1. Home
  2. IT

Le migliori VPN per gli Stati Uniti del 2019

Negli ultimi anni negli States il problema della privacy online è diventato molto serio. Le agenzie governative hanno iniziato a impegnarsi nella sorveglianza delle masse costringendo le grandi aziende a condividere i propri dati e mettendo a rischio la privacy degli utenti che quotidianamente si collegano ad internet. Inoltre i provider Internet hanno la possibilità di raccogliere e vendere informazioni sugli utenti senza l’autorizzazione, rendendo l’attività online una merce di scambio.

Per essere al sicuro in un mondo digitale ostile, molti utenti degli Stati Uniti si rivolgono a reti private virtuali. Le VPN funzionano come un tunnel che crittografa e trasporta in sicurezza i dati da e verso la propria destinazione senza divulgare i propri dati personali. Gli ISP non possono condividere o vendere informazioni criptate e, quando è coinvolta una buona VPN, le agenzie governative non possono raccogliere dati. Proteggi la tua privacy mentre navighi, il tutto con il minimo sforzo.

Valutazione dei provider VPN

Scegliere la VPN migliore per gli Stati Uniti richiede un’attenta ricerca. La maggior parte degli utenti è alla ricerca di privacy, rendendo le politiche di non registrazione e la sede geografica del provider della VPN di primaria importanza. Anche il superamento delle restrizioni geografiche è fondamentale, così come la velocità complessiva di una VPN. Per ottenere tutto questo, ma al contempo anche costi accessibili a tutti, abbiamo selezionato tutta una serie di VPN dall’ottimo rapporto qualità prezzo.

  1. Sede: è fondamentale dove viene registrata una VPN, specialmente se vivi negli Stati Uniti. Le leggi locali determinano se una società deve conservare i registri delle attività degli utenti, o addirittura condividerli con le agenzie governative.
  2. Distribuzione server: uno dei maggiori vantaggi dell’utilizzo di una VPN è l’accesso a contenuti con restrizioni geografiche normalmente non disponibili negli Stati Uniti. I provider di VPN distribuiscono le loro reti in dozzine di paesi per facilitare l’elusione dei blocchi geografici, in modo da poter navigare liberamente sul Web.
  3. Politica di registrazione: strettamente legata alla sede c’è anche la politica di registrazione di una VPN, che può creare o distruggere la sua utilità nel proteggere la privacy. La registrazione dei dati, anche se crittografata, significa che può essere accessibile a chiunque, anche alla VPN stessa. Questo è molto rischioso, basti pensare che nel 2011 l’FBI ha arrestato un membro di Lulzsec grazie ai dati custoditi da Hide My Ass VPN e successivamente consegnato alle autorità. Se non vengono memorizzati registri, nessun dato può essere condiviso, chiaro e semplice. Assicurati sempre che la tua VPN scelta abbia una rigida politica di zero-logging.
  4. Velocità: le VPN sono note per essere più lente delle connessioni standard. Il calo della velocità può essere un fattore determinante per lo streaming video, il download di contenuti HD, l’esecuzione di file torrentgiochi onlineo anche solo la navigazione sul Web. I migliori fornitori di VPN adottano misure per garantire che i cali di velocità siano minimi.
  5. Tipi di file bloccati: alcuni provider VPN bloccano il traffico P2P, i file torrent e altri file correlati. Per godere totalmente del web, ci siamo assicurati che i servizi selezionati avessero zero restrizioni per quanto riguarda il tipo di download o di streaming.

1 – ExpressVPN

ExpressVPN è la miglior VPN degli USA, offre una rete privata sicura costruita per ottenere velocità incredibili. Il servizio offre 145 server situati in 94 paesi diversi con larghezza di banda illimitata, senza restrizioni sui download di torrent o P2P e politiche di zero log totali. La caratteristica più interessante del servizio è l’opzione offerta del test di velocità integrata nelle versioni Windows, Mac e Android. Non sei sicuro di quanto è veloce il server al quale sei connesso? Con pochi clic puoi scoprirlo e quindi passare a uno più veloce.

La sede di ExpressVPN è Nelle Isole Vergini Britanniche, uno stato amico della privacy. Tuttavia, in questi isolotti può avere legami politici particolari con i paesi occidentali e gli USA, e questo (almeno per noi) non è positivissimo.

Pro

  •  Sblocca Netflix, iPlayer, Hulu, Amazon Prime
  •  Ha i server più veloci che abbiamo testato
  •  Crittografia AES-256
  •  Nessun registro per i dati personali
  •  Supporto chat 24/7.

Contro

  •  Piano mensile costoso.

ExpressVPN ha diversi piani disponibili sia mensili che annuali, ciascuno supportato da una garanzia di rimborso di 30 giorni. Clicca questo link e ricevi TRE MESI GRATUITI con il piano annuale, che fa scendere il presso a soli $8,32 al mese.

2 – NordVPN

NordVPN è stato lanciato nel 2012, in un periodo storico in cui la privacy online divenne un tema fondamentale. La compagnia ha sede a Panama, un paese molto amico della privacy. Potremmo quasi dire che la sede da sola valga il prezzo di NordVPN. A tutto questo però dobbiamo ovviamente aggiungere la politica di zero logging, un kill switch automatico e una forte doppia crittografia, che rende questo provider perfetto per i residenti negli Stati Uniti che cercano di proteggere la loro privacy.

Al di fuori delle misure di sicurezza, NordVPN impiega oltre 850 server in 57 paesi diversi, una lista in costante aumento. Ognuno di questi server è disponibile per l’utente e sblocca praticamente qualsiasi tipo di contenuto bloccato localmente. NordVPN inoltre non offre restrizioni sulla larghezza di banda, nessun tipo di file bloccato come BitTorrent e server veloci con compiti specifici per diversi tipi di traffico.

Pro

  •  Server ottimizzati per sbloccare Netflix
  •  Ampio parco server di oltre 5.400 server diversi
  •  Chiavi SSL da 2.048 bit e protezione da perdita DNS
  •  Sede a Panama
  •  Ottimo servizio clienti tramite chat.

Contro

  •  Alcuni server possono essere lenti e inaffidabili
  •  A volte le app possono essere lente.
Offerta: NordVPN viene fornito con una garanzia di rimborso di 30 giorni su una varietà di piani. Noi di AddictiveTips abbiamo un accordo per offrire ai nostri lettori  uno sconto del 66% per il piano di due anni.

3 – PureVPN

Dato che la privacy è la nostra prima preoccupazione, PureVPN potrebbe essere un’ottima scelta. Il servizio offre larghezza di banda illimitata, commutazione illimitata del server e nessun registro di traffico, oltre a 750 server in 141 paesi diversi, una delle più grandi reti sul mercato VPN. Tutto questo è supportato da una solida crittografia AES a 256 bit con un kill switch automatico. Perfetto per proteggere la privacy.

PureVPN ha sede a Hong Kong, un altro paese amico della privacy che negli ultimi anni ha addirittura “alleggerito” le leggi in materia di privacy, consentendo ai servizi online di saltare la registrazione di qualsiasi tipo. Se un’agenzia non locale richiedesse l’accesso a quei dati, non troverà nulla.

OFFERTA PER IL LETTORE: Se scegli il piano biennale c’è un forte sconto del 73%, assieme alla garanzia di rimborso di 7 giorni. In questo caso il prezzo scende a $2,95 al mese.

4 – VyprVPN

Uno dei servizi VPN più esclusivi di questo elenco, VyprVPN si distingue dalla massa perché l’azienda possiede e gestisce l’intera rete di server, oltre 700 distribuiti in 70 sedi. I dati crittografati non vengono mai visualizzati da un’azienda esterna e l’hardware e il software vengono creati e gestiti dal provider VPN. Mantenere tutto internamente è un enorme vantaggio in termini di privacy. Infine la sede di VyprVPN è la Svizzera, un paese che non è nella lista dei Quattordici Occhi.

Oltre alle esclusive offerte sulla privacy, VyprVPN offre anche velocità elevate, larghezza di banda illimitata, nessuna limitazione sul tipo di file e una buona politica di zero logging. La tecnologia Chameleon della società aiuta inoltre gli utenti a bypassare la limitazione locale dell’ISP e problemi di congestione della rete, e c’è anche un Firewall NAT integrato per una maggiore protezione!

Tutti i piani includono una prova gratuita di tre giorni in modo da poter provare e sperimentare le velocità e migliorare la privacy, il tutto senza alcun rischio. C’è anche uno sconto del 50% (il primo mese) se decidessi di restare.

Perché utilizzare una rete VPN situata al di fuori degli Stati Uniti?

I provider degli Stati Uniti sono stati sottoposti a critiche da parte dei difensori della privacy. Infatti, grazie anche alle leggi, hanno dovuto fornire i dati dei propri utenti alle agenzie governative di sorveglianza di massa, rimanendo in silenzio davanti a questi “accessi”, presentando problemi agli utenti che vogliono che le loro informazioni siano mantenute private.

Se ti trovi al di fuori degli Stati Uniti evita di usare una VPN che si trovi in quel paese, a meno che non sia necessario. Altri provider offrono server e indirizzi IP basati negli Stati Uniti senza avere la sede li, rendendoli scelte sicuramente migliori. Se vivi negli Stati Uniti usa una VPN situata in un altro paese. Non solo ti consente di accedere ai contenuti con limitazioni geografiche, ma puoi anche sfruttare leggi più permissive così che le tue informazioni personali rimangano sicure.

Cos’è un paese “Cinque occhi”?

I difensori della privacy e gli utenti di VPN fanno spesso riferimento ai paesi come facenti parte delle liste Five, Nine o Fourteen Eyes. Il nome è nato nel periodo del secondo dopoguerra, quando Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Canada e Nuova Zelanda hanno accettato di raccogliere, analizzare e condividere i propri dati. Le fughe di informazioni negli ultimi anni hanno dimostrato che i paesi Five Eyes controllano i cittadini l’uno dell’altro e condividono i dati tra di loro per aggirare le leggi nazionali anti-spionaggio. In altre parole: abbiamo fatto promessa di non spiare il nostro popolo, quindi potresti farlo tu per noi?

Dopo l’istituzione del patto dei Cinque Occhi, sono stati aggiunti due nuovi gruppi di paesi, formando il gruppo Nove e Quattordici Occhi. Nel Five Eyes la cooperazione è strettissima, più debole è invece nel Nove e Quattrodici. Quindi se la tua VPN si trova in un Paese Five Eyes, i tuoi dati non sono al sicuro.

Un avvertimento sulle VPN libere

Molti utenti Internet negli Stati Uniti hanno sentito parlare dei pericoli per la privacy associati anche alle attività online più elementari. Le VPN sono diventate comuni e si è tentati di iscriversi ad uno dei tanti provider gratuiti che presenti su Internet. La verità sui servizi VPN gratuiti è che però semplicemente non sono sicuri. Se stai cercando di proteggere la tua privacy, una VPN gratuita può finire per fare esattamente il contrario.

Gestire una rete privata virtuale costa tanto. Se un provider VPN non addebita ai clienti il costo del servizio, devono recuperare le entrate tramite un altro metodo. Il modo più comune per farlo è vendere i dati dell’utente raccolti. Anche se una VPN gratuita promette di crittografare tutti i dati e non conservare i registri, semplicemente non ci si può fidare totalmente. Le VPN a pagamento sono economiche e più affidabili. È un piccolo prezzo da pagare se vuoi proteggere la tua privacy.

Evitare il rallentamento della VPN

Uno degli inconvenienti persistenti nell’utilizzo di una VPN con sede al di fuori degli Stati Uniti è che i dati devono percorrere una distanza enorme e questo può aggiungere un po’ di ritardo alla tua connessione, rendendo i video instabili ed il gioco online un esercizio di estrema pazienza. I fornitori di VPN qui sopra hanno alcune delle velocità più elevate del mercato, ma ci sono alcuni altri trucchi che puoi utilizzare per ottenere una certa velocità extra dalla tua connessione oltreoceano.

  1. Cambia server

Quale server VPN a cui ci si connette ha un forte impatto sulla velocità di download. A meno che tu non abbia bisogno di accedere a un paese specifico come luogo virtuale, scegli un server più vicino a casa tua. Anche un solo paese può fare una grande differenza nel ridurre la latenza.

  1. Riduci i livelli di crittografia

La crittografia dei dati aggiunge pacchetti di dati (appunto) alla tua connessione, rendendola più pesante e rallentando la tua connessione. Alcuni software VPN ti permettono di cambiare la forza della crittografia, cosa molto utile se devi aumentare la velocità.

  1. Controlla la tua connessione

A volte non è la VPN a essere lenta, è il tuo ISP. I provider di servizi locali spesso riducono le porte associate alle VPN, con conseguente riduzione dell’ampiezza di banda ogni volta che ci si connette. La maggior parte del software VPN consente di modificare il protocollo delle porte e può aumentare istantaneamente la tua velocità di connessione.

Five, Nine e Fourteen Eyes

Come spiegato in precedenza, esistono tutta una serie di paesi che negli ultimi anni hanno deciso di sfavorire la privacy dei propri abitanti per svariati motivi, sia di sicurezza nazionale che di legittimità. I paesi “Five Eyes” sono quelli più nemici della privacy, quindi se la sede della tua VPN si trova in uno di questi paesi, è tempo di trovare un nuovo servizio. I gruppi Nine e Fourteen sono invece un po’ più permissivi, ma per il massimo della privacy trova una VPN la cui sede non è nemmeno in questi paesi.

Five Eyes

  1. Regno Unito
  2. Stati Uniti d’America
  3. Australia
  4. Canada
  5. Nuova Zelanda

Nine Eyes

  1. Danimarca
  2. Francia
  3. Olanda
  4. Norvegia

Fourteen Eyes

  1. Belgio
  2. Germania
  3. Italia
  4. Spagna
  5. Svezia

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment