1. Home
  2. IT

Miglior VPN per UC Browser del 2019. Quale scegliere?

Quando si pensa ai browser Web, gli utenti di Windows penseranno subito a Microsoft Internet Explorer o Edge. Alcuni invece conoscono e quindi menzionavano valide alternative menzioneranno anche Chrome e Firefox. Gli utenti Mac invece penseranno sicuramente a Safari o Opera. Ma lo sapevate che UC Browser è uno dei più utilizzati al mondo? È particolarmente popolare tra gli utenti di piattaforme mobili. Nonostante la sua popolarità, ci sono state notizie di diversi problemi di sicurezza con UC. Se sei preoccupato anche tu per la sicurezza e la privacy, forse l’utilizzo di una VPN insieme a UC è la soluzione migliore. Diamo un’occhiata a quali sono i migliori VPN per UC Browser.

Dopo aver introdotto il browser UC, dopo aver visto cosa è e di cosa è capace, ti diremo tutto ciò che devi sapere sulla VPN e quali sono i suoi benefici. Quindi, discuteremo alcune importanti funzionalità di VPN che dovresti prendere in considerazione quando selezioni il miglior fornitore per te. Successivamente, presenteremo quelli che consideriamo i migliori quattro provider VPN da utilizzare con UC Browser. Infine, cercheremo di rispondere alla domanda più scottante di tutti: qual è il migliore?

Un’introduzione a UC Browser

Lanciato nel 2004, UC Browser è uno dei browser mobili più utilizzati, soprattutto in Cina, India e Sud-Est asiatico. È sviluppato da una filiale di Alibaba chiamata UCWeb. Particolarmente popolare in Asia, il UC Browser viene utilizzato anche in altre regioni del mondo ed è disponibile in 7 lingue diverse. Combina grandi prestazioni, facilità d’uso, velocità ed altre caratteristiche interessanti. Il browser è disponibile su più piattaforme tra cui Android, iOS e Windows Phone e PC Windows.

Il browser UC include funzionalità appositamente progettate per tutti gli utenti dei paesi in cui è popolare. Ad esempio, gli utenti in Bangladesh possono ricevere notifiche e un facile accesso ai social network per garantire loro che non perdano alcun messaggio di Facebook. Anche quelli in Pakistan ricevono avvisi sulle ultime notizie. Il browser UC afferma di offrire prestazioni più veloci e una navigazione più efficiente. UC utilizza l’accelerazione del cloud, supporta il download di formati multi-file e include la sincronizzazione cloud e HTML5. Consente inoltre di salvare localmente le pagine per la lettura offline, una funzionalità eccezionale per gli utenti mobili. Infine, le funzionalità di compressione dei dati del browser aiutano a ridurre il consumo di dati, un’altra utile funzionalità per gli utenti mobili.

La sicurezza del browser UC è stata messa in discussione nel 2015 quando un gruppo di ricerca chiamato Citizen Lab ha rivelato che i dati di molti utenti erano stati compromessi. Citizen Lab ha anche riferito che le informazioni personali venivano trasmesse a più strumenti commerciali. Inoltre, hanno sollevato preoccupazioni circa il livello scarso o la totale mancanza di crittografia applicata per proteggere l’attività di navigazione online degli utenti. I problemi sono stati risolti rapidamente da Alibaba e Citizen Lab hanno successivamente confermato che i loro test hanno dimostrato che in generale le perdite di dati e le questioni relative alla privacy erano state risolte. Tuttavia, gli utenti di UC Browser dovrebbero adottare misure per migliorare la privacy e la sicurezza delle loro informazioni.

Le reti private virtuali

Le reti private virtuali o VPN sono sistemi che forniscono agli utenti privacy e sicurezza durante l’utilizzo di Internet. Riescono ad aiutare gli utenti crittografando tutti i dati trasmessi o ricevuti utilizzando forti algoritmi che rendono indecifrabili le informazioni. Si chiamano virtuali perché costruiscono un tunnel virtuale tra il tuo computer e un server VPN. Tutti i dati in entrata e in uscita dal tuo computer passano attraverso il tunnel crittografato e vengono decodificati solo prima di essere inviati su Internet dall’altra parte del tunnel.

Alcuni, ovviamente, si chiederanno: “Se i miei dati vengono decifrati quando escono dal tunnel, com’è possibile che io resto al sicuro?” Proviamo a rispondere a questa domanda. La risposta è semplice, quando i tuoi dati lasciano il tuo pc e vengono immessi in questo “tunnel”, poi raggiungono un server, dove vengono elaborati e poi solo successivamente raggiungono un altro PC. Ecco, il pc che li riceve crederà che i dati non provengono da te, ma bensì dal server.

In questi casi infatti sei tu che sei la “parte debole” della catena. Infatti le agenzie governative o utenti malintenzionati) potrebbero tentare di intercettare il tuo traffico e spiarti. Quando si utilizza una VPN, questa parte della comunicazione viene crittografata e chiunque vuole può intercettare il tuo traffico, ma usando una VPN ed esaminando il tuo utilizzo del web vedrebbe solo un traffico indecifrabile tra il tuo computer e un server VPN.

Vantaggi dell’utilizzo di una VPN

Oltre ad aumentare la privacy e la sicurezza, ci sono molti vantaggi nell’utilizzo di una VPN. Tra i più importanti abbiamo il superamento delle restrizioni nazionali, le restrizioni pubbliche, accademiche o commerciali. Tutte queste limitazioni sono basate sugli stesi principi e, fortunatamente, chi più e chi meno sono facili da superare. Invece sbloccare l’accesso a siti e servizi geograficamente limitati è un altro importante vantaggio dell’utilizzo di una VPN.

Restrizioni geografiche

Alcuni paesi impongono limitazioni sull’utilizzo di Internet. Il governo cinese, per esempio, ha severe politiche di controllo delle informazioni che sono fortemente applicate. Ad esempio, Facebook, Twitter, Instagram e la maggior parte delle piattaforme di social networking sono bloccate in Cina. In realtà, anche le ricerche su Google sono limitate. E questo è solo un esempio. Molti altri paesi impongono limiti simili, specialmente nelle parti del mondo in cui il browser UC è più popolare.

Per fare ciò, il traffico potrebbe essere bloccato sulla base dell’indirizzo IP usato. È relativamente facile capire qual è l’indirizzo IP di un utente e bloccare i servizi vietati. Inoltre un proxy viene inserito nel flusso di comunicazione e consente o nega il traffico in base a diversi criteri esaminando il contenuto dei dati generati da una connessione.

Quando si utilizza una VPN, tutto il traffico tra il computer e Internet passa attraverso il tunnel VPN. Pertanto, è indirizzato al server VPN anziché alla risorsa a cui si accede effettivamente. Ciò significa che il blocco basato sull’indirizzo IP di destinazione avrà esito negativo in quanto il tuo traffico non verrà visto come generato da te, ma dal server. Anche se poi in genere il traffico generato dai server delle VPN potrebbe essere bloccato, aggiungendo semplicemente quell’IP ad una black list. Tale pratica però non capita sempre, in quanto molto spesso per questi server passa anche materiale legalo.

Quando il traffico è crittografato, è quasi impossibile esaminarlo e capire che tipo di traffico è. Dobbiamo sapere però che nulla impedisce alle autorità di bloccare tutto il traffico crittografato, anche se questo sarebbe dannoso per tutto quel traffico crittografato legittimo e di solito non accade.

Restrizioni sui luoghi di lavoro, luoghi pubblici e Università

Anche se i motivi per cui vengono effettuati i blocchi della connessione sono vari, i metodi usati dalle università o dai luoghi pubblici sono più o meno simili, e quindi hanno i medesimi modi per essere superati in pratica, senza girarci troppo intorno, tutti hanno interesse nello bloccare determinate connessioni.

Le organizzazioni ad esempio possono limitare la larghezza di banda usata per permettere a tutti di godere di una banda (piccola) ma equa.

Un altro obiettivo sia delle aziende che delle istituzioni scolastiche è limitare il tempo che gli utenti trascorrono su Internet. I social network sono un’enorme fonte di spreco di tempo e costano un sacco di soldi alle aziende. Non stupisce quindi che la maggior parte dei luoghi di lavoro e delle istituzioni accademiche blocchino i social network.

L’applicazione delle politiche di utilizzo è un altro obiettivo di molte organizzazioni. Ad esempio, molti hot spot Wi-Fi pubblici bloccheranno l’accesso ai siti di condivisione file, ai protocolli peer-to-peer o ai siti per adulti.

Poiché lo stesso identico tipo di metodi viene utilizzato dalle organizzazioni e dai paesi per imporre restrizioni sull’utilizzo di Internet, gli stessi meccanismi che possono aiutare a eludere le restrizioni a livello nazionale contribuiranno anche ad aggirare quelli aziendali o istituzionali. Stesso problema, stessa soluzione.

Accesso a contenuti con restrizioni geografiche

Hai mai provato ad accedere a una risorsa Internet solo per scoprire che il contenuto non è disponibile nella tua regione? Oggigiorno sempre più siti utilizzano il geo-blocking. Ad esempio, molti provider di streaming media sono autorizzati solo a fornire contenuti in determinati paesi. Ma cosa succede se sei in vacanza all’estero e vuoi vedere qualcosa dal tuo paese? Una VPN può aiutarti anche con questo.

La maggior parte delle restrizioni geografiche sono applicate in base all’indirizzo IP di origine. Quindi, se tu fossi in grado di cambiare il tuo indirizzo IP di origine con uno da una regione autorizzata, avresti accesso a quel contenuto limitato. Come effetto collaterale, una VPN farà esattamente questo. Tutto il traffico che raggiunge la destinazione verrà visto come proveniente dall’indirizzo IP del server VPN anziché dal dispositivo. Quindi, per accedere ad alcuni contenuti disponibili solo negli Stati Uniti, tutto ciò che devi fare è scegliere un server VPN situato negli Stati Uniti. La maggior parte se non tutti i fornitori di VPN ti permetteranno di scegliere un server in un paese specifico.

Sicurezza generale e privacy

Un altro grande vantaggio delle reti private virtuali è che aumentano anche la privacy e la sicurezza. Forniscono un livello molto elevato di crittografia che in genere rende i tuoi dati quasi impossibili da violare. Una volta stabilita una connessione con un server VPN, non dovrai più preoccupartene.

Indipendentemente da ciò che fai, digita le password, inserisci il numero della carta di credito di qualsiasi tipo o dati sensibili, puoi stare sicuro che con una VPN, il tuo vicino di casa, il ragazzo seduto di fronte al bar, il tuo ISP o le autorità non possono vedere quello che stai facendo. Potrebbero essere in grado di intercettare il tuo traffico, ma se lo facessero, tutto quello che vedrebbero sarebbe spazzatura senza senso finendo poi su un server VPN.

Funzioni importanti da cercare in una VPN

Ci sono molti fornitori di VPN là fuori. Troppi, in effetti. E non sono tutti così buoni. Muoversi in questo mare quindi può rivelarsi una sfida. Ecco alcuni criteri importanti da considerare quando si seleziona un provider VPN.

  • Velocità e stabilità del servizio. Piaccia o no, l’utilizzo di una VPN aggiunge un sovraccarico di dati alla comunicazione che potrebbe essere rallentata. Per evitare tutto questo, è necessario accedere ai server VPN più veloci, senza restrizioni sul tempo di utilizzo e larghezza di banda.
  • Il numero e la posizione dei server. Più server ci sono in tutto il mondo, maggiori sono le possibilità di trovarne uno che funzioni e che non sia occupato, oltre che di individuarne uno che consenta il “cambio” geografico di cui hai bisogno.
  • I forti parametri di crittografia sono importanti. Questo è ciò che rende i tuoi dati così difficili da decifrare. Maggiore è la crittografia, più difficile sarà il traffico da decifrare. Accetta non meno di 128 bit di qualità di crittografia, ovviamente più alto sarà e meglio è.
  • Client disponibile per la tua piattaforma. Non tutti i fornitori offrono app per Android o iPhone, anche se una di queste è probabilmente una piattaforma su cui verrà eseguito l’UC Browser.
  • Predisposizione per connessioni simultanee. Potrebbero esserci momenti in cui è necessario utilizzare una VPN su un computer mentre si sta navigando dallo smartphone, anche in caso di necessità di una VPN.
  • Facilità d’uso. Perché nessuno vuole avere a che fare con un software troppo complicato.
  • Nessuna politica di registrazione. Questo metodo è per proteggerti ulteriormente. Anche se il tuo provider VPN fosse costretto a rivelare informazioni sulla tua attività, non potrebbero farlo in quanto non ha conservato informazioni sui suoi utenti.

I migliori quattro provider VPN

Abbiamo cercato sul Web e testato diversi provider VPN. Abbiamo pensato a quelli che consideriamo i migliori quattro. Vediamo cosa ognuno ha da offrire. Poiché l’UC Browser viene utilizzato principalmente su Android, ci siamo concentrati sui provider che supportano tale piattaforma. Tutti i nostri quattro provider consigliati hanno app per Android e iOS.

1. ExpressVPN

ExpressVPN è conosciuto per i suoi protocolli di crittografia molto potenti, velocità incredibile ed una rete mondiale di server, con oltre 1.500 server distribuiti in 94 paesi.

Inoltre, ExpressVPN utilizza il protocollo OpenVPN con AES a 256 bit. Le chiavi DHE-RSA da 4.096 bit sono protette da un algoritmo di hash SHA-512.

Purtroppo però ExpressVPN ha una politica di zero-logging parziale, in quanto conservano un elenco dei server a cui gli utenti si collegano e le date in cui si sono collegate. La loro funzionalità di blocco di rete bloccherà tutto il traffico Internet se la connessione dovesse interrompersi evitando la perdita di dati accidentali.

L’abbonamento ExpressVPN consente l’accesso a tre dispositivi contemporaneamente alla rete e, oltre alle app per Android e iOS, hanno client desktop per Windows e MacOS.

Iscriviti per un anno di servizio con ExpressVPN a soli $ 6,67 al mese e ottieni uno sconto del 49% (3 mesi GRATIS)! Inoltre, approfitta della garanzia “soddisfatti o rimborsati” di 30 giorni di ExpressVPN per una VPN veloce e sicura senza rischi.

2. IPVanish

L’unico principale provider di VPN con sede negli Stati Uniti, IPVanish ha un servizio rapido che enfatizza sia la sicurezza che la privacy. Non registrano nulla e non conservano metadati sugli utenti. Persino i loro dipendenti non sarebbero in grado di sapere cosa stai facendo.

IPVanish utilizza la crittografia a 256 bit e il protocollo OpenVPN come impostazione predefinita. Hanno un’autenticazione SHA512 e uno scambio di chiavi DHE-RSA a 2.048 bit con perfetta segretezza di inoltro. Con tale impostazione, tutte le attività di accesso non sono disponibili, anche se il tuo account è stato compromesso.

Analogamente al blocco di rete di ExpressVPN, IPVanish presenta un kill switch che disconnetterà la rete in caso di disconnessione imprevista della VPN.

IPVanish ha oltre 850 server distribuiti in 60 paesi. Un abbonamento consente a cinque dispositivi di connettersi contemporaneamente. Infine, ci sono applicazioni per Android e iOS e software desktop per Windows e MacOS.

ESCLUSIVO: ricevi il 60% di sconto quando ti iscrivi al pacchetto annuale con IPVanish, solo $ 4,87 al mese! Ogni piano è coperto da una straordinaria garanzia di rimborso di sette giorni, che garantisce una prova priva di rischi per la tua nuova connessione internet privata.

3. NordVPN

NordVPN è molto interessante e permette il “potenziamento” modulare degli utenti grazie alle sue caratteristiche personalizzabili e ai server dedicati in base ai requisiti specifici dell’utente, offrendo velocità e stabilità in un pacchetto molto conveniente.

NordVPN è un’altra VPN “no-log”, simile a ExpressVPN o IPVanish. NordVPN crittografa il traffico tramite chiavi AES a 256 bit e DH da 2.048 bit. Offre anche la protezione da perdite DNS che è abilitata di default. L’abbonamento consente l’accesso da sei dispositivi, uno dei più alti tra i nostri fornitori.

NordVPN consente agli utenti di scegliere un server in base alle preferenze di utilizzo come torrenting, anti-DDoS o streaming video. Ha 1191 server distribuiti in 61 paesi. Per quanto riguarda le app, offrono versioni iOS, Android, Windows e MacOS.

Iscriviti oggi per un abbonamento di 2 anni e ricevi uno sconto del 66%, solo $3.99 al mese! Ogni piano è poi garantito da una garanzia di rimborso di 3° giorni.

4. VyprVPN

VyprVPN vanta una certa reputazione dovuta soprattutto al suo protocollo di crittografia che è uno dei migliori sul mercato. Conta una rete di 700 server diffusi in tutto il mondo e un servizio clienti attivo 24 ore su 24, e 7 giorni su 7. Buono anche l’abbonamento prova di soli 3 giorni, che permette di provare il servizio prima di iscriversi.

Tra i nostri fornitori consigliati però VyprVPN chiede la registrazione. Memorizzando l’indirizzo IP di origine dell’utente, l’indirizzo IP VyprVPN utilizzato dall’utente, l’ora di inizio e fine della connessione e il numero totale di byte utilizzati. Tuttavia, tutti i dati vengono conservati solo per 30 giorni e vengono principalmente utilizzati per migliorare il servizio, come dichiara l’azienda. I dettagli del traffico web degli utenti rimangono però fuori dalla portata dell’azienda.

Il traffico viene crittografato tramite il protocollo OpenVPN con crittografia AES a 256 bit, chiavi RSA da 2.048 bit e autenticazione SHA256. È incluso un kill switch internet. Una caratteristica importante per gli utenti di UC Browser presenti in Cina è il fatto che è uno dei pochi provider VPN in grado di sbloccare l’accesso a Internet in quel paese.

Un abbonamento a un account VyprVPN Pro consente di connettere fino a tre dispositivi contemporaneamente e le app sono disponibili per Android, iOS, Windows e MacOS.

Iscriviti oggi stesso a VyprVPN e ricevi uno sconto del 50% sul tuo primo mese di servizio. Puoi anche approfittare della versione di prova gratuita di tre giorni per testare la VPN prima di registrarti!

La nostra raccomandazione per gli utenti di UC Browser

I quattro fornitori di VPN che abbiamo appena introdotto sono fantastici e ti consigliamo di utilizzarli. Determinare quale sia il migliore è quasi impossibile. I loro servizi sono tutti eccezionali e soddisfano la maggior parte dei nostri criteri di selezione. I primi tre hanno prestazioni, caratteristiche e capacità simili anche se ExpressVPN richiede la registrazione, dando a IPVanish e NordVPN un leggero vantaggio. VyprVPN potrebbe essere un’opzione migliore quando si tratta di aggirare le restrizioni cinesi, ma anche la sua politica di registrazione potrebbe essere un ostacolo. Tendiamo ad avere una leggera preferenza per IPVanish in quanto ha ripetutamente dimostrato di essere una soluzione robusta, sicura e affidabile.

Conclusione

Una VPN non è completamente sicura. Come abbiamo già detto, qualcuno potrebbe spiare il tuo traffico all’altra estremità del tunnel, ma farebbe fatica a risalire a te. Una VPN renderà più sicuro il tuo utilizzo di Internet, consentendoti al tempo stesso di ignorare ogni sorta di restrizione. Abbiamo introdotto quattro eccellenti fornitori VPN che svolgono un ottimo lavoro di protezione degli utenti di UC Browser.

E tu, che VPN stai usando insieme a UC Browser? Quali sono le funzioni che ami di più del tuo provider VPN preferito? Condividi la tua esperienza con noi usando i commenti qui sotto.

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment