1. Home
  2. IT

La Migliore VPN per la condivisione di file P2P: ignora la censura e ripristina l’accesso illimitato

Le reti di condivisione di file P2P hanno avuto un inizio difficile agli occhi del pubblico. Servizi come Napster, Gnutella ed eMule si sono affermati tra la fine degli anni ’90 e gli inizi del 2000 e hanno rapidamente guadagnato la reputazione di essere paradisi per i pirati di film e musica. Le cause per violazione del copyright alla fine hanno distrutto Napster, il che ha impresso un marchio di vergogna sulla scena P2P.

Nonostante la pubblicità negativa iniziale, la condivisione di file P2P è andata forte fino ad oggi. La configurazione di rete è un modo incredibile per condividere file di grandi dimensioni ed è utilizzata dalle aziende per lo scambio di dati interni e per il pubblico in generale. Con la diffusione di BitTorrent, la rete P2P si è consolidata come elemento fondamentale dell’attività online. In realtà, le stime suggeriscono che il traffico P2P potrebbe rappresentare il 43% di tutto il traffico internet, con BitTorrent che occupa solo il 3%.

È estremamente facile utilizzare una rete di condivisione di file P2P. Sfortunatamente, questa facilità d’uso può anche renderlo un posto non sicuro. Con un po’ di preparazione puoi rimanere privato ed al sicuro mentre usi i programmi torrent e P2P, tutto grazie alla crittografia e alla potenza anonimizzante delle reti private virtuali.

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Che cos’è la condivisione di file BitTorrent e P2P?

La tradizionale configurazione di rete funziona sfruttando una semplice relazione client-server. Il tuo computer (il client) richiede qualcosa da un altro computer (il server) e il server invia direttamente quel file. Più client possono connettersi a un singolo server e il server distribuirà il file come richiesto, ma l’unico modo per ottenere il contenuto è scaricarlo direttamente dall’host.

Una rete peer-to-peer, spesso abbreviata in P2P, è una raccolta di singoli dispositivi che funzionano nel suo complesso. Invece di scaricare un dispositivo direttamente da un altro, le reti P2P distribuiscono il carico su più nodi. Se si richiede un file, ad esempio, non lo si riceve da un server centralizzato, né si ottengono frammenti da più peer. Si condividono anche parti dello stesso file con altri utenti che stanno scaricando il contenuto, bilanciando il carico in modo uguale su tutta la rete. Tutto ciò che serve è un hub centralizzato per coordinare l’attività e hai una rete P2P.

BitTorrent è l’ultimo nella condivisione peer-to-peer. Quando si scarica un file torrent in realtà stai scaricando una mappa che punta a una posizione in cui è ospitato un file. Esegui il torrent in un client compatibile e ti connetti a decine o centinaia di altri utenti, ognuno dei quali ospita e condivide lo stesso file. Scarichi piccoli pezzi del file da diverse fonti e carichi anche i tuoi pezzi da scaricare per altri utenti. Non deve esserci un server centralizzato che ospita il file che tutti stanno scaricando, ma solo una rete di peer che condividono parti del file. Questo rende i torrent un metodo sorprendentemente veloce ed efficace per distribuire file di grandi dimensioni come i film.

Le reti peer-to-peer presentano numerosi vantaggi rispetto alle tradizionali configurazioni client-server. Costi più bassi e velocità più elevate sono due di quelli più ovvi. Con P2P, i file possono anche rimanere online senza dover mantenere un singolo host. Finché ci sono abbastanza peer che condividono il contenuto, chiunque può scaricarlo.

Le reti P2P sono pericolose?

Le reti P2P hanno una brutta reputazione per essere luoghi oscuri. La natura della condivisione di file su queste reti si presta a contenuti illegali. Dal momento che non esiste un’entità centralizzata per controllare e censurare ciò che è disponibile, gli utenti possono condividere ciò che vogliono, inclusi i file infetti da virus e malware. Anche se ti affidi a torrent e contenuti legali, c’è ancora il rischio di inciampare in qualcosa di sospetto.

Di seguito sono riportati alcuni dei principali pericoli dell’utilizzo delle reti P2P.

  • Malware e virus: il primo motivo di preoccupazione quando si utilizzano le reti P2P sono i virus. Connettersi a un gruppo di computer di sconosciuti e scaricare file da essi è una ricetta per diffondere malware. Molti creatori di virus utilizzano addirittura reti P2P per propagare infezioni. Se stai scaricando contenuti discutibili utilizzando qualsiasi metodo P2P, devi sempre avere uno scanner antivirus attivo.
  • Violazione del copyright: le reti P2P sono un paradiso per pirati di software, musica e film. Il download di questi file si trova in un’area legalmente grigia per il momento, anche se a seconda di ciò che si scarica e dove si trova questo potrebbe cambiare. Se c’è anche un piccolo dubbio sulla legalità di un file, dovresti fare attenzione. La violazione del copyright può avere implicazioni legali e finanziarie per gli utenti.
  • Condivisione di contenuti personali – Saresti sorpreso di quanto sia facile condividere accidentalmente file personali su una rete P2P, come trascinare note private in cartelle condivise o distribuire fotografie personali. Anche se rimedi all’errore velocemente, decine o centinaia di utenti potrebbero aver scaricato i dati. Le tue informazioni sono improvvisamente fuori nel mondo, e non c’è modo di proteggerle.
  • Monitoraggio del governo: le reti P2P sono costituite da innumerevoli individui, ciascuno dei quali partecipa alle stesse attività di upload / download. Alcuni dei computer in quella rete potrebbero essere controllati da un’agenzia governativa intenta a utilizzare la condivisione di file per monitorare altri utenti. Questo non è tanto un problema quando si tratta di contenuti legali, ma se stai scaricando film piratati o album musicali, potresti essere seriamente a rischio.

Proteggiti su P2P: utilizza una VPN

La condivisione di file tramite reti P2P può essere estremamente comoda. Non solo è disponibile un’ampia varietà di contenuti, ma accedervi è facile come avviare un client e inserire una query di ricerca. Le velocità sono anche notoriamente rapide, il che rende il P2P il metodo perfetto per condividere file di grandi dimensioni.

Tuttavia, non puoi trascurare i pericoli dell’utilizzo del P2P. Anche se ti attacchi a risorse affidabili e scarichi contenuti legittimi, c’è la possibilità che incontri malware o inciampi in una trappola di sorveglianza. Il modo migliore per proteggersi in queste situazioni è utilizzare una rete privata virtuale.

Le VPN aggiungono privacy e anonimato a tutte le tue attività online, non solo alle reti P2P. Normalmente ogni dato inviato viene associato al tuo indirizzo IP, identificando i numeri assegnati dal tuo fornitore di servizi locali che possono essere utilizzati per tracciare la tua posizione. Con una VPN attiva, tuttavia, riceverai un IP diverso che non ha alcuna connessione con te stesso o dove vivi. Questo ti rende anonimo su reti P2P senza interferire con i tuoi upload o download.

La crittografia è un altro vantaggio offerto dalle VPN. Invece di inviare dati grezzi attraverso le reti P2P e Internet, una VPN crittografa ogni pacchetto di informazioni, rimescolandolo in modo che non sia leggibile da occhi indiscreti. Le uniche entità in grado di decodificare i dati sono il computer e il provider di rete privata virtuale. La tua attività P2P potrebbe essere un po’ più lenta con una VPN in atto, ma normalmente non noterai alcuna differenza.

Come abbiamo testato: i criteri

Quando è necessario accedere alle reti P2P, la privacy è di estrema importanza. Le VPN offrono un numero enorme di funzionalità che soddisfano una varietà di esigenze. Alcune si concentrano sulla velocità e sulla facilità d’uso, alcune mantengono la crittografia come la loro massima priorità e altri mettono la variabilità della posizione sotto i riflettori. È facile perdersi nello sciame di dettagli quando si ricerca una buona VPN, motivo per cui abbiamo fatto la parte difficile per voi. Di seguito sono riportati i criteri più importanti su cui concentrarsi quando si cerca una VPN affidabile per la condivisione di file.

  • Tipi di file bloccati: prima di accedere con una VPN, assicurati che consentano il traffico P2P e torrent. Alcuni provider bloccano questi tipi di connessioni, rendendo impossibile la condivisione di file. Tutte le nostre VPN in primo piano consentono entrambe le forme di traffico per una completa libertà di condivisione dei file.
  • Restrizioni sull’ampiezza di banda: VPN meno affidabili spesso limitano la quantità di larghezza di banda che ogni utente può consumare durante un determinato periodo di tempo. Se si utilizza una rete P2P, è probabile che si scarichino file di grandi dimensioni su base giornaliera, il che significa che si consumerà tale allocazione in pochissimo tempo.
  • Registrazione: la privacy della VPN dipende dalla politica di registrazione della società. I registri sono disponibili in una varietà di forme, dai rapporti sul traffico dettagliati ai numeri di larghezza di banda. Se una VPN conserva registri, possono monitorare la tua attività. Peggio ancora, se un’agenzia governativa costringe la compagnia a condividere quei registri, le tue informazioni saranno nelle loro mani. La soluzione migliore è avere una rigorosa politica di zero-logging. Se non ci sono registri, nessun dato può cambiare mano, semplice e semplice.
  • Giurisdizione – Strettamente legata alla politica di registrazione, in cui una VPN è registrata come azienda è estremamente importante per la tua privacy. Alcuni paesi richiedono che i registri del traffico vengano conservati anche se è la politica della VPN a fare diversamente. Il governo locale può quindi sequestrare quei registri e condividerli con altri governi, distruggendo qualsiasi privacy che pensavate di avere. Le migliori VPN si trovano in paesi con politiche user-friendly per quanto riguarda i registri e la condivisione delle informazioni. Questo è estremamente importante per accedere alle reti P2P.
  • Velocità: le VPN si utilizzano al costo di perdere un po’ di velocità. I dati con distanza extra viaggiano per raggiungere i server VPN abbinati al sovraccarico di crittografia: la maggior parte degli utenti può aspettarsi un calo del 10-20% delle velocità di download su tutta la linea. Le buone VPN funzioneranno per ovviare a ciò configurando il loro hardware e software per fornire connessioni più veloci.

Qual è la migliore VPN per la condivisione di file P2P

Se il vasto numero di servizi VPN sul mercato è troppo grande da prendere in considerazione, inizia con quelli elencati di seguito. Ciascuna delle seguenti VPN gode di un’ottima reputazione con la community per la privacy, offre un servizio affidabile con velocità elevate e consente la condivisione di tutte le forme di condivisione di file P2P. Uno potrebbe soddisfare le tue esigenze specifiche meglio di un altro, ma non puoi sbagliare con nessuna delle VPN presenti nell’elenco.

1. NordVPN

La privacy è sempre stata uno dei punti di forza di NordVPN. Il servizio utilizza un incredibile processo di doppia crittografia che avvolge dati importanti nella crittografia SSL a 2048 bit. Secondo NordVPN, nemmeno un supercomputer può rompere qualcosa di così forte. La società mantiene inoltre una delle politiche di registrazione zero più onnicomprensive nel settore. Nessun registro di traffico, nessun registro di larghezza di banda, indirizzi IP o persino timestamp. E poiché NordVPN è registrato a Panama, non saranno obbligati a condividere le informazioni con le agenzie governative, creando un’esperienza P2P incredibilmente sicura per gli utenti.

Al di fuori delle sue caratteristiche di privacy, NordVPN offre anche grande velocità e affidabilità. La rete del servizio è in continua espansione, offrendo oltre 1.000 server in 59 paesi diversi, uno dei più grandi sul mercato. Ognuno di questi è dotato di larghezza di banda illimitata, nessun monitoraggio del traffico o del tipo di file e funzionalità di switch kill per le versioni Windows e Mac del suo software, garantendo che la tua vera identità non venga mai divulgata.

OFFERTA LIMITATA: NordVPN mantiene i suoi piani straordinariamente accessibili offrendo enormi sconti per abbonamenti più lunghi. Iscriviti per 2 anni di servizio e risparmierai un incredibile sconto del 72% sul prezzo base, $3,29 / mese. Approfitta della garanzia di rimborso entro 30 giorni.

 2. VyprVPN

Un’altra VPN focalizzata sulla sicurezza, VyprVPN ha alcune caratteristiche che lo contraddistinguono come un servizio di rete privata virtuale unico. Il più grande fattore è che la società possiede completamente la sua intera rete di server, oltre 700 distribuiti in 70 località. Le terze parti non hanno mai accesso alla rete, nemmeno per manutenzione o aggiornamenti, poiché VyprVPN gestisce tutto. E poiché l’azienda ha sede in Svizzera e non tiene traccia del traffico o dei registri DNS, l’intero servizio è un ambiente estremamente sicuro per gli utenti e i dati degli utenti.

La tecnologia Chameleon di VyprVPN è un’altra importante caratteristica che vale la pena notare. Chameleon lavora per prevenire l’ispezione approfondita dei pacchetti, il metodo comunemente usato da governi e aziende che censurano o bloccano l’attività degli utenti. Con Chameleon puoi sfondare i blocchi Netflix, bypassare i firewall in posti come la Cina o la Turchia e mantenere le tue attività di rete P2P private in tutto il mondo.

PROVA GRATUITA: VyprVPN offre larghezza di banda illimitata e nessuna limitazione del traffico per tutti i suoi piani. I nostri lettori ricevono il 50% di sconto il primo mese e 3 giorni gratis!

 3. ExpressVPN

La velocità è la priorità numero uno di ExpressVPN. Il servizio che ha un nome appropriato, gestisce una vasta rete di oltre 145 server in 94 paesi diversi. Ognuno offre connessioni costantemente veloci per gli utenti di tutto il mondo. I test di velocità su tutta la rete ExpressVPN mostrano che c’è quasi sempre un server disponibile che può darti i migliori tassi di download, che è particolarmente importante quando usi una rete P2P. Soprattutto, se utilizzi un dispositivo Windows, Mac o Android, puoi eseguire un test di velocità dal software ExpressVPN, facilitando la ricerca di un server veloce.

La privacy è importante anche per ExpressVPN. La compagnia non tiene registri di traffico, IP o DNS, che sono tre dei più grandi punti deboli per la perdita di dati utente. Hanno sede nelle Isole Vergini britanniche, un posto che non combatte contro la privacy degli utenti, e offrono anche larghezza di banda illimitata e traffico completamente non monitorato. Se scaricare torrent alla massima velocità è una priorità, ExpressVPN è assolutamente la strada da percorrere.

ESCLUSIVO per i lettori di AddictiveTips:ricevi 12 mesi + 3 mesi GRATIS con il piano annuale: solo $6,67 al mese. Ogni iscrizione è inoltre supportata da una garanzia di rimborso entro 30 giorni al 100%.

4. IPVanish

IPVanish è stato creato per offrire una maggiore sicurezza e una maggiore libertà online. Bypassare la censura di internet è una delle componenti chiave di questo servizio. IPVanish gestisce oltre 850 server in 60 paesi diversi, fornendo 40.000 indirizzi IP che è possibile utilizzare per accedere ad Internet. Ciò semplifica l’aggiramento dei siti Web bloccati e l’accesso a contenuti limitati da firewall governativi o aziendali. Non riesci a vedere Netflix perché il tuo IP è stato bloccato? Hai problemi ad accedere al web dalla Cina? Ipvanish ti può aiutare.

Ipvanish inoltre completa piacevolmente le sue ampie funzionalità di rete e privacy con larghezza di banda illimitata, nessuna restrizione sul traffico P2P o torrent e nessun registro di traffico. C’è anche una forte protezione contro le perdite DNS e un kill switch integrato nelle sue app principali, che mantiene la tua posizione e l’indirizzo IP nascosti dalle reti P2P

IPVanish offre una garanzia di rimborso di 7 giorni, che significa che hai una settimana per testarlo senza rischi. Si noti che i lettori di Addictive Tips possono risparmiare un enorme 60% qui sul piano annuale IPVanish, portando il prezzo mensile a soli $4,87 / mese.

Altri suggerimenti per rimanere al sicuro su reti di condivisione di file

Le reti P2P e torrent devono essere approcciate con una buona dose di cautela. Anche se le usi solo occasionalmente, devi sempre fare attenzione. Una VPN è una grande soluzione all-inclusive per la maggior parte dei problemi che affliggono i servizi di condivisione di file. Offrono anonimato, aumentano la tua privacy e ti aiutano a proteggerti dalla sorveglianza digitale. Ma anche le migliori VPN non possono proteggerti da alcune cose. Leggi di seguito per qualche altro consiglio su come stare al sicuro mentre si usano le reti P2P.

Usa sempre software antivirus: chiunque utilizzi reti pubbliche P2P per un lungo periodo di tempo incontrerà alcuni virus. È importante notare che le VPN non fanno nulla per impedire che ciò accada. Avrai comunque bisogno di un buon software anti-virus installato e dovrai comunque fare attenzione a quali file scarichi.

Mantieni attivo il tuo firewall: i firewall sono un altro strumento importante per l’utilizzo del P2P, poiché aiutano a prevenire l’accesso non autorizzato attraverso le porte vulnerabili. Di nuovo, le VPN non agiranno come una sostituzione per il tuo software firewall. Se utilizzi una rete P2P pubblica, assicurati che il firewall sia acceso.

Le VPN non ti renderanno completamente anonimo: Un controllo superficiale del tuo IP e delle tue attività non rivelerà la tua posizione o identità se hai una VPN attiva. Funziona anche come maschera nel caso in cui terze parti stanno analizzando le reti P2P per i contributori. Ma anche con una VPN, non sei completamente anonimo online, quindi non comportarti come se fosse impossibile localizzarti. Se stai pianificando di fare qualcosa di insolito, in particolare qualcosa come accedere al deep Web o al dark web, devi prendere precauzioni extra al di sopra e al di là di una VPN.

Favorisci i torrent verificati: A seconda di ciò che si scarica, i torrent possono essere un po’ più sicuri dei file condivisi attraverso una rete P2P standard. Questo in gran parte si riduce alla partecipazione degli utenti. I tracker dei torrent, i siti che fungono da motori di ricerca per i file torrent, hanno verificato che gli uploader abbiano la reputazione di pubblicare contenuti liberi da virus e malware. Se ti affidi a questi uploader, rimarrai molto più sicuro.

Fai attenzione alle reti VPN gratuite

Poche cose sono più allettanti dei servizi VPN gratuiti. Sembra che siano ovunque in questi tempi, dagli annunci banner ai marketplace di estensione del browser, agli app store e altro ancora. Mentre le VPN a costo zero sembrano fornire la velocità, la protezione e la privacy che stai cercando, la realtà è che molte di esse possono essere pericolose da usare quanto una rete P2P senza una VPN. E, peggio ancora, molte VPN gratuite hanno limiti di larghezza di banda, limiti di velocità e blocchi definitivi su traffico P2P e torrent.

Il problema fondamentale con le VPN gratuite è che devono essere trattate come un’azienda. Ci sono server da mantenere, gli ingegneri del software da pagare, quel genere di cose. Per mantenere le cose funzionanti ci deve essere una qualche forma di guadagno. Se ciò non viene fornito dagli utenti, la VPN deve cercare altrove. Questo di solito significa iniettare pubblicità nei browser degli utenti o vendere le informazioni che hanno promesso di proteggere.

La privacy è un problema serio quando si tratta di reti P2P. Per rimanere al sicuro e mantenere nascosta la tua identità, devi prendere provvedimenti per rendere anonimi il tuo traffico e la tua posizione. Le VPN gratuite non possono garantire questo, ma una VPN pagata di buona qualità può. È un piccolo investimento da realizzare, ma ne vale assolutamente la pena se si utilizzano regolarmente servizi peer-to-peer o torrent.

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment