1. Home
  2. IT

La migliore VPN per smartphone e TV LG

Una VPN è senza dubbio uno dei modi migliori per garantire privacy e sicurezza alle tue attività online. Quando navighiamo sul web vogliamo proteggere tutte le nostre apparecchiature e i dispositivi LG, smartphone o TV, senza eccezione. Dopotutto, sia gli smartphone che le smart TV sono costantemente connessi a Internet, esponendoci a tutti i tipi di rischi. Ciò solleva la domanda più importante di tutte: qual è la migliore VPN per smartphone e TV LG?

Dopo aver discusso su cosa sono le reti private virtuali e come funzionano, parleremo di quali sono i loro benefici e quali caratteristiche si dovrebbero cercare quando si sceglie un fornitore VPN. Poi daremo un’occhiata al caso specifico dei dispositivi LG e quali sono le caratteristiche che hanno. Infine ti suggeriremo i quattro migliori provider VPN che abbiamo trovato per i dispositivi LG.

Cosa sono le reti private virtuali?

In una frase, le reti private virtuali o VPN forniscono agli utenti privacy e sicurezza durante l’utilizzo di Internet. Lo fanno criptando tutti i dati trasmessi o ricevuti usando algoritmi forti che lo rendono indecifrabile. Li chiamiamo virtuali perché stabiliscono un tunnel virtuale tra il dispositivo protetto e un server VPN. Tutti i dati in entrata e in uscita dal dispositivo protetto vengono crittografati prima di essere inviati attraverso il tunnel e vengono decodificati e inviati su Internet solo quando raggiungono l’altra estremità del tunnel VPN.

Ma la domanda che sicuramente ti stai ponendo è: in che modo i dati vengono protetti? Bene, si ottiene ancora una maggiore privacy perché, anche se i dati non sono crittografati tra l’estremità del tunnel e la sua destinazione, non sono rintracciabili. Una volta che i dati poi escono dal tunnel, vengono visti come provenienti dal server VPN, non dal tuo computer.

Inoltre, chiunque (provider di servizi Internet, agenzie governative o utenti malintenzionati) tentasse di intercettare il tuo traffico e spiarti (ovviamente solo mentre stai usando una VPN) vedrebbe solo dati indecifrabili scambiati tra te e un server VPN.

Perché usare una VPN?

Ci sono molti vantaggi nell’utilizzare una VPN, oltre a una maggiore privacy e sicurezza. Bypassare le restrizioni imposte dai fornitori di servizi, dalle istituzioni accademiche o dai luoghi di lavoro è probabilmente il motivo principale per cui le persone utilizzano una VPN. L’accesso a contenuti limitati a determinate località geografiche è ancora un altro buon uso di una VPN. Infine, bypassare le restrizioni di accesso a Internet di un paese è anche uno degli usi più comuni delle reti private virtuali.

Sicurezza generale e privacy

Il principale vantaggio delle reti private virtuali è un aumento della privacy e della sicurezza. Forniscono un livello molto elevato di crittografia che in genere rende i tuoi dati quasi impossibili da violare.

Sentiti libero di digitare le password, inserire il numero di carta di credito di qualsiasi tipo o dati sensibili e ti assicuriamo che, con una VPN, il tuo vicino di casa, il ragazzo seduto di fronte a te nella biblioteca pubblica, il tuo ISP o le autorità non vedranno dove stai andando o cosa stai facendo. Anche se intercettassero il tuo traffico poi vedrebbero solo dati privi di significato.

Bypassare le restrizioni di utilizzo

I provider di servizi Internet, le istituzioni accademiche, l’ambiente di lavoro e molti hot spot Wi-Fi pubblici limitano ciò che puoi fare o dove puoi andare su Internet. Può essere fatto tutto questo per limitare l’utilizzo della larghezza di banda, ridurre il tempo sprecato da dipendenti e studenti, proteggere i proprietari dei diritti d’autore o solo per un fatto tipicamente morale.

Indipendentemente dalle ragioni della restrizione o dai mezzi impiegati per farle rispettare, l’utilizzo di una VPN di solito consente di aggirare queste barriere. Potrebbe non funzionare sempre, però. Poiché l’utilizzo di una VPN è diventato sempre più popolare negli ultimi anni e molte organizzazioni sono diventate più consapevoli nel contrastarle. Fortunatamente, anche il software client VPN è diventato “più furbo” e molti possono rendere il loro traffico simile al traffico “normale”, evitando così qualsiasi blocco della VPN .

Accesso a contenuti con restrizioni geografiche

Se hai mai provato ad accedere a una risorsa Internet solo per poi scoprire che il contenuto non è disponibile nella tua regione, allora saprai anche cosa è il blocco geografico dei contenuti. Molti provider di streaming media infatti, ad esempio, sono autorizzati a fornire contenuti solo in determinati paesi e useranno il geo-blocking contro di te. Ma cosa succede se sei in vacanza all’estero e vuoi vedere qualche programma TV del tuo paese? Una VPN ti può aiutare.

Le restrizioni geografiche avvengono in quanto “leggono” l’indirizzo IP di origine della tua connessione. Se tu fossi in grado di cambiare il tuo indirizzo IP originale con uno di una regione “autorizzata”, avresti accesso a quel contenuto bloccato geograficamente. Una VPN farà proprio tutto questo per te, senza sforzo. Tutto il traffico che raggiunge il sito web desiderato apparirà come proveniente dall’indirizzo IP del server VPN invece che dal tuo dispositivo, ovunque ti trovi. Per accedere ad alcuni contenuti che sono disponibili solo, ad esempio, negli Stati Uniti, tutto ciò che devi fare è scegliere un server VPN situato negli Stati Uniti. I buoni provider VPN hanno server in più paesi e ti permetteranno di scegliere dove vuoi connetterti.

Restrizioni basate sul Paese

Alcuni paesi hanno limitazioni severe all’utilizzo di Internet. La Cina viene immediatamente in mente come uno dei colossi che blocca l’accesso, ad esempio, a molti social network come Facebook, Twitter e Instagram; anche le ricerche su Google sono limitate. Ma la Cina è solo un piccolo esempio. Molti altri paesi impongono limitazioni simili attraverso metodi quali il filtro IP di destinazione, il proxy trasparente e una manciata di altre tecniche utilizzate per far rispettare la censura.

I mezzi impiegati per limitare l’accesso sono generalmente gli stessi impiegati dalle aziende all’interno degli uffici. Come tale, le stesse funzionalità delle reti private virtuali, che consentono di aggirare le restrizioni di utilizzo di internet, funzionano per aggirare le restrizioni dei governi nazionali. La principale differenza è che devi assicurarti di essere a conoscenza delle conseguenze a cui andria incontro dall’aggirare queste limitazioni. Sfortunatamente, almeno da questo punto di vista legale, non possiamo aiutarti.

Le caratteristiche più importanti delle reti private virtuali

Esistono troppi provider VPN e la loro qualità è variabile. Scegliere la soluzione migliore può rivelarsi un compito scoraggiante. Abbiamo perciò messo insieme per te un elenco dei criteri più importanti da considerare quando si seleziona un provider VPN.

  • Prestazioni e stabilità: l’uso di una VPN aggiunge un sovraccarico di dati che potrebbe rallentare la connessione. Per minimizzare tutto questo, hai bisogno di server VPN veloce. Vuoi che il servizio sia disponibile ogni volta che ne hai bisogno? Quindi ti serve un fornitore affidabile, con connessioni eccellenti.
  • Numero e posizione dei server: la regola è questa “maggiore è il numero di server, maggiori sono le possibilità di trovarne uno funzionante e non eccessivamente utilizzato”. Ma devono essere distribuiti in tutto il mondo in modo da poter aggirare la maggior parte delle restrizioni geografiche.
  • Parametri di crittografia complessi: questo rende i tuoi dati quasi impossibili da violare.  Più alta è la crittografia, più il traffico è difficile da decifrare. Accetta non meno di 128 bit ma 256 bit o più è ancora meglio.
  • Un software disponibile per la tua piattaforma – Con la moltitudine di dispositivi che si connettono a Internet in questi giorni è quasi un obbligo puntare a proteggerli tutti, indipendentemente dal loro sistema operativo.
  • Predisposizione a connessioni simultanee – La maggior parte di noi ha più dispositivi che necessitano di protezione ed ovviamente vogliamo un singolo account VPN per proteggere tutti i nostri dispositivi.
  • Facilità d’uso e configurazione – Per ovvi motivi vogliamo essere in grado di installare e utilizzare la VPN facilmente.
  • Politica di non registrazione: questa è una delle più importanti funzionalità di privacy. Anche se il tuo provider VPN è stato violato o è stato costretto a rivelare informazioni sulla tua attività, non potrà farlo se non ha registri della tua attività in suo possesso.

Il caso specifico dei dispositivi LG

I dispositivi LG hanno esigenze particolari quando si tratta di VPN. Queste esigenze sono molto diverse se stai parlando di smartphone o TV. Diamo un’occhiata più da vicino a ciascuna piattaforma.

Smartphone

Gli smartphone LG in genere eseguono alcune versioni di Android. Un’altra caratteristica degli smartphone è che sono sempre connessi a Internet, tramite la rete cellulare o Wi-Fi. Ciò significa che dobbiamo trovare un provider VPN che abbia un software disponibile per Android. Idealmente, questo software inizierà a proteggerci dal momento in cui ci siamo connessi ad internet. Quando scegliamo un provider quindi puntiamo su qualcuno che sicuramente offre anche software per dispositivi mobili.

Televisori

Proteggere gli smart TV LG è un po’ più complicato. Il problema è che non possiamo installare il software VPN su questi oggetti. Ci sono, naturalmente, dei modi però per aggirare questo problema.

Un modo è utilizzare un computer come collegamento tra la TV LG e Internet. La TV si connette al computer, che a sua volta si connette a Internet tramite un tunnel VPN, sia via Wi-Fi che via Ethernet.

I dettagli su come configurare una connessione del genere però vanno ben oltre il nostro articolo, inoltre variano a seconda del modello esatto della tua smart TV, del sistema operativo del tuo computer e delle opzioni di connettività di rete.

Dal punto di vista della scelta di un provider VPN, che è l’oggetto anche del nostro articolo, noi dobbiamo solo tenere a mente che dovremmo scegliere un provider che supporti almeno il sistema operativo del nostro pc.

Un altro modo in cui possiamo proteggere una TV LG con una VPN è eseguire il software client VPN direttamente sul nostro router Internet. Il più grande vantaggio di tale configurazione è che tutti i tuoi dispositivi possono beneficiare della stessa protezione VPN una volta collegati ad esso e senza la necessità di dover installare (e configurare) un software per ogni dispositivo. I migliori provider VPN forniscono tutte istruzioni dettagliate su come installare il software VPN su molti router, alcuni addirittura li vendono direttamente preconfigurati, o al massimo ne producono alcuni ad hoc attraverso delle partnership.

Ancora una volta però ripetiamo che questo non è il momento né l’articolo in cui parlare di questi dettagli. Comunque però anche questo aspetto è un altro fattore da considerare quando si seleziona un provider VPN.

I migliori quattro provider VPN per i dispositivi LG

Abbiamo cercato sul Web, testato diversi provider VPN e abbiamo creato la migliore VPN per smartphone e TV LG. Tutti i quattro provider proposti hanno un software disponibile per il sistema operativo Android, ma anche per i sistemi operativi di computer Windows, Linux o MacOS, oltre al supporto per una eventuale installazione direttamente sul router.

1. ExpressVPN

Le funzionalità più note di ExpressVPN sono protocolli di crittografia potenti, velocità incredibili e una rete globale di oltre 1.500 server distribuiti in 94 paesi.

ExpressVPN utilizza il protocollo OpenVPN con AES a 256 bit. Inoltre, le chiavi DHE-RSA a 4.096 bit sono protette da un algoritmo di hash SHA-512. Il provider offre solo una politica parziale di non registrazione però. Tuttavia, gli unici dati che vengono conservati sono i server a cui gli utenti si collegano e quando si collegano. La loro funzione di blocco di rete invece, simile all’interruttore di blocco di IPvanish, bloccherà tutto il traffico Internet se la connessione protetta andrà in down.

Un abbonamento ExpressVPN consente l’accesso a tre dispositivi contemporaneamente e, oltre a un’app Android, ci sono client desktop per Windows, MacOS e Linux. Sei anche coperto se si desidera installare il software VPN su un router. Sebbene non offrano router preconfigurati offrono di istruzioni dettagliate per oltre una dozzina di modelli di router di vari produttori famosi.

2. IPVanish

IPVanish offre un servizio rapido che enfatizza sia la sicurezza che la privacy. Ha una politica di non registrazione completa e non conserva informazioni sugli utenti. Persino i loro dipendenti non sono in grado di vedere cosa stai facendo.

Per impostazione predefinita, IPVanish utilizza il protocollo OpenVPN con crittografia a 256 bit. Sono dotati di autenticazione SHA512 e scambio di chiavi DHE-RSA a 2.048 bit con perfetta segretezza di inoltro. Questi parametri garantiscono che l’attività svolta dall’utente non sia rintracciabile, anche se il tuo account viene compromesso. IPVanish dispone anche di un kill switch che disconnetterà la rete in caso di disconnessione inaspettata della VPN.

Il provider ha più di 850 server distribuiti in 60 paesi. Un abbonamento che consente a cinque dispositivi di connettersi contemporaneamente. Infine, ci sono applicazioni per Android e IOS, software desktop per Windows e MacOS. Per quanto riguarda i router IPVanish fornisce istruzioni dettagliate per le marche di router più conosciute e hanno collaborazioni con tre fornitori che offrono router con software VPN preinstallato.

OFFERTA ESCLUSIVA: ricevi il 60% di sconto quando ti iscrivi al pacchetto annuale con IPVanish, solo $ 4,87 al mese! Ogni piano è coperto da una straordinaria garanzia di rimborso di sette giorni che ti permette una prova priva di rischi della tua nuova connessione internet privata.

3. NordVPN

NordVPN offre la migliore politica di zero-logging assieme alla crittografia del traffico tramite chiavi AES a 256 bit e DH da 2.048 bit. La protezione da perdite DNS è anche offerta e abilitata come impostazione predefinita. Il tuo abbonamento ti consente però l’accesso da sei dispositivi, uno dei più alti tra i fornitori proposti.

A differenza di altri provider, NordVPN consente agli utenti di scegliere i server in base alle preferenze di utilizzo come torrenting, anti-DDoS o streaming video. Hanno 1191 server distribuiti in 61 paesi. Vengono offerte app client per Android, Windows e MacOS e, sebbene non abbiano un client Linux dedicato, forniscono istruzioni dettagliate su come impostare il loro servizio su Linux. Dal punto di vista del router, offrono quattro diversi modelli di router preconfigurati attraverso una partnership con Flashrouters.

Iscriviti per un contratto di due anni con NordVPN e ottieni un incredibile sconto del 66% , solo $ 3,99 al mese! Ogni piano è coperto dalla garanzia di rimborso di 30 giorni per provare il servizio senza rischi. 

4. VyprVPN

VyprVPN è conosciuto per i suoi protocolli di crittografia che pare siano i migliori del settore. Offre un’assistenza clienti online 24/7, una prova gratuita di 3 giorni e una vasta rete di server (ben 700) sparsi in tutto il mondo.

Ricorda però che VyprVPN non ha una politica di zero logging. In effetti, è uno dei fornitori con il maggior numero di registrazioni, ed in particolar modo memorizza: “l’indirizzo IP di origine dell’utente, l’indirizzo IP di VyprVPN utilizzato dall’utente, l’ora di inizio e fine della connessione e il numero totale di byte utilizzati”. Tuttavia i dati vengono conservati solo per 30 giorni e vengono principalmente utilizzati per migliorare il servizio, senza registrare i dettagli dell’attività dell’utente.

VyprVPN crittografa i dati utilizzando il protocollo OpenVPN con crittografia AES a 256 bit, chiavi RSA da 2.048 bit e autenticazione SHA256. È incluso nel servizio un kill switch internet automatico.

Un abbonamento a un account VyprVPN Pro consente connessioni simultanee da un massimo di tre dispositivi. Le applicazioni client sono disponibili per Android, Windows e MacOS. Il servizio clienti poi fornisce dettagli per la configurazione della VPN su Linux. VyprVPN offre un’app router che si installa su Tomato OS, un sistema operativo personalizzato che gira su molti router dei principali produttori

Iscriviti oggi stesso a VyprVPN e ricevi uno sconto del 50% sul tuo primo mese di servizioPuoi anche approfittare della versione di prova gratuita di tre giorni per testare la VPN prima di registrarti! 

La nostra raccomandazione per gli utenti di smartphone e TV LG

In base al livello di protezione offerta, privacy e sicurezza, tutte e le nostre quattro proposte sono equivalenti. Determinare un vincitore infatti è quasi impossibile. Ognuno di essi soddisfa tutti i nostri criteri, ad eccezione di alcuni fornitori che eseguono alcune registrazioni.

Per gli utenti di smartphone LG noi non raccomandiamo specificamente nessuno, dicendo semplicemente di sceglierne uno in base alle preferenze personali e non si rimarrà sicuramente delusi. L’app Android di IPVanish però è probabilmente la più facile da usare.

Se, d’altra parte, il dispositivo è una smart TV LG e vuoi risparmiarti la complicata procedura di configurazione del router, potresti scegliere uno dei fornitori che offre router preconfigurati. IPVanish o NordVPN potrebbero essere le scelte migliori.

Conclusioni

Quello che abbiamo detto sugli smartphone LG è forse vero anche per qualsiasi altro smartphone con sistema operativo Android e quindi valido anche per qualsiasi altra marca di smartphone. Allo stesso modo, quanto detto per le smart TV di LG è valido anche per qualsiasi altra smart TV, al di la della marca.

Speriamo di essere stati in grado di far luce su questo tema, in quanto la scelta di un provider VPN è sempre un compito difficile, ma quando si devono prendere in considerazione alcuni requisiti speciali come quelli delle smart TV (in cui nessun software client può essere installato) la scelta può essere ancora più difficile.

Siamo riusciti a rendere il tuo processo di selezione della VPN più facile? Qual è il tuo fornitore VPN preferito? Quale caratteristica principale ti ha fatto preferire una all’altra? Condividi la tua esperienza con noi usando i commenti qui sotto.

Leave a comment