1. Home
  2. IT

Migliori VPN per Linux del 2019

L’utilizzo di una rete privata virtuale a casa e durante il viaggio è diventato una necessità. La privacy online è fondamentale, in quanto gli ISP raccolgono e vendono i dati personali e gli hacker sfruttano le reti pubbliche per rubare e clonare le carte di credito. Oltre a crittografare e proteggere i dati, le VPN consentono anche di sbloccare i contenuti censurati o accedere a determinati video di Netflix, Hulu o BBC che non sono disponibili in tutte le aree geografiche a causa dei diritti.

Linux è un sistema operativo, che grazie ai suoi tanti fork, è disponibile per qualsiasi cosa: server, dispositivi mobili e computer. Per tale motivo oggi è quasi fondamentale, per un buon provider VPN basarsi anche su Linux durante lo sviluppo delle proprie app personalizzate. Sia che tu stia usando Ubuntu o semplicemente Debian, Red Hat o open SUSE, i seguenti servizi sono affidabili, convenienti e offrono client Linux per rendere l’utilizzo VPN il più semplice possibile.

Quali sono le migliori VPN per utenti Linux?

Consigliamo vivamente ExpressVPN ( risparmia il 49% qui), ma troverai anche altri due servizi VPN di livello mondiale che funzioneranno alla grande.

  1. Scarica e installa il software client VPN.
  2. Connettiti a un server VPN senza sacrificare la sicurezza.
  3. Goditi l’accesso illimitato a qualsiasi sito web da Ubuntu o semplicemente Debian, Red Hat o open SUSE.

Scegliere bene una VPN

Scegliere la VPN giusta può essere molto difficile, anche a causa della vasta offerta del mercato, le caratteristiche ed i prezzi. Ricorda che stai cercando un servizio che gestisca i tuoi dati privati ​​e ti tenga al sicuro mentre navighi, quindi anche un minimo cambiamento della politica di privacy potrebbe essere fondamentale. Abbiamo provato vari provider VPN per trovare quello che offre i migliori servizi per Linux ed al contempo abbia un prezzo accessibile. Di seguito sono riportati i criteri utilizzati per valutare ciascun servizio VPN.

  • Supporto software Linux: non tutti i servizi VPN offrono software per Linux, per non parlare delle distribuzioni. Le app personalizzate per Ubuntu e altre distribuzioni Debian sono fondamentali per trovare la VPN giusta.
  • Politica di registrazione: è inimmaginabile prescindere dalla politica di registrazione di una VPN. Anche se i dati sono crittografati, mantenere i registri della propria attività nel server crea una traccia che riconduce a tutti gli utenti del servizio, annullando l’efficacia della privacy di una VPN. Tutti i fornitori elencati di seguito hanno una rigorosa politica di zero-log.
  • Velocità: avere una connessione lenta con la VPN può essere un problema. Il sovraccarico del traffico di crittografia e instradamento attraverso server situati in tutto il mondo comporta il rischio di ritardi, ma molti provider VPN hanno sviluppato soluzioni intelligenti per garantire una connessione veloce senza sacrificare la sicurezza.
  • Limitazioni del traffico: occasionalmente un provider VPN impone limiti di larghezza di banda e tipo ai file dei suoi utenti, vietando cose come la condivisione P2P o il traffico torrent. Tutti i servizi sottostanti consentono download illimitati senza alcuna limitazione di velocità o di banda, concedendo il passaggio di qualsiasi file.
  • Distribuzione del server: le VPN sono ideali per la privacy, ma offrono anche agli utenti la possibilità di cambiare le posizioni virtuali con un pulsante. Chiunque desideri guardare i contenuti censurati o vedere i video di Hulu, YouTube o Netflix da altre regioni può utilizzare una VPN per modificare rapidamente gli indirizzi IP. Le VPN hanno reti di server potenti situate in tutto il mondo e consentono un passaggio illimitato tra loro.
  • Sede dell’azienda: la sede legale gioca un ruolo importante nella ricerca di una buona VPN. Se la società è registrata in un paese con rigide politiche di conservazione dei dati, il fornitore deve aderire a tali leggi, annullando l’efficacia della VPN stessa. Ci siamo assicurati che i servizi elencati si trovino in luoghi dove le leggi consentono politiche di zero-logging.

1 – ExpressVPN

OFFERTA: 3 mesi GRATIS » 
SUL PIANO ANNUALE

L’accessibilità è il principale punto di forza di ExpressVPN, ma il servizio offre anche velocità elevate, forti funzionalità di privacy e un software facile da usare. La rete è protetta da SSL con crittografia a 256 bit ottimizzata per larghezza di banda e velocità illimitate, aprendo le porte a streaming video senza interruzioni e download veloci per qualsiasi tipo di file, inclusi P2P e torrent. Tutto questo è disponibile attraverso 145 posizioni VPN distribuite in 94 paesi.

L’ampia disponibilità dei server offre inoltre ad ExpressVPN un accesso potente a video e contenuti da numerose regioni in tutto il mondo. La censura non è più un problema, né l’accesso ai contenuti di YouTube, Netflix, BBC iPlayer, Hulu o altro. Sebbene la funzione non sia disponibile nelle versioni di Linux, ExpressVPN offre un test di velocità incluso che consente di diagnosticare i problemi della larghezza di banda dall’interno dell’app.

I piani ExpressVPN sono disponibili per tariffe mensili o annuali e sono dotati di una garanzia di rimborso di 30 giorni, oltre alla possibilità di godere del periodo di prova di un mese. Il supporto per Linux è uno dei migliori nel business VPN, in quanto ExpressVPN offre download per distribuzioni Ubuntu, Debian, Fedora e CentOS, oltre ad a istruzioni dettagliate per utilizzare OpenVPN con altre distribuzioni Linux.

Pro

Contro

  •  Max 3 connessioni contemporaneamente
  •  Elevato costo per gli utenti mensili.

2 – StrongVPN

OFFERTA per Linux: sconto del 15% su tutti i piani » 
USA IL CODICE “SAVE15” AL MOMENTO DEL PAGAMENTO

L’internet aperto e privato è fondamentale per StrongVPN. Il servizio ha una politica di zero-logging semplice e crittografa le connessioni con i protocolli PPTP, L2TP, SSTP e IPSec, perfetto per impedire agli utenti di sottrarre dati e bloccare gli ISP dal tracciamento e dalla vendita delle informazioni personali.

La caratteristica più esclusiva di StrongVPN è StrongDNS, un ulteriore livello di anonimato per chiunque cerchi di aggirare la censura o i blocchi regionali. Da solo, StrongDNS semplifica il passaggio delle posizioni virtuali in modo che i siti Web e i servizi di streaming video pensino che tu ti trova in un altro paese, senza sacrificare la velocità o l’anonimato. I server sono disponibili in 46 città sparse in 24 paesi diversi, offrendoti la possibilità di trovare sempre un server veloce e non intasato. StrongDNS è incluso gratuitamente in tutti i piani VPN.

Il supporto Linux per StrongVPN include Build per Debian / Ubuntu e Fedora. Ci sono alcuni brevi tutorial per aiutarti a configurare il servizio per altre distribuzioni Linux tramite OpenVPN. Tutti i pacchetti StrongVPN hanno un prezzo competitivo e sono dotati di una garanzia di rimborso di 5 giorni.

OFFERTA: StrongVPN sta offrendo un’offerta che offre ai nostri lettori uno sconto del 15% se utilizzi il codice “SAVE15” al momento del pagamento.

Visita StrongVPN »

3 – VyprVPN

OFFERTA: sconto del 50% sul primo mese » 
PROVALO GRATIS PER 3 GIORNI

VyprVPN gestisce una grande rete con oltre 700 server in 70 paesi diversi. La società offre il proprio servizio DNS per garantire agli utenti l’accesso illimitato a Internet e, con la tecnologia VyprVPN Chameleon, anche le misure di blocco e limitazione della VPN possono essere vanificate. Questo lo rende una scelta privilegiata per i fan della libera informazione o chiunque cerchi di aggirare la censura o il contenuto bloccato della regione. Gli utenti possono persino usare VyprVPN per sconfiggere la limitazione ISP locale o bypassare la congestione della rete per ottenere migliori velocità per Netflix, YouTube e Hulu con uno sforzo minimo.

Tutto il software di VyprVPN è stato progettato pensando alla facilità d’uso, incluse le versioni di Linux. Il software scaricabile può essere ottenuto tramite la riga di comando per i sistemi Ubuntu e Mint con guide di installazione complete fornite dalla sezione di supporto di VyprVPN. La sicurezza è un’altra delle preoccupazioni di VyprVPN. Il servizio utilizza più protocolli di crittografia per garantire che i dati rimangano sincronizzati con una fantastica politica di zero-logging.

I piani di VyprVPN sono tra i più convenienti nel mercato delle VPN e includono un utilizzo illimitato dei dati e da tre a cinque dispositivi simultanei. Il piano premium include la tecnologia Chameleon ed un servizio cloud privato.

VyprVPN non è adatto al torrenting, poiché è vietato sulla sua rete.

OFFERTA: VyprVPN ti consente di provare il servizio gratuitamente per tre giorni. Se decidi di rimanere, uno sconto del 50% sul conto del primo mese verrà applicato al tuo account.

Vantaggi dell’utilizzo di una VPN

Mantenere le tue informazioni al sicuro nel mondo digitale è diventato un grosso problema. Le VPN sono strumenti straordinariamente utili per chiunque sia interessato alla privacy, così come agli utenti che hanno bisogno di aggirare i contenuti bloccati della regione o siti Web censurati. Sono facili da usare e offrono una vasta gamma di opzioni sia per utenti base che per utenti esperti, rendendole indispensabili nel mondo online.

I vantaggi dell’utilizzo di una VPN sono:

  1. Arresta il monitoraggio degli ISP: ogni volta che accedi a Internet, invii traffico attraverso un fornitore di servizi locale. Tali informazioni vengono raccolte e archiviate non crittografate sui server dell’ISP dove possono essere vendute o condivise con terze parti. Le tue attività online e la tua identità non sono al sicuro. Con una VPN in atto, tutti i dati che escono dal computer sono crittografati. Invece di vedere cosa fai online, gli ISP ricevono una serie di numeri e lettere casuali. Questo anonimato è il motivo per cui le VPN sono apprezzate dai “torrenter”.
  2. Sicurezza col Wi-Fi pubblico: l’utilizzo di una rete domestica non criptata è abbastanza rischioso, ma il Wi-Fi pubblico è ancora peggio. Connettersi tramite un dispositivo portatile mentre si è in viaggio apre i propri dati a qualsiasi ficcanaso, all’azienda che fornisce la connessione wireless e al fornitore di servizi. Con una VPN attiva, tuttavia, i tuoi dati vengono crittografati prima che lascino il tuo dispositivo, tenendoti al sicuro durante il tuo viaggio.
  3. Accedi a contenuti con restrizioni: alcuni utenti usano le VPN semplicemente perché offrono libertà e flessibilità. I contenuti geo-bloccati sono comuni in un certo numero di paesi, bloccando l’accesso a siti Web o video semplicemente perché un utente vive in un’altra parte del mondo. Con una VPN, tuttavia, chiunque può modificare la propria posizione virtuale con un clic. Non riesci a guardare un video su YouTube o Netflix perché è bloccato nel tuo Paese? Cambia stato attraverso una VPN.

Limiti di una VPN

Una VPN non può fare tutto. La regola generale è che le VPN sono ottime per proteggere i dati e le attività che fai online. Ciò che accade sul tuo computer (offline) o telefono non è generalmente influenzato da una VPN. I firewall e il software di protezione antivirus svolgono ancora un ruolo importante per la tua sicurezza.

I dispositivi non sono automaticamente protetti, se si installa e si utilizza il software VPN sul proprio computer Linux, gli altri dispositivi che si collegano alla rete non vengono automaticamente protetti. Ogni computer, tablet, telefono, Chromebook o e-reader che accede a Internet ha bisogno dell’app VPN installata e funzionante per essere al sicuro. Una soluzione alternativa a questa limitazione è installare il software sul router per crittografare l’intera connessione di casa. Nota che i provider VPN di solito limitano il numero di dispositivi che si connettono simultaneamente usando svariati metodi.

Virus e malware sono ancora una minaccia: le VPN non fanno nulla per proteggere il computer da virus o altre forme di malware. Alcuni dei fornitori di VPN più attenti alla sicurezza offrono soluzioni firewall insieme alla loro VPN, ma per la maggior parte delle volte dovrete comunque essere consapevoli di scaricare file anche pericolosi quando navigate sul web, soprattutto se usate reti torrent e P2P.

Problemi di velocità: è quasi scontato che l’utilizzo di una VPN rallenti la velocità di connessione del 10-25%, o più. Questo è normale e dovuto alla distanza dei server a cui ti colleghi e dal livello di crittografia.

Le VPN gratis possono essere pericolose

Con l’aumento della consapevolezza della privacy arriva il malware mascherato da VPN. La stragrande maggioranza di questi programmi sono pubblicizzati come soluzioni VPN che offrono un accesso illimitato e senza restrizioni, senza alcun costo per l’utente. A volte sono estensioni del browser, a volte programmi desktop installabili o app per smartphone. Indipendentemente dalla fonte, fai sempre attenzione ai provider VPN gratuiti.

Se un servizio VPN non addebita costi ai propri clienti, la società deve generare entrate da un’altra parte. La fonte più comune è la vendita delle informazioni dell’utente che la VPN promette di proteggere. Se non stai pagando per il servizio, non sei il cliente: sei il prodotto. Quindi è sempre meglio affidarsi a provider a pagamento.

Eseguire un software VPN su un router

I provider VPN offrono una vasta gamma di soluzioni per la protezione dei dispositivi a casa e in viaggio. Un metodo consiste nel distribuire il software che viene installato sul router di casa per crittografare tutti i dati che lo attraversano, indipendentemente dalla sorgente. Questo ha il vantaggio di non dover eseguire un programma su ogni dispositivo che si connette a Internet.

La procedura di configurazione per ciascun provider VPN non è sempre la stessa. Dovrai anche configurare diverse opzioni a seconda del protocollo supportato dalla tua VPN (PPTP, L2TP, ecc.)

  1. Assicurati che il tuo router sia compatibile con il software VPN. In caso contrario, sono supportati ampiamente firmware personalizzati come DD-WRT o Tomato.
  2. Vai alla pagina di configurazione del tuo router.
  3. Apri la scheda di installazione.
  4. Immetti l’indirizzo IP e le credenziali del tuo provider VPN.
  5. Impostare i server DNS come forniti dal servizio VPN.
  6. Salva le impostazioni e riavvia il router.

Utilizzare OpenVPN

OpenVPN è una soluzione software VPN gratuita e open source piena di funzionalità utili progettate dalla comunità. Molti fornitori di VPN supportano ufficialmente OpenVPN come alternativa alle proprie app, specialmente dove ci sono distribuzioni Linux insolite o meno diffuse.

Se la tua VPN supporta l’OpenVPN, la procedura di configurazione sarà abbastanza semplice:

  1. Installa OpenVPN dal sito Web o dalla riga di comando.
  2. Passa alla directory di configurazione di OpenVPN, in genere / etc / OpenVPN
  3. Scarica i file di configurazione di OpenVPN dal sito Web del tuo provider.
  4. Estrai i file.
  5. Avvia OpenVPN con la configurazione del tuo provider.
  6. Inserisci le tue credenziali.
  7. Naviga e goditi la privacy della VPN.

Hai domande? Falle nei commenti qui sotto!

 

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment