1. Home
  2. IT

Come verificare le perdite DNS

Se sei una persona che si preoccupa della privacy su Internet, probabilmente utilizzi già una VPN e sai perché è importante crittografare il tuo traffico e camuffare il tuo indirizzo IP. Tuttavia, non tutte le VPN sono uguali. Alcune VPN lasciano filtrare alcune informazioni sui loro utenti, il che significa che queste VPN non sono “a tenuta stagna” e non ti rendono completamente anonimo come dovrebbero.

Uno studio pubblicato nella rivista accademica Proceedings on Privacy Enhancing Technologies nel 2015 ha sollevato questo problema sul mainstream. Si scoprì infatti che molte VPN, anche ben note e rispettate, lasciavano trapelare informazioni che potevano essere utilizzate per identificare i loro stessi utenti. Ciò ha causato un grande scossone così i provider VPN si sono affrettati a correggere le falle della sicurezza e assicurarsi che i loro servizi DNS non perdessero informazioni.

Oggi, i servizi VPN più affidabili fanno molta attenzione per evitare la possibilità di perdite DNS. Ma se sei serio riguardo alla tua sicurezza, allora potresti voler verificare da solo se la tua VPN perde informazioni sul DNS. In questo articolo, spiegheremo come testare le perdite DNS e parlare di come è possibile trovare un provider VPN che non perda DNS.

Offerta esclusiva: risparmia il 49% e prova ExpressVPN al 100% senza rischi!

Ottieni la VPN n. 1 

30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati

Cos’è il DNS?

Per capire cos’è una perdita DNS, devi capire cosa significa DNS. DNS è l’acronimo di Domain Name System ed è il sistema che collega gli URL dei siti Web (come addictivetips.com) a specifici indirizzi IP in cui è ospitato quel sito Web. Pensala come una rubrica: il DNS collega l’URL digitato nel tuo browser al contenuto reale del sito web che è memorizzato su un server.

Per utilizzare questa rubrica, è necessario accedere a un server DNS. Di solito, si utilizza il server DNS che viene automaticamente assegnato dal proprio ISP. Ciò significa che il tuo ISP può vedere quali siti stai visitando, poiché ha un record delle richieste che invii al loro server DNS ogni volta che digiti un URL nel tuo browser.

Quando si utilizza una VPN, il servizio dovrebbe eseguire alcune operazioni chiave per proteggere la privacy: dovrebbe crittografare tutto il traffico, dovrebbe nascondere il tuo indirizzo IP e dovrebbe fare uso dei server DNS del provider VPN invece di quelli del provider del fornitore di servizi Internet (ISP). In questo modo, il tuo ISP non può rintracciare i siti web che visiti poiché le richieste DNS vengono inviate al server della tua VPN invece che al server del tuo ISP.

Cos’è una perdita DNS?

Una perdita DNS si verifica quando si è connessi a una VPN, ma il dispositivo ignora il server DNS della VPN e si collega invece al server DNS del proprio ISP. Il tuo sistema operativo dovrebbe sapere di utilizzare il server DNS del provider VPN invece del server DNS del tuo ISP, ma alcuni software sbagliano questa operazione. È abbastanza normale che Windows incappi in questo errore, sebbene possa verificarsi anche su macOS e Linux. L’errore DNS si verifica perché il sistema operativo utilizza le impostazioni di connessione predefinite per connettersi ai server DNS dell’ISP invece di riconoscere le istruzioni della VPN per connettersi ai server del provider VPN. Può anche accadere quando si imposta manualmente la VPN o se si sta utilizzando un servizio VPN obsoleto o mal costruito che non offre una protezione adeguata. Quando il tuo sistema si collega accidentalmente ai server DNS del tuo ISP anche se hai una VPN attiva, si è appena verificata una perdita DNS.

Perché testare le perdite DNS?

Allora, perché questo è un problema? Qual è il grosso rischio di perdite di informazioni DNS e perché vorresti testare la resistenza del tuo servizio VPN? Il problema è che quando la tua VPN perde informazioni DNS, il tuo ISP sarà in grado di vedere e raccogliere informazioni sul tuo utilizzo di Internet. Potrebbe essere in grado di vedere quali siti stai visitando, se stai scaricando file e quali app o servizi stai utilizzando. Peggio ancora, gli utenti di solito non sono consapevoli del fatto che stanno perdendo informazioni DNS e quindi pensano di poter navigare liberamente senza alcun record su di essi. Quindi, un utente può scegliere di scaricare un file, pensando di essere protetto dalla propria VPN. In realtà, il suo ISP può vedere cosa sta scaricando e potrebbe comminargli una multa o perseguirlo con conseguenze legali a causa del download non protetto.

Se si utilizza una VPN, è altamente consigliabile testare le perdite DNS almeno una volta, o meglio ancora, testarle regolarmente per essere sicuri. In questo modo, puoi essere sicuro che la tua VPN funzioni e ti protegga in tutti i modi in cui dovrebbe, potrai così sapere che il tuo ISP non è in grado di vedere nessuna delle tue attività su Internet.

Test delle perdite DNS: Metodo 1

Uno dei modi più popolari per testare le perdite DNS è utilizzare il sito web dnsleakstest.com. Questo sito è indipendente dai provider VPN o dai servizi di sicurezza, quindi puoi fidarti dei risultati, essendo essi oggettivi. Le informazioni fornite dal test sono un modo utile per sapere se la tua VPN perde DNS, tuttavia ci vuole un po ‘per abituarsi a leggere i risultati. Ecco come utilizzare questo sito:

  1. Avviare il servizio VPN che si desidera testare e connettersi a un server nella posizione desiderata
  2. Vai a https://dnsleaktest.com/ nel tuo browser
  3. Vedrai una pagina con il tuo indirizzo IP e una mappa che mostra dove si trova il server al quale sei attualmente connesso. Queste informazioni dovrebbero fare riferimento all’indirizzo IP e alla posizione del tuo server VPN, non il tuo vero indirizzo IP e la tua posizione reale! Se viene visualizzata la tua posizione reale, controlla che la tua VPN sia attiva e connessa. Se la VPN è attiva ma la tua posizione reale viene visualizzata sul sito web, hai un problema serio dato che la VPN non sta attualmente mascherando la tua posizione. Supponendo che tutto stia funzionando bene, vedrai quindi la posizione del server a cui ti sei collegato
  4. Vedrai i pulsanti sotto la mappa: uno per il test standard e uno per il test esteso
  5. Fai clic su Test standard
  6. Vedrai una ruota che gira e un messaggio di caricamento per un secondo mentre il test viene eseguito
  7. Successivamente vedrai un avviso che il test è completo e appariranno i risultati
  8. I risultati hanno quattro sezioni: IP, Nome host, ISP e Paese
  9. La colonna più importante che devi guardare è la colonna ISP. Guarda i tuoi risultati in questa colonna
  10. Se il nome nella colonna ISP mostra un’azienda che non conosci, allora sei apposto. Se i dati nella colonna ISP mostrano il tuo ISP effettivo, allora hai una perdita DNS. Ad esempio, se il tuo ISP è O2 UK, la tua pagina dei risultati potrebbe elencare il tuo ISP come Leaseweb Deutschland GmbH. Ciò significherebbe che sei protetto e tutto è a posto. Tuttavia, se vedi O2 UK nella pagina dei risultati, i dati DNS si perdono e hai un potenziale problema di sicurezza che devi affrontare

Test per perdite DNS: Metodo 2

Esiste un altro modo per testare le perdite DNS utilizzando uno strumento sul sito Web ExpressVPN. Questo strumento è fornito da una società VPN, ExpressVPN, quindi è principalmente per gli utenti di tale VPN ma può essere utilizzato per testare tutti i tipi di VPN. I risultati sono più visivi e un po ‘più facili da capire rispetto ai risultati di dnsleaktest.com, motivo per cui consigliamo questo metodo per i nuovi utenti VPN che si trovano su ExpressVPN. Ecco come utilizzare questo strumento per verificare le perdite DNS:

  1. Avvia il tuo programma VPN e connettiti a un server in qualsiasi parte del mondo
  2. Apri il browser e vai su https://www.expressvpn.com/dns-leak-test
  3. Attendi solo un secondo mentre il tuo browser esegue il test
  4. Poi vedrai la pagina dei risultati, che avrà informazioni sul tuo indirizzo IP, provider e Paese
  5. Sul lato sinistro della pagina, vedrai un segno di spunta verde in uno scudo se sei connesso a ExpressVPN, con le informazioni sul server al quale sei connesso. Se stai usando una VPN diversa, vedrai una croce rossa nello scudo e una nota che dice che ExpressVPN non è connesso. Va bene però, dato che puoi ancora guardare le informazioni sul DNS
  6. Guarda le colonne al centro della pagina. Se sei su ExpressVPN, dovresti vedere una nota che indica che non sono state rilevate perdite DNS e che le informazioni nella colonna Provider indicano ExpressVPN. Ciò significa che tutto funziona correttamente e non stai perdendo i dati DNS
  7. Se le informazioni nella colonna Provider corrispondono al tuo ISP effettivo, allora stai perdendo informazioni sul DNS e devi prendere provvedimenti per risolvere questo problema di sicurezza

VPN raccomandate che non perdono dati DNS

Se stai cercando una VPN che non perda informazioni sul DNS, allora abbiamo alcune raccomandazioni per i provider VPN che abbiamo controllato e confermato essere privi di perdite DNS (DNSleaks). Questi sono i nostri migliori provider VPN che non perdono i dati DNS:

1 – ExpressVPN

ExpressVPN è uno dei nomi più altisonanti e affidabili nella tecnologia VPN grazie alla sua eccellente usabilità e alle sue buone velocità. Ha connessioni super veloci per un uso di internet senza rallentamenti. La sicurezza è eccellente anche con la crittografia a 256 bit e una politica di zero-registrazione (zero-logging). La rete di server consta di 1200 unità-server in 145 località diverse in 94 paesi, quindi ti collegherai ai server di tutto il mondo per accedere a contenuti veramente globali da intenet. Il software è disponibile per Windows, Mac OS, Android, iOS e Linux. ExpressVPN non perde le informazioni DNS e ha un test di perdita che puoi sfruttare per rassicurarti su https://www.expressvpn.com/dns-leak-test

Pro

  •  OFFERTA SPECIALE: 3 mesi gratuiti (49% di sconto – link sotto)
  •  Server super veloci (perdita di velocità minima)
  •  Crittografia OpenVPN, IPSec e IKEv2
  •  politica di zero-registrazione ben applicata
  •  Chat live 24/7.

Contro

  •  Un po ‘più costoso di alcune altre opzioni.
OFFERTA ESCLUSIVA per i lettori di Addictive Tips: acquista il piano annuale e riceverai 3 mesi extra gratuiti per solo $ 6,67 al mese. C’è anche una garanzia di rimborso di 30 giorni, senza fastidiose domande, in modo da poter provare il servizio senza rischi.

2 – NordVPN

Quando vuoi il massimo livello di sicurezza dalla tua VPN, allora hai bisogno di NordVPN. Ha le solite caratteristiche di sicurezza come la forte crittografia a 256 bit e una politica di non-registrazione, ma in aggiunta a queste ha anche una caratteristica di sicurezza unica sotto forma di doppia crittografia. Ciò significa che i tuoi dati vengono crittografati sul tuo dispositivo e inviati a un server, quindi vengono nuovamente crittografati e inviati a un secondo server per la decrittografia. Ciò implica che è praticamente impossibile per chiunque violare la crittografia. Le connessioni sono veloci e la rete di server copre più di 1000 unità in oltre 60 paesi diversi. Il software è disponibile per Windows, Mac OS, Linux, iOS, Chrome OS, Android e Windows Phone, oltre ai browser Web Chrome e Firefox. NordVPN non perde le informazioni DNS e puoi visualizzare ulteriori informazioni sulle perdite DNS all’indirizzo https://nordvpn.com/features/dns-leak-test/

Pro

  •  Piani molto convenienti
  •  Diversi server per indirizzi IP con specifiche funzioni
  •  Tor su VPN, doppia VPN
  •  Criteri rigorosi di zero-logging su traffico e metadati
  •  Servizio clienti 24/7.

Contro

  •  Non è possibile specificare la città o la provincia nell’app.
OFFERTA SPECIALE: ottieni un enorme sconto del 66% sullo speciale di 3 anni di NordVPN, per un costo totale di soli $ 3,99 al mese, con una garanzia di rimborso di 30 giorni.

3 – CyberGhost

Se desideri una rete consistente di server che ti consenta di accedere a contenuti provenienti da molti paesi diversi, ti consigliamo CyberGhostHa un incredibile numero di 1300 server in 30 diversi paesi per la massima flessibilità. Ha le caratteristiche di sicurezza essenziali, come la crittografia AES a 256 bit e una politica di zero-registrazione. Il servizio utilizza chiavi a 2048 bit generate casualmente per ogni sessione, il che rende estremamente difficile intercettare una connessione. Le velocità di connessione sono altrettanto buone, quindi la tua navigazione non verrà rallentata e potrai installare il software su piattaforme come Windows, MacOS, iOS e Android. CyberGhost non perde le informazioni DNS e ha una pagina di consigli su come evitare “perdite di anonimato” sul suo sito web all’indirizzo:https://support.cyberghostvpn.com/hc/en-us/articles/213353589-How-to-avoid-anonymity-leaks

Pro

  •  Sblocca Netflix USA nel browser web
  •  Profilo speciale progettato per torrenting privato
  •  Versatile e facile da usare
  •  Politica rigorosa di no-logging
  •  Supporto live 24/7.

Contro

  •  Alcuni siti di streaming non possono essere sbloccati.
OFFERTA AL LETTORE: Iscriviti oggi stesso a CyberGhost per ottenere uno straordinario sconto del 71% sul piano biennale. Sono solo $ 3,50 al mese !

Conclusione

Le perdite DNS sono una minaccia per l’anonimato e la sicurezza dei servizi VPN. Questo era un grosso problema alcuni anni fa, ma ormai le VPN più affidabili hanno implementato correzioni per il problema, quindi le perdite DNS non dovrebbero essere più così comuni come una volta. Ciò nonostante, è una buona idea testare periodicamente la connessione VPN per assicurarsi che non si stiano perdendo informazioni sul DNS, poiché le perdite possono compromettere seriamente la sicurezza consentendo al proprio ISP di vedere quali siti si stanno visitando e altro ancora.

Ti abbiamo mostrato un paio di metodi per testare se la tua VPN sta perdendo informazioni sul DNS e abbiamo consigliato tre delle nostre migliori VPN, e possiamo confermare che non perdono i dati DNS. Ognuna di queste VPN manterrà la tua sicurezza e proteggerà la tua privacy, incluso il mantenimento dei tuoi dati DNS al sicuro. Per un approccio alternativo alla sicurezza, controlla il nostro pezzo su VPN vs Smart DNS .

Hai avuto esperienze con VPN che perdono dati DNS? Quale VPN hai riscontrato avere il miglior livello di sicurezza? Faccii sapere nei commenti qui sotto.

How to get a FREE VPN for 30 days

If you need a VPN for a short while when traveling for example, you can get our top ranked VPN free of charge. ExpressVPN includes a 30-day money-back guarantee. You will need to pay for the subscription, that’s a fact, but it allows full access for 30 days and then you cancel for a full refund. Their no-questions-asked cancellation policy lives up to its name.

Leave a comment