti rispetto a quelli che potresti ipotizzare. In primo luogo, il sito Web è ampiamente bloccato in Cina dal Great Firewall. Quest’anno la Cina prevede di lanciare la propria versione di Wikipedia, che includerà solo contenuti approvati dallo stato. Per questo motivo (oltre a limitare l’accesso alle informazioni storiche o culturali che sono state ritenute “dannose” dal governo cinese), è stato reso intenzionalmente difficile accedere a Wikipedia all’interno della Cina.

Un altro esempio di un paese che ha bloccato le pagine di Wikipedia è la Turchia . Dal 2008, il governo turco ha bloccato l’accesso alle pagine di Wikipedia che discutono delle relazioni del paese con i militanti siriani e di qualsiasi altra informazione che potrebbe non essere “lusinghiera” nei confronti dello stato ed il suo governo. Nel 2017 il blocco ha fatto un ulteriore passo avanti, bloccando tutte le edizioni linguistiche del sito all’interno dei confini turchi.

Eventi simili si sono verificati in Francia (anche se in misura molto minore), dove nel 2013 un disaccordo tra Wikipedia e il servizio di intelligence francese sulla disponibilità di informazioni sulle stazioni radio militari ha portato al blocco di alcuni articoli su Wikipedia all’interno del paese.

Wikipedia può anche finire per essere bloccata a causa di errori commessi da software automatizzati. Nel 2008, ampie parti dell’accesso alla modifica di Wikipedia sono state bloccate nel Regno Unito dopo che una pagina su un album rock era stata erroneamente contrassegnata come contenente materiale pedopornografico. Ciò ha comportato il blocco della pagina da parte degli ISP e molte persone nel Regno Unito, all’epoca, non sono state più in grado di modificare articoli di Wikipedia o aggiungere nuovi contenuti. Altri paesi che hanno bloccato Wikipedia in parte, ad un certo punto della loro storia sono Iran , Italia, Pakistan, Russia , Arabia Saudita, Siria, Tunisia e Uzbekistan.

Come funzionano i blocchi sui siti Web?

Forse ti starai chiedendo come fa un governo a bloccare Wikipedia od altre pagine web. È importante capire come funzionano questi blocchi se si desidera navigare in Internet liberamente. Quando un governo decide di impedire alle persone nel suo paese di accedere a un determinato sito o pagina Web, in realtà non blocca il sito stesso. Il governo infatti invia un avviso a tutti gli ISP (fornitori di servizi Internet) che operano nel suo paese, dicendo loro che devono bloccare i siti o le pagine in questione. Gli ISP sono quindi legalmente obbligati a impedire ai propri clienti di accedere a questi siti e pagine web.

Ciò avviene perché praticamente tutto il traffico Internet all’interno di un paese è gestito dagli ISP. Quando ti abboni per avere accesso ad Internet, stai essenzialmente pagando per il diritto di utilizzare la rete fornita dall’ISP. Pertanto, quando si digita un indirizzo Web nel browser, la richiesta per quel sito Web viene inviata sulla rete del proprio ISP. Il sito riceve la tua richiesta e invia i dati (ovvero i contenuti di quel sito Web) al tuo dispositivo.

Pertanto, quando viene ordinato un blocco, il proprio ISP deve impedire a tutti i propri clienti di accedere a un determinato sito. Di solito lo fa semplicemente bloccando il nome di dominio o l’URL della pagina, quindi quando provi ad accedere al sito vedi solo una pagina vuota, in altri casi reindirizza gli utenti ad una pagina diversa che spiega che il sito è stato bloccato. Poiché tutti gli ISP all’interno di un determinato paese devono farlo contemporaneamente, quando un sito è stato bloccato non sarà possibile accedervi da alcun dispositivo o connessione Internet del paese.

Aggira i blocchi sui siti Web con una VPN

Quando un sito come Wikipedia viene bloccato nel tuo paese, ma desideri comunque accedervi, hai bisogno di un modo per aggirare il blocco. Fortunatamente, è possibile aggirare i blocchi di siti Web utilizzando una VPN. Una VPN funziona installando un software sul dispositivo che utilizzerai per navigare in Internet. Questo software crittografa quindi tutti i dati generati dal dispositivo prima che vengano inviati su Internet. I dati crittografati vengono inviati su un server in una posizione a tua scelta e, una volta sul server, i dati vengono decodificati e inviati verso la destinazione originale.

Ciò significa che quando si utilizza una VPN, è possibile continuare a navigare in Internet normalmente. Ma ci sono due vantaggi nell’uso di una VPN: in primo luogo, la crittografia implica che nessun altro può vedere a quali siti stai accedendo o cosa stai facendo online – nemmeno l’ISP può tracciarti. In secondo luogo, ed è il caso dello sblocco di Wikipedia, è che tutto il traffico viene instradato tramite il server anziché tramite la normale rete domestica.

Quando si desidera accedere a un sito Web bloccato come Wikipedia, è sufficiente utilizzare il proprio software VPN per connettersi a un server in un paese in cui è disponibile Wikipedia, come Stati Uniti, Canada o Svezia. Quindi tutti i tuoi dati verranno instradati tramite quel server. Poiché i server si trovano al di fuori della regione in cui si applicano i blocchi, sarai in grado di navigare liberamente su Wikipedia senza restrizioni. Puoi utilizzare lo stesso metodo per aggirare altre forme di censura governativa e per sbloccare contenuti bloccati geograficamente come con la BBC , Hotstar o Sky Go . Puoi persino usarlo per accedere alle reti con blocco VPN come nel caso di Netflix, qualora volessi vedere versioni estere del sito di streaming.

Come scegliere un provider VPN

Come puoi vedere, una VPN è uno strumento molto utile sia per aggirare i blocchi di Internet e la censura, sia per migliorare la tua sicurezza online e la tua privacy. Se vuoi essere in grado di sbloccare Wikipedia, allora devi scegliere un provider VPN. Anche se possa essere allettante provare un servizio VPN gratuito al fine di risparmiare un po ‘di denaro, ci sono rischi per la sicurezza con l’utilizzo di questi servizi gratuiti in quanto spesso vendono i dati degli utenti e in realtà rendono i loro utenti meno protetti di quel che in realtà promettono.

Ti consigliamo di scegliere un servizio VPN affidabile e a pagamento, seppur a basso costo, ma che soddisfi i seguenti requisiti fondamentali:

  1. Server in molti paesi diversi in modo da poter aggirare facilmente i blocchi di siti Web inviando i dati tramite un server in un paese con un accesso a Internet più libero. È certamente utile che ci siano molti server tra cui scegliere poiché è più probabile che tu ne trovi uno che soddisfi le tue esigenze.
  2. Elevate velocità di connessione, poiché l’utilizzo di una VPN rallenterà inevitabilmente la tua connessione Internet, anche se di poco, per via della crittografia e del percorso aggiuntivo su cui vengono inviati i dati. Tuttavia, una buona VPN con connessioni veloci sarà così veloce che a malapena noterai ti stia rallentando.
  3. Eccellente sicurezza per proteggere i tuoi dati dagli hacker e proteggere la tua privacy dai ficcanaso. Dovresti cercare una VPN che utilizzi una crittografia avanzata e disponga di una politica di zero registrazione del traffico (zero-logging) in modo da poter essere sicuro che i tuoi dati non vengano condivisi con terzi.
  4. Software disponibile per una serie di dispositivi, poiché è possibile utilizzare un unico abbonamento VPN per proteggere tutti i dispositivi di proprietà dell’utente, purché il software sia reso disponibile dal proprio provider VPN. Ciò significa che puoi proteggere il tuo telefono, laptop, tablet e persino la tua smart TV o console di gioco con un unico abbonamento VPN.

Le migliori VPN per sbloccare Wikipedia

Tenendo conto di tutti questi requisiti, abbiamo stilato questa lista dei migliori Provider VPN per sbloccare Wikipedia:

1. ExpressVPN

ExpressVPN - Editors choice

ExpressVPN è una delle migliori VPN per tutti gli utenti, grazie ai suoi punti di forza: velocità, sicurezza e facilità d’uso. Quando si desidera sbloccare Wikipedia o un altro sito Web, è possibile connettersi a uno degli oltre 1500 server diversi in 94 paesi diversi, in modo da poter aggirare blocchi di censura e blocchi geografici di ogni tipo. In effetti, sul sito ExpressVPN esiste un’intera pagina dedicata alle informazioni su come sbloccare Wikipedia in modo specifico: https://www.expressvpn.com/vpn-service/unblock-wikipedia

Le connessioni utilizzate sono super veloci, guadagnando al servizio, l’attributo Express, da cui il nome, anche la sicurezza è più che eccellente. Il servizio utilizza una solida crittografia a 256 bit per proteggere i tuoi dati e ha una rigorosa politica di non registrazione del traffico per proteggere la tua privacy, inoltre ci sono più funzioni di sicurezza disponibili nel software come la protezione dalle perdite DNS, un kill switch e un controllo dell’indirizzo IP. Il software può essere installato su dispositivi che eseguono Windows, Mac OS, Linux e Android, oltre ad alcune console di gioco e smart TV e sono disponibili estensioni per i browser Google Chrome, Mozilla Firefox e Apple Safari.

Pro

  •  Sblocca Netflix e altri siti di streaming
  •  Collegamenti affidabili e veloci
  •  Compatibile con TUTTI i dispositivi
  •  Non conserva registrazioni di dati traffico personali
  •  Ottimo servizio clienti via live chat.

Contro

  •  Opzioni di configurazione per utenti esperti.

Leggi la nostra recensione completa su ExpressVPN qui .

OFFERTA ESCLUSIVA: Iscriviti per un anno di ExpressVPN a $ 6,67 al mese e ricevi 3 mesi GRATIS! C’è anche una straordinaria garanzia di rimborso di 30 giorni senza rischi, nel caso in cui non fossi del tutto soddisfatto.

2. NordVPN

nordvpn

NordVPN  è perfetto per gli utenti VPN avanzati che desiderano personalizzare la propria connessione VPN per soddisfare le proprie esigenze specifiche. In termini di sblocco di Wikipedia e di altri siti, c’è una rete di server enorme che copre oltre 4300 sedi-server in 60 paesi diversi. Ciò significa che puoi sbloccare facilmente Wikipedia o altri siti, c’è anche una guida sul sito Web se hai bisogno di una dritta eventualmente.

Sebbene le velocità delle connessioni siano piuttosto elevate per la navigazione, lo streaming e il download regolari, il vero vantaggio di NordVPN sta nei suoi server specializzati. Esistono server VPN tradizionali con la crittografia a 256 bit che desideri, ma se ciò non bastasse ci sono anche doppi server VPN con cui i tuoi dati vengono crittografati due volte con una sicurezza davvero infrangibile. Inoltre sono disponibili server creati per altre funzioni come il torrenting, protezione anti DDoS, server offuscati in modo da poter utilizzare il servizio anche su reti che bloccano VPN, IP dedicato ed altro. Naturalmente, c’è anche una politica di registrazione globale, quindi nessuno dei tuoi dati verrà conservato o diffuso/venduto/ceduto. Il software è disponibile per dispositivi con Windows, Mac OS, Linux, iOS, Chrome OS, Android o Windows Phone.

Pro

  •  Server ottimizzati per sbloccare Netflix
  •  Più di 5.400 server in tutto il mondo
  •  Crittografia AES a 256 bit con perfetta segretezza d’inoltro
  •  Protezione dei dati “doppia”
  •  Servizio clienti 24/7 con live chat.

Contro

  •  Le app possono essere un po ‘complicate da usare.

Leggi la nostra recensione completa su NordVPN qui .

OFFERTA DA NON PERDERE: ricevi uno sconto del 70% sull’abbonamento di 3 anni, soli $ 3,49 al mese ! Tutti i piani sono coperti da una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Conclusione

Wikipedia è una parte essenziale di Internet, ciò nonostante è ancora bloccata in tutto o in parte da un numero sorprendente di paesi del globo. Se vivi o stai viaggiando da qualche parte dove Wikipedia è bloccata, puoi utilizzare una VPN per instradare il tuo traffico Internet attraverso un altro paese al fine di sbloccare il sito. Ti abbiamo consigliato una serie di VPN ideali per sbloccare Wikipedia e farti navigare in Internet senza restrizioni, qualunque esse siano.

Hai riscontrato mai blocchi su Wikipedia? Usi una VPN per aggirare blocchi e censura online? Raccontaci delle tue esperienze nei commenti qui sotto.

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.