1. Home
  2. IT
We are reader supported and may earn a commission when you buy through links on our site. Learn more

Recensione VPN CyberGhost 2020: solida sicurezza e grandi prestazioni

È sbagliato consigliare l’utilizzo di un servizio VPN gratuito per diversi motivi, ma CyberHost è riuscito a guadagnarsi una solida reputazione sul campo. Il provider europeo ha anche un servizio in abbonamento e questo è proprio ciò che esamineremo oggi. CyberGhost pubblicizza un enorme rete di 1300 server in oltre 30 paesi. Questa cifra è ben più alta della maggior parte dei suoi concorrenti più prossimi. Ma il servizio è altrettanto buono? Lo abbiamo messo alla prova ed ecco cosa abbiamo trovato.

Proprio perché vogliamo tutti capirci bene, inizieremo la nostra discussione spiegando cos’è una VPN, perché è utile e quali caratteristiche fondamentali si dovrebbero cercare quando si sceglie un provider rispetto ad un altro. Descriveremo quindi il servizio CyberGhost e le sue caratteristiche principali. E dal momento che una VPN è tanto valida quanto l’applicazione client con cui viene fornita, daremo un’occhiata al client Windows di CyberGhost. Esamineremo le sue diverse caratteristiche e modalità operative. Infine, poiché desideriamo che la nostra connessione VPN sia la più trasparente possibile, daremo un’occhiata alle prestazioni del servizio.

Reti private virtuali in breve

Le reti private virtuali o VPN forniscono agli utenti la massima privacy e sicurezza durante l’utilizzo di Internet. Criptano tutti i dati in entrata e in uscita da un computer utilizzando solidi algoritmi che li rendono quasi impossibili da decifrare. Li chiamiamo virtuali perché costruiscono un tunnel virtuale tra il tuo computer e un server VPN. Il client VPN in esecuzione sul tuo computer crittografa tutti i dati e li invia attraverso il “tunnel” a un server VPN dove vengono decodificati prima di essere inviati su Internet.

Immagino ti stia chiedendo: “Ma se i miei dati sono decifrati all’altra estremità del tunnel, come è possibile che questo tipo di traffico sia più sicuro”? Sebbene sia una gran bella domanda, ecco una risposta semplice. La privacy è protetta poiché, anche se i dati non sono crittografati tra la fine remota del tunnel e la loro destinazione, non saranno tracciabili per arrivare a te o al tuo computer. Una volta che i dati escono dal tunnel, vengono visti come provenienti dal server VPN, non dal tuo computer.

Per quanto riguarda la sicurezza, la parte “sensibile” della trasmissione dei dati in questo tunnel è, detto con poco tecnicismo, alla tua estremità. È proprio lì che qualcuno (come il tuo ISP, agenzie governative o utenti malintenzionati) cercheranno di intercettare il tuo traffico e spiarti per rubare le tue informazioni personali. Quando si utilizza una VPN, questa parte della comunicazione viene crittografata e chiunque sbirci il tuo utilizzo della rete vedrà solo codici inutili tra il computer e un server VPN. Non saranno mai in grado di vedere cosa stai facendo o dove sulla rete stai andando col tuo dispositivo.

Vantaggi dell’utilizzo di una VPN

A parte l’ovvia sicurezza e privacy che l’utilizzo di una VPN fornisce, ci sono molti altri motivi per cui si dovrebbe usare una VPN. La maggior parte di esse ha a che fare con l’aggirare le restrizioni sull’uso imposte da datori di lavoro, scuole, fornitori di servizi Internet pubblici o persino governi. Altri motivi sono ad esempio accedere ai contenuti geo-bloccati.

Restrizioni sull’utilizzo di Internet

La maggior parte delle attività commerciali, delle scuole e degli hotspot WiFi pubblici hanno politiche di utilizzo accettabili. Ad esempio, le scuole spesso proibiscono l’uso dei social network nel tentativo di ridurre le distrazioni in classe. I luoghi di lavoro potrebbero essere più permissivi ma potrebbero non consentire il download di file o l’accesso a siti di video in streaming al fine di ridurre l’utilizzo della larghezza di banda Internet. Lo stesso vale per la maggior parte degli hotspot WiFi pubblici, come quelli che troverai da Starbucks al centro commerciale o la biblioteca locale. Tutti questi luoghi spesso negano l’accesso a siti che promuovono attività illegali o pongono problemi di semplice moralità.

Alcuni paesi attuano inoltre enormi restrizioni sull’utilizzo consentito di Internet. La Cina, ad esempio, non consente l’accesso alla maggior parte della rete Internet. Questo paese pratica un controllo molto rigido sulle informazioni che si estende a tutte le forme di comunicazione, incluso Internet. Non provare ad accedere a Facebook o Instagram dalla Cina, semplicemente non puoi farlo. Anche i più diffusi motori di ricerca occidentali non sono disponibili, così come lo sono molti siti web occidentali.

Bypassare queste restrizioni

A prescindere da cosa viene bloccato, perché viene bloccato e da chi viene bloccato, i mezzi per bloccare l’accesso ad alcune parti di Internet sono generalmente gli stessi. Spesso si basano sull’indirizzo IP di destinazione. Se, per esempio, un’organizzazione voleva bloccare l’accesso a Facebook, tutto ciò che doveva fare era bloccare tutto il traffico diretto agli indirizzi IP di Facebook. Un altro modo in cui Facebook potrebbe essere bloccato è guardando la richiesta effettiva. Ad esempio, qualsiasi richiesta relativa a facebook.com potrebbe essere facilmente ostacolata. Infine, il blocco può anche essere basato su protocolli di rete. I torrent, ad esempio, utilizzano un protocollo specifico che può essere facilmente filtrato dal tipo di dispositivi che le organizzazioni utilizzano per controllare l’accesso a Internet.

Con la crittografia dei dati, le VPN proteggono da sistemi che bloccano il traffico in base al nome o al protocollo del dominio. E inviando tutti i dati su un server VPN, le VPN ti proteggono dai blocchi del traffico in base agli indirizzi IP di destinazione. Naturalmente, alcune organizzazioni bloccheranno il traffico verso gli indirizzi IP dei server VPN noti o bloccheranno tutti i protocolli VPN noti. Per fortuna, i migliori client VPN avranno modi per aggirare questi blocchi e mascherare il loro traffico per farlo sembrare qualcos’altro.

Accesso ai contenuti geo-bloccati

Se hai mai provato a guardare alcuni contenuti su uno dei principali siti di reti televisive americane al di fuori degli Stati Uniti, molto probabilmente hai riscontrato il geo-blocco. Molte emittenti lo mettono in atto per far rispettare i contratti stipulati con i produttori di contenuti e proteggere i mercati locali.

Altri siti non bloccheranno il tuo accesso ma ti mostreranno un sito diverso in base alla tua posizione. Netflix ne è un buon esempio. Ad esempio, se sei un abbonato Netflix con sede negli Stati Uniti in vacanza in Canada, visitare il sito Web Netflix ti mostrerà quello canadese piuttosto che quello a cui sei abituato. Paesi diversi hanno diversi contenuti Netflix disponibili.

Con una VPN, tutto ciò che devi fare è scegliere un server nel paese in cui è consentito l’accesso che stai tentando di avere e voilà! Ora hai accesso ai contenuti come se fossi in quel paese di tua scelta. Il sito a cui stai accedendo vedrà tutte le tue richieste come provenienti dal server VPN piuttosto che dal tuo computer, ingannandolo del tutto.

Cosa cercare in un provider di servizi VPN

Ci sono molti fornitori di VPN in circolazione e scegliere il migliore può essere un pò scoraggiante. Abbiamo raccolto un elenco dei fattori più importanti che dovresti prendere in considerazione quando valuti i vari provider.

  • L’utilizzo di una VPN aggiunge un certo sovraccarico alle comunicazioni poiché tutti i dati devono essere crittografati e decrittografati prima di essere indirizzati a server spesso lontani. Per superare questo piccolo ostacolo, è necessario un provider che offra velocità di connessione elevate .
  • Per proteggersi dai cambiamenti legislativi, è necessario un provider VPN con rigide norme di non registrazione (zero-logging). Se un provider non registra ciò che stai facendo, semplicemente non può essere costretto a rivelarlo a nessuno.
  • Dovresti scegliere un provider che non abbia restrizioni di larghezza di banda. Alcuni provider limiteranno il tuo traffico da alcune centinaia di megabyte a pochi gigabyte al giorno. A seconda delle tue attività online, potresti raggiungere rapidamente il limite.
  • Vuoi anche un fornitore che non imponga restrizioni sul traffico . In questo modo, sei libero di fare qualsiasi cosa tu voglia. Alcuni provider, ad esempio, non ti permetteranno di accedere ai siti torrent
  • Infine, è necessario il software client disponibile per i dispositivi che si desidera proteggere. La maggior parte dei provider ha client Windows e Mac, ma alcuni hanno anche una copertura Android o iOS. Esistono persino provider VPN che dispongono di software che può essere installato sul router Internet, proteggendo così l’intera casa.

Il servizio VPN di CyberGhost

Con sedi legali in Romania e Germania, CyberGhost è in giro dal 2011. Sostiene che il suo obiettivo è quello di difendere la privacy come un diritto umano fondamentale e di essere il primo nel settore a pubblicare un rapporto sulla trasparenza. Dal punto di vista della privacy, avere sede in Romania è una buona cosa. Questo paese non ha leggi sulla conservazione dei dati come in altri paesi quali gli Stati Uniti o il Regno Unito, dove i tuoi dati (anche quando si utilizza una VPN) non sono mai totalmente privati, in quanto i fornitori di VPN hanno l’obbligo legale di registrarli.

Caratteristiche principali

CyberGhost ha un impressionanterete di 1300 server in circa 30 paesi diversi. Questo include luoghi più rari come Hong Kong, Singapore e Israele. Ci sono anche 150 server negli Stati Uniti, rendendo così CyberGhost un’opzione eccellente per sbloccare le emittenti americane.

Per impostazione predefinita, CyberGhost si connette utilizzando il protocollo OpenVPN con crittografia AES a 256 bit con chiavi a 2048 bit e autenticazione HMAC MD5. Le impostazioni aggiuntive includono la compressione dei dati e il reindirizzamento HTTPS. Per la massima sicurezza, CyberGhost sfrutta la segretezza totale. Per ogni sessione viene generata una chiave casuale che rende molto più difficile l’intercettazione della connessione.

CyberGhost ha una rigorosa politica di registrazione zero. Inoltre, non conserva nemmeno gli indirizzi email dell’utente. Gli acquisti vengono elaborati dai partner di canale, quindi le uniche informazioni personali che CyberGhost ha sugli utenti sono i loro username.

Altre caratteristiche importanti di CyberGhost includono un Kill switch Internet che disconnetterà automaticamente la rete in caso di interruzione imprevista della connessione VPN. Inoltre, il servizio ha una protezione da perdita DNS e IP.

E se hai bisogno di aiuto, è disponibile supporto tramite chat o email. Purtroppo non è disponibile l’assistenza telefonica. Sebbene non abbiamo dovuto utilizzare il supporto di CyberGhost, dai commenti sulla rete sembra essere del tutto adeguato.

Piani e prezzi

CyberGhost offre tre diversi piani. Ha un piano gratuito che, contrariamente alla maggior parte dei servizi VPN gratuiti non ha limiti di utilizzo. Questo non significa che non ha limitazioni, però. Il piano gratuito consente solo agli utenti di accedere a un sottoinsieme dei server. E non solo, le prestazioni sono fortemente limitate. CyberGhost offre agli utenti paganti fino a cinque volte la velocità dei servizi gratuiti. Addirittura molti ex-utenti gratuiti notano prestazioni ben migliori. Un altro limite del servizio gratuito che è finanziato grazie alla pubblicità è che può essere installato solo su un dispositivo. Inoltre, le sessioni gratuite sono limitate a una durata di tre ore. Successivamente, ti disconnetterai.

Per la migliore esperienza, è necessario il servizio premium plus che rimuove tutte le limitazioni e offre una connessione al massimo delle prestazioni. L’unica limitazione che rimane è il numero di dispositivi su cui esso può essere installato, che è sì limitato, ma a cinque invece di uno solo.

Il prezzo varia a seconda se si sceglie un abbonamento mensile o si sceglie di pagare per uno o due anni in anticipo. Questi sono i prezzi standard ma spesso sarai in grado di ottenere prezzi scontati – con  questo link puoi approfittare delle offerte più recenti .

Per quanto riguarda i metodi di pagamento, accetta carte di credito e pagamenti Paypal. Ma se preferisci rimanere totalmente anonimo, accetta anche Bitcoin.

Usiamo il client Windows CyberGhost

Una delle funzionalità più originali di CyberGhost è il client Windows. Mentre la maggior parte dei client VPN consente di scegliere tra una connessione automatica, in cui il server viene scelto in base a criteri sconosciuti, e una connessione in cui si specifica il paese e talvolta il server in un determinato paese, il client di CyberGhost è molto diverso.

Invece del solito pulsante Connect che si vede in quasi tutte le altre applicazioni client VPN, questo ha non meno di sei pulsanti diversi, ognuno corrispondente ad un diverso utilizzo.

Navigazione anonima

Il primo pulsante, Navigazione anonima, non solo avvierà la VPN ma implementerà anche alcuni filtri per bloccare siti Web dannosi, bloccare annunci pubblicitari, bloccare il monitoraggio online, reindirizzare automaticamente i siti HTTPS quando disponibili e selezionare i server per la loro velocità. Ma non è tutto. Una volta connesso, il client avvierà un’istanza del browser predefinito in modalità di navigazione in incognito per una maggiore sicurezza.

Sblocca lo streaming

Il secondo pulsante, Sblocca Streaming, è impressionante. Quando fai clic su di esso, ti viene presentato un elenco di 20 diversi siti di streaming. Varia ampiamente con voci come BBC, Netflix, Eurosport, ESPN, Comedy Central e molti altri. Per alcuni di essi, puoi anche scegliere il Paese in cui desideri connetterti. Una volta selezionato un servizio di streaming, la VPN si collega al Paese corretto e avvia il browser predefinito sulla pagina del servizio di streaming selezionato.

Proteggi WiFi

Il pulsante Proteggi WiFi è simile a Navigazione anonima, tranne per il fatto che non eseguirà il reindirizzamento HTTPS né aprirà un browser in incognito per te. Avvierà semplicemente la VPN.

Torrenting Anonimo

Questo, non solo avvia la connessione VPN, ma avvia anche un programma a tua scelta al momento della connessione.

Sblocca i siti web di base

Questo è quello che userai se ti trovi in ​​un posto che non ti permetterà di accedere ad alcuni servizi Internet. Un po ‘come Unblock Streaming, è possibile selezionare tra 10 servizi online che sono quelli più comunemente bloccati. Quando si fa clic, la connessione VPN verrà stabilita e il browser verrà avviato nella home page del servizio.

Scegli il mio server

Ultimo ma non meno importante, Choose My Server è dove cliccare se si desidera il controllo completo. Da lì, si può scegliere qualsiasi server cui connettersi. I server sono ordinati per paese e su ciascun server, è possibile vedere il carico di utenti correnti e se il server supporta o meno i torrent.

Altri client CyberGhost disponibili

Uno dei punti di forza di CyberGhost è che sviluppa da solo le sue applicazioni client. Ciò significa che ognuna è costruita su misura per sfruttare al meglio il servizio. Sebbene non siano state testate tutte le applicazioni client, abbiamo cercato sul web e abbiamo riscontrato che generalmente sono tutte ben valutate e hanno recensioni per lo più positive.

Per quanto riguarda ciò che è disponibile, oltre all’ ottimo client Windows, CyberGhost ha applicazioni client per MacOS, iOS e Android. E non si ferma qui, anche se non ha un client dedicato alcune piattaforme, fornisce istruzioni dettagliate su come impostare il servizio CyberGhost su computer Linux e anche su alcuni router Internet

Le prestazioni reali di CyberGhost 

Una VPN è un ottimo strumento per migliorare la privacy e la sicurezza, ma è inutile se il suo impatto sulle attività è tale da impedire il suo utilizzo. Quindi, abbiamo messo il servizio alla prova per vedere come si comporta.

Non siamo un laboratorio di test scientifici e i metodi che abbiamo usato potrebbero avere un valore limitato. Abbiamo eseguito due diversi test. Il primo set è stato fatto usando il sito web speedtest.net, sia con la connessione VPN che senza. Abbiamo utilizzato l’impostazione Wi-Fi Protect per ogni test e abbiamo calcolato la media dei nostri risultati. Senza una connessione VPN, si ottiene un tempo di risposta ping medio di 14 ms e una velocità di download media di 10,54 Mbps. Con la VPN collegata, i tempi di ping medi sono aumentati a 46 ms ma, sorprendentemente, la velocità di download è salita a 10,80 Mbps.

Abbiamo quindi eseguito un’altra serie di test utilizzando il sito TestMy.net. Il loro metodo di test sembra essere diverso e più vicino al caso reale di scaricare un file da Internet. Quello che abbiamo misurato era una velocità media di 11.2 Mbps con la VPN disconnessa e 7 Mbps quando era connessa. Questa volta, la connessione VPN sembrava avere un impatto maggiore sulla velocità della rete.

Ma il test, scientifico o meno, non è tutto. Il test più importante che si può fare è un test di utilizzo reale. Quindi, abbiamo attivato e disattivato il servizio CyberGhost per alcuni giorni. Per essere onesti, non abbiamo notato alcuna differenza nelle prestazioni quando la VPN era attiva o meno.

In conclusione

Nel complesso, CyberGhost sembra essere un servizio di altissima qualità. Soddisfa o addirittura supera tutti i nostri criteri fondamentali e fornisce una protezione pari a quella dei migliori servizi. La sua interfaccia utente potrebbe allontanare alcune persone ma, una volta che ci si abitua, diventa parte del vivere quotidiano. CyberGhost offre una garanzia di rimborso di 30 giorni in modo da non avere molto da perdere provandolo. Se preferisci non sborsare soldi in anticipo, puoi anche optare per la prova gratuita di 7 giorni

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.