1. Home
  2. IT

Migliori alternative uTorrent: 4 client Torrent da utilizzare in alternativa uTorrent

Quando è nato uTorrent (noto anche come μTorrent) era uno dei client torrent più popolari e amati. Era leggero, facile da usare e aveva tutte le funzionalità necessarie per scaricare e gestire i torrent.

Tuttavia, negli ultimi anni il software uTorrent è diventato molto meno affidabile. Ora quando viene installato, porta con sé altri software aggiuntivi ed indesiderati (noti come bloatware o crapware). Il software uTorrent poi era anche open source, mentre ora è closed source e guadagna grazie alle pubblicità che appaiono sull’interfaccia.

Per tali motivi molti utenti stanno abbandonando uTorrent. Quello che era quindi il miglior client torrent ora non è all’altezza degli utenti più esigenti. Quindi quali sono le migliori alternative a uTorrent del 2019? Se vuoi un client torrent che gestirà semplicemente i tuoi torrent in modo efficace e che sia più piacevole e sicuro da usare di uTorrent, continua a leggere e scopri i nostri consigli.

Offerta esclusiva: risparmia fino al 49% e prova ExpressVPN al 100% senza sorprese!

Affidati alla VPN n°1, clicca qui.

30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati

Prima di scaricare i torrent, installa una VPN

Quando usi i file torrent devi stare molto attento. Tra poco parleremo dei migliori client torrent, ma prima dobbiamo parlare della sicurezza informatica. I torrent possono essere utilizzati per scaricare file legittimi, come software open source distribuito tramite torrent per risparmiare spazio. Tuttavia, i torrent possono anche essere utilizzati per accedere illegalmente a contenuti protetti da copyright.

Devi stare particolarmente attento quando usi i torrent, quando scarichi da un torrent anche tu stai ospitando quel file. Questo è dovuto al modo in cui funzionano i torrent: quando scarichi un file in realtà ne stai scaricando tanti piccoli pezzi da server (o utenti) differenti. Mentre il tuo client sta scaricando questi “pezzi” di software, stai dando ad altri utenti la possibilità di scaricare da te quelli che già si trovano sul tuo pc. Ciò significa che tecnicamente, quando si utilizza un torrent, si potrebbero ospitare contenuti illegali per il download.

Ovviamente è molto rischioso scaricare contenuti protetti da copyright, ma addirittura ospitare contenuti protetti da copyright è un reato molto più grave. In questi casi infatti si passa dalla semplice multa (salata) al carcere.

Per proteggerti durante il torrenting, ti consigliamo di usare una VPN. Ciò contribuirà a mantenerti al sicuro crittografando tutti i tuoi dati (da e vero il tuo pc). Questa crittografia è impossibile da rompere e quindi è in grado di mascherare a regola d’arte tutto il tuo traffico.

Quali VPN consigliamo

Quando si tratta di scegliere una VPN, è bene puntare a quella “rivolta” all’uso di file torrent. Non tutti i provider VPN ti consentono di utilizzare il download P2P, specialmente i servizi VPN gratuiti che a volte vedi pubblicizzati. Se sei solito quindi usare i file torrent, è giusto scegliere una VPN che soddisfi determinati criteri:

  • Nessuna restrizione sui tipi di file “accettati” dai server
  • Nessun limite di banda e di velocità
  • Connessioni molto veloci per non dover aspettare all’infinito il download del file
  • Crittografia elevata per essere sempre al sicuro
  • Una politica di zero-logging per evitare potenziali problemi con le forze dell’ordine

Con questi criteri in mente, ci sono un paio di provider VPN che raccomandiamo particolarmente per effettuare il torrenting:

1 – IPVanish

IPVanish è la scelta migliore per gli utenti esperti. L’azienda “accoglie” senza problemi tutti i torrenters. Uno dei loro punti di forza è la velocità delle connessioni, quindi puoi scaricare file ad alta velocità ed iniziare subito a goderti i tuoi contenuti. Consentono tutti i tipi di traffico sulle loro connessioni, inclusi download P2P come file torrent. Inoltre non hanno limiti particolari in modo da poter scaricare tutto quello che vuoi senza preoccupazioni.

Hanno una sicurezza eccellente con una forte crittografia a 256 bit e una rigorosa politica di zero-logging. Con l’accesso a oltre 850 server in più di 60 paesi, sarai sempre in grado di trovare un server adatto alle tue esigenze.

Se sei interessato al servizio offerto da IPVanish, allora ti consigliamo di esaminare l’offerta speciale per i lettori di Addictive Tips: uno sconto del 60% sul piano annuale, che porta il prezzo a soli $4,87 al mese. C’è anche una garanzia di rimborso di 7 giorni in modo da poter provare il servizio in tutta sicurezza.

2 – NordVPN

Un altro provider VPN rivolto ai “torrenters” è NordVPN. Si concentra sulla privacy, utilizzando la doppia crittografia per rendere il traffico il più sicuro possibile grazie alla protezione SSL a 2048 bit. La loro politica di zero-logging copre tutti i dati come indirizzi IP e la larghezza di banda, rendendolo una scelta ideale per la privacy. Hanno oltre 1000 server in 59 paesi diversi, con elevate velocità di connessione, nessun limite di utilizzo e, naturalmente, consentendo il download P2P.

Pro

  •  Sblocca Netflix USA, iPlayer, Amazon Prime e altri servizi di streaming
  •  Valutazione utenti Google Play: 4.3 / 5.0
  •  Torrenting/P2P permesso
  •  Nessun registro e connessioni crittografate per una privacy totale
  •  È disponibile il supporto per la chat dal vivo.

Contro

  •  Alcuni server possono avere velocità basse
  •  I rimborsi sono lenti
Puoi provare NordVPN e approfittare dell’offerta speciale disponibile. È possibile ottenere uno sconto del 66% sul piano di 2 anni, a soli $3,99 al mese, con una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Client Torrent alternativi

Una volta che hai una VPN per tenerti al sicuro, puoi iniziare a usare i client torrent. Questi sono quelli che pensiamo siano i migliori:

qBittorrent

qBittorrent è l’avversario di uTorrent per eccellenza, grazie alla sua interfaccia facile da usare ed al fatto che non ha pubblicità. È un client multipiattaforma, il che significa che è possibile installarlo e usarlo su Windows, Linux o OS X.

Come uTorrent era un tempo, qBittorrent è leggero e non occupa molte risorse di sistema. Sembra avere anche la vecchia interfaccia di uTorrent, quindi se ti è piaciuto il vecchio stile allora ti piacerà questo software. L’interfaccia è facile da usare, con le opzioni di menu in alto, i torrent ordinati per stato (download, completato, in pausa e così via) sul lato sinistro e un pannello di grandi dimensioni che mostra i torrent attualmente in download sulla destra. Puoi mettere in pausa o riprendere i torrent usando i controlli nella parte superiore del riquadro e riordinare i torrent per dare la priorità a determinati file.

qBittorrent ha tutte le funzionalità di cui hai bisogno, come il supporto per i file torrent, un lettore RSS in modo da poter scaricare automaticamente nuovi torrent quando vengono aggiunti a un determinato sito. Le funzionalità extra includono la possibilità di spegnere o ibernare il computer una volta completati i download, il che è utile se lasci il computer acceso per scaricare i torrent durante la notte.

C’è anche un motore di ricerca torrent integrato nel client, che richiede solo un po’ di tempo per l’installazione e la configurazione. Dopo averlo configurato, puoi cercare i torrent direttamente dal client, il che è molto conveniente.

Nel complesso, se stai cercando un sostituto semplice, pulito e facile da usare per uTorrent, qBittorrent è una scelta migliore. Scaricalo su: https://www.qbittorrent.org/

Transmission

Transmission è conosciuto come “il” client torrent per Linux; se hai mai installato una distribuzione Ubuntu, avrai visto che Transmission è il client torrent predefinito e viene fornito in bundle nella distribuzione. Ma in realtà il software supporta anche Windows e Mac, e sta diventando sempre più popolare per gli utenti non Linux. La versione Windows del software è tecnicamente una versione a rilascio anticipato, quindi, anche se non è completamente finalizzata, è abbastanza completa da usare.

Una caratteristica di Transmission è la sua interfaccia estremamente minimale e senza fronzoli. Alcune persone amano il suo aspetto pulito, mentre altri lo trovano poco pratico da usare. Quando apri il programma non vedrai molte opzioni, ma solo un elenco di torrent attualmente in download. Tuttavia, non lasciarti ingannare: ci sono ancora molte funzionalità e opzioni integrate nel client. Per accedere alle opzioni, fai doppio clic su un torrent per visualizzare ulteriori informazioni a riguardo e per regolare le opzioni a tuo piacimento. Può richiedere un po’ di tempo familiarizzare con l’insolito layout e l’interfaccia di Transmission, ma una volta che sai come usarlo scoprirai che ha molte delle funzionalità che desideri, anche se potrebbero richiedere un po’ di tempo trovarle tutte!

Vale la pena ricordare che Transmission ha avuto alcuni problemi di sicurezza in passato. Nel 2016 i server furono hackerati e la versione ufficiale del software Mac distribuita includeva svariati virus. Ciò ha causato gravi critiche al software anche se gli sviluppatori hanno lavorato duramente per ripristinare il tutto e protegger il proprio prodotto. Ti consigliamo quindi di fare attenzione quando installi il software, giusto per assicurarti che il tuo download non contenga spiacevoli sorprese.

Scaricalo su https://transmissionbt.com/

Deluge

Se ti piace personalizzare il tuo software in base alle tue esigenze, allora ti divertirai ad usare Deluge. Questo client è open source e multipiattaforma, supportando Linux, Windows e OS X. Quando installi Deluge per la prima volta, scoprirai che è molto minimale con le funzionalità più elementari e essenziali. Ma se vuoi avere più funzioni, non c’è problema: puoi installare i plug-in che ti daranno le funzionalità che desideri.

Ad esempio, alcuni dei plug-in che puoi trovare sul sito web dello sviluppatore (http://dev.deluge-torrent.org/wiki/Plugins) includono quelli per spegnere o ibernare automaticamente il computer una volta completati i download, per rinominare i file per mantenere tutto in ordine, per aggiungere notifiche sugli stati dei tuoi torrent, per programmare i torrent da scaricare in un determinato momento o per spostare le tue statistiche in un comodo modulo grafico. Questi sono solo alcuni esempi: con un elenco di molti svariati disponibili, puoi trovare tutti i tipi di funzionalità e personalizzare il software a tuo piacimento.

A causa di questo approccio basato sui plug-in però, Deluge non è il miglior client per chi è nuovo al torrenting e chi non sa ancora esattamente come utilizzare il software torrent. In questo caso, sarebbe meglio usare Transmission o qBittorrent. Ma per gli utenti avanzati che hanno molta esperienza con i client torrent e che desiderano personalizzare il loro software per soddisfare le loro esigenze, Deluge è un’ottima alternativa.

Scaricalo su http://deluge-torrent.org

Tixati

Ultima alternativa a uTorrent è Tixati. Questo software non è open source, ma ha il supporto per Windows e Linux. Il suo punto di forza è l’integrazione di chat e messaggistica privata, che è fortemente crittografata. Se vuoi chattare senza che le tue conversazioni vengano spiate, Tixati ti consente di farlo.

Come client torrent, Tixati ha molte funzionalità, ma all’inizio l’interfaccia può spaventare. Potrebbe volerci un po’ di tempo per familiarizzare con tutte le diverse opzioni e impostazioni disponibili. Ma una volta che ti ci abitui scoprirai di avere accesso a tutte le impostazioni possibili, personalizzando a dovere la tua esperienza utente. Il servizio supporta collegamenti magnetici e crittografia di connessione RC4 per una maggiore sicurezza, oltre a funzioni avanzate come un lettore RSS, il filtraggio IP e la pianificazione degli eventi.

Un grande vantaggio di questo client è che è leggero e veloce e non contiene pubblicità o spyware. Un altro vantaggio è l’elevato livello di sicurezza che utilizza, rendendolo uno dei client più sicuri per gli utenti che sono preoccupati per la loro privacy.

Scaricalo su https://www.tixati.com/

Conclusione

Questi 4 client proposti sono perfetti per scaricare file torrent. In sintesi, potremmo dire che per noi i migliori sono: qBittorrent è un ottimo sostituto per chi desidera qualcosa il più possibile simile a uTorrent ma senza pubblicità, Transmission è buono per gli utenti Linux o Mac che desiderano un client minimale, Deluge è perfetto per avanzati utenti che desiderano personalizzare la propria esperienza, mentre Tixati è adatto a coloro che sono estremamente preoccupati per la loro sicurezza.

Quale client torrent è il tuo preferito? Meglio uTorrent o preferisci una di queste alternative? Faccelo sapere nei commenti qui sotto!

 

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment