1. Home
  2. IT

Come impostare una VPN sul Samsung Galaxy S10

Il nostro tutorial ti guiderà attraverso il processo di impostazione di una VPN sull’ultimo Samsung Galaxy S10. Ci vogliono solo pochi minuti ed è uno strumento molto potente per tenere lontano gli sguardi indiscreti.

La serie di smartphone Samsung Galaxy S è di gran lunga una delle più popolari tra le molte che la definiscono killer di iPhone. L’ultima edizione, il Galaxy S10 è tanto popolare quanto i suoi predecessori, se non di più. Oggi, stiamo dando un’occhiata a come configurare una VPN sul Samsung Galaxy S10. In realtà è più semplice di quanto tu possa pensare, specialmente quando segui le nostre istruzioni passo-passo. Ma perché una VPN, potresti chiedere? Bene, ci sono diversi motivi per cui qualcuno dovrebbe o vorrebbe usare una VPN. Tutto dipende da cosa stai facendo e cosa stai cercando di realizzare. Le VPN offrono una soluzione a diversi problemi.

Inizieremo presentando brevemente il Samsung Galaxy S10, l’ultima offerta di Samsung nella serie Galaxy S. Successivamente, discuteremo su cosa sia una rete privata virtuale (VPN), come funziona e quali sono le sue caratteristiche più importanti. Faremo del nostro meglio per mantenere la discussione quanto più scorrevole possibile e senza troppi dettagli tecnici. Il nostro obiettivo è darti un’idea generale di come funzionano le VPN in modo da poter apprezzare meglio il resto della discussione, non per renderti un esperto in materia. I vari vantaggi dell’utilizzo di una VPN saranno il nostro prossimo argomento, dopo di che illustreremo quali importanti caratteristiche dovresti cercare quando scegli un provider VPN. Armati di tutte queste informazioni di base, saremo quindi pronti a spiegare come configurare una VPN sul Samsung Galaxy S10. Il nostro esempio utilizzerà ExpressVPN, uno dei principali provider VPN.

Informazioni su Samsung Galaxy S10

La serie Samsung Galaxy S è una linea di dispositivi mobili high-end basati su Android prodotti dal gigante sudcoreano Samsung Electronics. È la serie di punta di Samsung. Il primo dispositivo della serie, il Samsung Galaxy S, è stato immesso sul mercato a metà 2010. Il Samsung Galaxy S10 è l’ultima offerta della serie. Appena rilasciato, il telefono è disponibile in tre diverse versioni, la S10e, la S10 e la S10 +, ciascuna con caratteristiche leggermente migliori.

Dal punto di vista della funzionalità, il Samsung Galaxy S10 è impressionante. Tutto inizia con uno schermo AMOLED HD + praticamente senza bordi con una risoluzione fino a 3040×1440 pixel. Un lettore di impronte digitali ad ultrasuoni incorporato è nascosto sotto lo schermo. Con un processore octa-core Samsung, una GPU Snapdragon 855 e tra 6 e 12 GB di RAM, questo è un dispositivo davvero potente. In realtà è più potente di molti computer desktop e portatili. Il dispositivo è inoltre famoso per le sue fotocamere. Sì, fotocamere. Ce ne sono cinque. Tre nella parte posteriore e due nella parte anteriore, ciascuno con un obiettivo diverso. Con l’app per foto incorporata, questo dispositivo ha più funzioni e scatta foto e video HD migliori rispetto a molte fotocamere dedicate. È semplicemente fantastico.

Scelta di un provider VPN

Con così tanti provider VPN tra cui scegliere, scegliere il meglio per il tuo scopo può essere una sfida. Ognuno di essi auto-pubblicizza molte caratteristiche diverse e talvolta confuse che spesso non fanno altro che complicare le cose. Per semplificare il processo di selezione, ecco alcune delle funzionalità più importanti delle reti private virtuali.

Prestazioni e stabilità

Indipendentemente da tutto, una VPN avrà un impatto negativo sulle prestazioni della rete poiché il client e il server VPN devono crittografare e decrittografare i dati . Puoi minimizzare questo “ritardo” scegliendo un provider VPN con server veloci. Inoltre, per assicurarti che il servizio sia disponibile quando ne hai bisogno, un fornitore affidabile con cifre di uptime elevate è essenziale.

Ubicazione e numero di server

Quando si utilizza una VPN per aggirare le restrizioni geografiche, la posizione dei server è probabilmente il fattore più importante. Alcuni provider hanno migliaia di server in oltre un centinaio di paesi. Ma il numero di paesi disponibili non è necessariamente il fattore più importante. Hai bisogno di un fornitore con server nel paese giusto. Prima di sceglierne uno, assicurati che il provider disponga di server nel paese o nei paesi di cui hai bisogno. Anche il numero di server in ogni paese ha una certa importanza. Più server ci sono, più utenti possono essere accolti simultaneamente su di essi. Ogni server può supportare solo un numero limitato di utenti prima che diventi troppo occupato per essere utile.

Crittografia forte

Per gli utenti con la privacy e la sicurezza stampate in mente, questa sarà sicuramente la caratteristica più importante. La maggior parte dei provider VPN oggi utilizza il protocollo OpenVPN che è molto sicuro e inter-operabile. Ma i parametri di crittografia utilizzati possono variare da fornitore a fornitore e anche tra livelli di sottoscrizione. Ovviamente, una maggiore crittografia significa che i dati saranno più difficili da decifrare. Non utilizzare nulla sotto 128 bit, ma cerca di ottenere almeno 256 o più.

Software Client

Questa è una dotazione ovvia, ma spesso trascurata. Per sfruttare appieno tutte le funzionalità avanzate offerte da un provider VPN, è necessario utilizzare proprio il software client. Nel caso del Samsung Galaxy S10, dovrai scegliere un fornitore che offra un’app client Android tramite Google Play Store. Fortunatamente, molti provider la propongono.

Connessioni simultanee

Se si sta utilizzando una VPN da più dispositivi contemporaneamente, è necessario assicurarsi che il provider selezionato consenta un numero sufficiente di connessioni simultanee per le proprie esigenze. Questo numero può variare da provider a provider ma anche tra vari livelli di abbonamento.

Politiche di Registrazione: zero-logging

Per gli utenti attenti alla privacy, questa è una caratteristica essenziale. Con una politica di no-logging, anche se il tuo provider VPN fosse stato violato o obbligato dalle autorità a rivelare informazioni su di te o sulle tue attività online, verrai automaticamente protetto dall’ assenza di registri sul tuo utilizzo del traffico VPN.

Impostazione di una VPN sul Samsung Galaxy S10

Configurare una VPN sul Samsung Galaxy S10 è relativamente facile. Varia leggermente per ogni provider VPN in quanto viene generalmente fatto utilizzando l’app proprietaria del provider VPN (per la migliore esperienza utente) e ciascuna app è diversa dalle altre. La procedura qui descritta utilizza l’ app ExpressVPN. Perché proprio questo provider? Soprattutto perché ExpressVPN è il miglior provider VPN e la sua app è compatibile con il Samsung Galaxy S10. La procedura sarebbe un po’diversa con altri fornitori, ma sarebbe simile. Tutti i passaggi sarebbero uguali. Ecco come procedere …

  1. Iscrizione al servizio

La prima cosa che devi fare è iscriverti al servizio ExpressVPN . È facile, basta andare su www.expressvpn.com e fare clic sul pulsante Inizia in alto a destra dello schermo. Dovrai quindi scegliere un piano, inserire il tuo indirizzo email e inserire i tuoi dati di pagamento. Segui semplicemente le istruzioni sullo schermo per completare la procedura di abbonamento. Varia in base al metodo di pagamento scelto.

  1. Scaricare e installare l’app client

Dal tuo smartphone Samsung Galaxy S10, vai su https://www.expressvpn.com/users/sign_in e accedi al tuo account ExpressVPN . Quindi, tocca il pulsante Imposta ExpressVPN .

Questo ti porterà alla pagina dei download. Vai alla sezione Android, quindi tocca il pulsante GET IT ON Google Play per scaricare l’app. La pagina dell’app client si aprirà nel Google Play Store. Tocca Installa, quindi Accetta. Aspetta un po ‘durante l’installazione dell’app. Una volta installato, è possibile toccare apri per continuare con il passaggio successivo.

  1. Configurazione dell’app VPN

Dopo aver aperto l’app ExpressVPN, toccare Accedi. Inserisci la tua email e password e tocca il pulsante Accedi.

Ti verrà offerta la possibilità di condividere rapporti sugli arresti anomali e altre analisi anonime per migliorare ExpressVPN. Tocca OK se accetti di condividere rapporti o No grazie se preferisci non farlo.

Sarai invitato a configurare la tua VPN e ad approvare le richieste di connessione di ExpressVPN. Tocca OK e poi OK ancora una volta.

  1. Connessione a un server VPN

Per connettersi a un server VPN, basta toccare il pulsante On. Per impostazione predefinita, ExpressVPN suggerirà la posizione che fornisce l’esperienza ottimale per te. Si chiama Smart Location. Questo è tutto ciò che c’è.

Tutto il traffico in entrata e in uscita del tuo Samsung Galaxy S10 sarà ora crittografato e protetto e sarai libero di navigare con libertà e sicurezza.

Se stai usando un altro provider VPN..

Sebbene la procedura dettagliata sopra descritta sia specifica per ExpressVPN e la sua app client, lo stesso risultato può essere ottenuto con qualsiasi provider VPN con un’app Android disponibile tramite Google Play Store. I passaggi esatti potrebbero essere leggermente diversi ma generalmente simili. La maggior parte dei provider offre istruzioni di configurazione dettagliate per ogni piattaforma che supportano.

1. ExpressVPN

Alcune delle funzionalità più note di ExpressVPN sono i suoi protocolli di crittografia avanzati, l’incredibile velocità dei suoi server e il pool di server in tutto il mondo di oltre 1.500 server distribuiti in 94 paesi. Con così tanti paesi e server, è la scelta migliore per aggirare il geo-blocco.

Per quanto riguarda la sicurezza, ExpressVPN utilizza il protocollo OpenVPN con crittografia AES a 256 bit e perfetta segretezza di inoltro. Utilizza chiavi DHE-RSA a 4.096 bit protette da un algoritmo SHA-512. Per quanto riguarda i criteri di registrazione, questo provider ha solo una politica di non registrazione parziale. Questa è una delle sue uniche imperfezioni. Tuttavia, gli unici dati conservati sono i server a cui gli utenti si connettono e le date in cui si connettono. Nessun dato su ciò che gli utenti fanno o dove vanno sulla rete viene registrato. Tutto sommato, offre comunque un livello molto dignitoso di protezione della privacy. La funzionalità Blocco di rete bloccherà tutto il traffico Internet se la VPN va in down. Questa è una caratteristica comune che altri provider chiamano spesso Kill switch. Un singolo abbonamento ExpressVPN può essere utilizzato contemporaneamente su tre dispositivi, indipendentemente dalla piattaforma. Ci sono applicazioni client per dispositivi Android, incluso Samsung Galaxy S10-iOS, Windows, MacOS e Linux.

Ottieni maggiori informazioni su ExpressVPN e il suo eccellente software e funzionalità nella nostra recensione ExpressVPN completa .

Pro

  •  Sblocca Netflix USA
  •  Velocissimi server con perdita di velocità minima
  •  Crittografia OpenVPN, IPSec e IKEv2
  •  Politica di zero-registrazione ben applicata
  •  Servizio clienti 24/7.

Contro

  •  Opzioni di configurazione per utenti esperti.
MIGLIORE VPN PER ANDROID: ExpressVPN è la nostra prima scelta. Ha le velocità più elevate e le migliori app per qualsiasi dispositivo. Approfitta del nostro esclusivo sconto del 49% sul piano annuale e ottieni 3 mesi extra gratuiti. Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni su tutti i piani d’ abbonamento.

Un’introduzione alle reti private virtuali

Prima di iniziare a discutere la configurazione e l’ impostazione di una VPN sul tuo nuovo Samsung Galaxy S10, proviamo prima a spiegare cosa sono le reti private virtuali. Internet è un’enorme rete di milioni di computer tutti interconnessi attraverso vari tipi di collegamenti. All’interno di una casa o di un ufficio, i computer si connettono tramite reti locali, cablate o wireless. Tra le reti locali, l’interconnettività è fornita dai provider di servizi Internet (dagli ISP). Il servizio dal tuo ISP così come le connessioni inter-ISP sono intrinsecamente non protette, consentendo l’intercettazione dei dati trasmessi o ricevuti.

Le reti private virtuali proteggono la connessione incapsulando qualsiasi dato dentro e fuori dal tuo computer all’interno di un tunnel virtuale. Poiché il tunnel utilizza la crittografia avanzata, chiunque intercetta i tuoi dati può vedere solo parole e codici senza senso. All’estremità di quel tunnel c’è un server VPN che riceve i tuoi dati e li decodifica prima di inviarli su Internet. Quando la risposta ritorna, avviene il processo inverso e la VPN incapsula i dati prima di inviarli a te attraverso lo stesso tunnel.

Alcuni di voi potrebbero chiedere “Se i dati vengono decifrati all’estremità del tunnel e inviati su Internet, in che modo è sicuro?” Beh, per essere completamente onesti, la parte tra il server VPN e la destinazione non è sicura . Tuttavia, non importa. Qualcuno che desidera spiarti e intercettare i tuoi dati lo fa solo dalla tua parte di rete. Non potrebbe fare altrimenti perché non saprebbe mai dove nell’ immensità di internet cercare il tuo traffico. E anche se qualcuno intercettasse il traffico all’altra estremità del tunnel, vedrebbe le richieste provenienti dai server VPN e le risposte tornare ad esso ma non a te o al tuo computer. Non sarebbe possibile rintracciare quel traffico.

I vantaggi delle reti private virtuali

Tra i molti vantaggi dell’utilizzo di una VPN, diamo un’occhiata ad alcuni dei più importanti.

Aggirare le restrizioni geografiche

Ti sei mai trovato in una situazione in cui vuoi guardare alcuni contenuti video solo per trovare un messaggio che dice che non è disponibile nella tua zona? O forse sei in vacanza all’estero e ti rendi conto che non puoi accedere a Netflix da lì. Le restrizioni geografiche sono “particolarmente in voga” tra fornitori di contenuti in streaming. Sono legate ai diritti d’autore, ai contratti di distribuzione e alla protezione delle entrate degli inserzionisti.

I fornitori di contenuti in streaming deducono la posizione degli utenti dai loro indirizzi IP, un numero univoco assegnato a ciascun computer che viene utilizzato per instradare i dati su Internet. Quando si utilizza una VPN, tutto il traffico viene visualizzato come se provenisse dal server VPN anziché dal computer. Scegliendo un server in una posizione specifica, puoi apparire come se fossi lì.

Tutela della privacy

Se stai lavorando da un hotspot WiFi pubblico e vuoi assicurarti che nessuno possa intercettare i tuoi dati, non c’è davvero alcun modo per farlo senza usare una VPN. Con il suo potente schema di crittografia, tutti i dati intercettati sarebbero crittografati e inutili per un potenziale furto.

Con una VPN, sarai libero di inserire qualsiasi tipo di informazione personale sui moduli web. Password, nomi utente. numeri di conto, tutte le informazioni saranno protette. Sarai libero di fare i tuoi acquisti online senza preoccupazioni.

Bypassare le restrizioni di utilizzo

Diverse organizzazioni limitano ciò che puoi fare su Internet. Ad esempio, paesi come la Cina bloccano l’accesso alla maggior parte di Internet occidentale dall’interno del paese. Molti altri paesi hanno limitazioni o censure simili. Questo è fatto per ragioni politiche o religiose.

Allo stesso modo, diverse istituzioni bloccano l’accesso ad alcuni siti Web o ad alcuni servizi. Ad esempio, molti hotspot WiFi pubblici non ti permetteranno di accedere a siti di contenuti per adulti o utilizzare il protocollo BitTorrent per scaricare file. C’è anche una biblioteca pubblica dove vado che non permetterà al mio computer di inviare e-mail. La ricezione e-mail IMAP funziona ma SMTP non funzionerà. Ci sono diversi motivi per cui queste restrizioni sono in vigore. Spesso è una questione di moralità o di impedire agli utenti senza scrupoli di infrangere la legge.

Un altro tipo comune di restrizione dell’uso è spesso riscontrato nelle istituzioni scolastiche in cui l’accesso ai social media, ad esempio, può essere bloccato. La logica alla base di tale blocco è quella di garantire che gli studenti prestino attenzione in classe piuttosto che giocare con il loro smart-device. Alcune scuole limitano persino l’accesso a Internet a siti non direttamente correlati al curriculum di studi.

L’ultimo tipo di restrizione è comune negli ambienti di lavoro in cui possono essere applicate varie forme di blocco per diversi motivi. Ad esempio, non è raro vedere i siti di download bloccati. Ricordo anche un luogo in cui lavoravo dove dovevamo bloccare l’accesso ai siti di streaming sportivi durante il Mondiale di calcio di alcuni anni fa, dato che l’utilizzo della larghezza di banda era tale da influenzare il vero traffico internet aziendale .

Non importa quale sia il motivo per limitare l’accesso a Internet, la maggior parte di queste restrizioni si basa sull’indirizzo IP di destinazione o sul numero di porta IP. Sistemi di filtraggio più avanzati esamineranno anche le intestazioni dei pacchetti per capire il tipo di traffico. In molti casi, una VPN dovrebbe consentire di ignorare e aggirare tali restrizioni. Tuttavia, non funzioneranno sempre. Mentre una VPN incapsula tutto il traffico in strati di crittografia e lo rende praticamente invisibile, nulla impedisce alle organizzazioni di bloccare tutto il traffico VPN. Fortunatamente, ciò accade raramente principalmente perché le VPN vengono spesso utilizzate per motivi legittimi. Sono, ad esempio, uno dei principali modi in cui i lavoratori in viaggio si ricollegano alla loro rete aziendale.

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment