1. Home
  2. IT
We are reader supported and may earn a commission when you buy through links on our site. Learn more

Che cos’è un attacco DDoS? Ecco come proteggersi

Probabilmente hai sentito il termine attacco DDoS, ma potresti non essere sicuro di cosa significhi. Potresti anche avere l’impressione che gli attacchi DDoS colpiscano solo grandi aziende come Google o Apple. In realtà, questi attacchi possono colpire utenti di ogni tipo.

Di seguito, risponderemo alla domanda che molti lettori si pongono: ” che cos’è un attacco DDoS e come posso proteggermi? 

Che cos’è un attacco DDoS?

DDoS è l’acronimo di Distributed Denial of Service ed è un sottotipo di un attacco Denial of Service. Un attacco DoS si verifica quando un server viene deliberatamente preso di mira con un numero molto elevato di richieste, al fine di bloccare o arrestare il server. Se hai mai provato ad accedere a un sito contemporaneamente a molte altre persone, ad esempio per acquistare biglietti per concerti o prodotti in edizione limitata subito dopo la loro vendita, avrai visto che troppi utenti effettueranno una richiesta, il server rallenta o si arresta in modo anomalo. In caso di lancio di un prodotto, questo arresto anomalo del server è involontario. In un attacco DoS, questo stesso effetto si otterrà deliberatamente prendendo di mira il server. Lo scopo è rendere offline il sito Web di destinazione, sia per causare problemi all’amministratore del sito sia per cercare di mettere a tacere il sito.

In genere, un attacco DoS è abbastanza facile da fermare. Se un server rileva che un numero enorme di richieste proviene da una posizione, ovvero l’unica persona che sta eseguendo l’attacco DoS, il server può semplicemente bloccare le richieste da quella posizione. Questo arresterà l’attacco DoS.

DoS Vs DDoS

Quindi gli hacker che vogliono smantellare i siti web hanno escogitato un nuovo metodo: il Distributed Denial of Service o l’attacco DDoS . Con questo metodo, il server riceverà molte richieste intente a crasharlo, proprio come un attacco DoS, ma queste richieste provengono da più posizioni diverse. Invece di far provenire tutte le richieste da un solo indirizzo IP, l’hacker utilizza più macchine diverse in luoghi diversi per martellare il server, rendendo un attacco DDoS molto più difficile da riconoscere ed evitare.

Esistono vari metodi che gli hacker possono utilizzare per accedere a più macchine al fine di eseguire un attacco DDoS. Il metodo più comune è utilizzare una botnet , in cui i computer degli utenti vengono acquisiti e utilizzati senza autorizzazione del proprietario per eseguire l’attacco. Un modo banale in cui i dispositivi diventano parte di una botnet è quando gli utenti installano un “software di sicurezza” gratuito che ne compromette in realtà la sicurezza. Gli hacker possono quindi acquisire l’accesso ad una propria botnet e utilizzare questi numerosi dispositivi nel loro attacco DDoS per smantellare un particolare sito.

Quali rischi pongono gli attacchi DDoS agli utenti ordinari?

Esistono due problemi distinti di cui dovresti essere a conoscenza riguardo agli attacchi DDoS come utente. Il primo problema è se si esegue un sito Web o un servizio Web personale. In questo caso, devi proteggere l’indirizzo IP che ospita il tuo sito dagli attacchi DDoS. Esistono vari metodi che puoi utilizzare per proteggere il tuo sito, tra cui la ricerca di un servizio di hosting che offre una protezione DDoS specifica per garantire che il tuo sito rimanga attivo anche se qualcuno tenta di eseguire un attacco DDoS su di esso.

Il secondo problema di cui dovresti essere consapevole è che potresti essere influenzato da un attacco DDoS anche se non disponi di un sito Web ospitato. Se si installa il software errato sul dispositivo, il dispositivo potrebbe diventare parte di una botnet e essere utilizzato negli attacchi DDoS. Questo non solo ti rende inavvertitamente parte di un’operazione di hacking che mira a smantellare un sito Web, ma può anche rallentare il tuo dispositivo e la tua connessione Internet. Per evitare che il tuo dispositivo venga utilizzato in un attacco DDoS a tua insaputa, segui i nostri consigli su come evitare di diventare parte di una botnet .

Puoi essere fortemente influenzato da un attacco DDoS non solo se esegui un sito Web, ma anche attraverso altri metodi. È possibile montare attacchi DDoS contro caselle di posta elettronica e persino numeri di telefono. Il principio è lo stesso in ogni caso: scopri i dettagli del target (di solito un indirizzo IP, ma potrebbe anche essere un numero di telefono o indirizzo e-mail), quindi si scambiano così tanti dati con il server che il servizio crasha o fallisce. Questo tipo di attacco può colpire utenti di ogni tipo.

Come proteggersi dagli attacchi DDoS?

Un metodo che può aiutare sia i proprietari di siti Web sia gli utenti che sono preoccupati per i loro dispositivi utilizzati in un attacco DDoS è utilizzare un servizio VPN. Un servizio VPN funziona installando software sul dispositivo che crittografa tutti i dati che il dispositivo invia su Internet, si instradano questi dati tramite un server gestito dalla VPN. Ciò significa che l’ indirizzo IP del tuo dispositivo è nascosto , quindi nessuno può scoprire il tuo vero indirizzo IP. Se nessuno conosce il tuo indirizzo IP, non si sarà mai in grado di innescare un attacco DDoS contro di te. Inoltre, l’utilizzo di una VPN migliorerà la sicurezza del tuo dispositivo e renderà molto più difficile per gli hacker avere accesso al tuo dispositivo. Se il tuo dispositivo non può essere hackerato, non verrà utilizzato come parte di un attacco DDoS.

VPN con protezione DDoS

Se vuoi essere assolutamente certo che il tuo indirizzo IP sia a sua volta al sicuro dagli attacchi DDoS, scoprirai che alcuni provider VPN hanno persino speciali server anti DDoS. Le tecniche di mitigazione DDoS funzionano filtrando il traffico diretto verso il tuo indirizzo IP per proteggerti. In primo luogo, come altri server VPN , un server anti DDoS nasconderà il tuo indirizzo IP in modo che quando sei attivo online, i siti e le aziende non saranno in grado di vedere il tuo vero indirizzo IP. Quindi, il traffico diretto verso il tuo indirizzo IP viene eseguito attraverso il software di filtraggio.

Questo software di filtro analizza l’origine e altri metadati del traffico in entrata per verificarne la validità. Se il traffico in entrata è valido, ad esempio un sito Web che restituisce i dati richiesti tramite il browser, è consentito tramite il filtro anti DDoS. Tuttavia, se il traffico in entrata sembra sospetto, ad esempio, proviene contemporaneamente da un volume molto elevato e da molte origini diverse in tutto il mondo, viene rilevato come un possibile attacco DDoS e non è consentito attraverso il filtro. Ciò significa che il traffico proveniente da bot dannosi e che mira ad implementare un attacco DDoS viene bloccato, ma il traffico legittimo proveniente da esseri umani reali è consentito come al solito. Un esempio di VPN che offre funzionalità desiderabili contro gli attacchi DDoS è PureVPN

Un vantaggio dell’utilizzo di una VPN con protezione DDoS è che non è necessario modificare l’hoster corrente. Se hai un sito Web ospitato da un’azienda che ti piace e desideri mantenere, ma quell’hoster non offre protezione DDoS, puoi utilizzare una VPN per filtrare il traffico sul tuo sito. Questa è veloce da configurare e molto meno fastidiosa rispetto alla ricerca di un nuovo servizio di hosting che offra protezione DDoS e migrazione del tuo sito. Poiché il traffico legittimo è consentito tramite il filtro VPN anti DDoS, i tuoi visitatori non noteranno alcuna differenza quando visitano il tuo sito Web, ma puoi star sicuro che il tuo sito non venga abbattutto da un attacco DDoS.

Le nostre VPN consigliate

Se stai cercando una VPN per proteggerti dagli attacchi DDoS, abbiamo messo insieme alcuni consigli per le VPN che proteggeranno te e i tuoi dispositivi:

1. ExpressVPN

ExpressVPN - Editors choice

ExpressVPN è un servizio che vedrai al primo posto in molti blog che parlano di provider VPN, e per diversi motivi. Il giusto equilibrio tra connessioni veloci, un alto livello di sicurezza e un software facile da usare che gli utenti amano. Sebbene non ci siano specifiche funzioni anti DDoS che gli utenti possono abilitare, il servizio è molto consapevole dei problemi DDoS e adotta misure per garantire che gli utenti siano al sicuro da DDoS .

Altre caratteristiche chiave del servizio includono connessioni velocissime che sono perfette per il download di file di grandi dimensioni o per lo streaming di video ad alta definizione, rendendo il servizio molto intuitivo. La sicurezza offerta è eccellente, con funzionalità chiave come la crittografia a 256 bit e una politica di non registrazione per proteggere la tua privacy. Inoltre, ci sono opzioni di sicurezza extra che si possono abilitare come un kill switch per interrompere la connessione se la VPN si arresta, per impedire l’invio accidentale di dati su un server non protetto e la protezione da perdite DNS per assicurarsi che i dati rimangano completamente anonimi.

La rete di server a cui avrai accesso è enorme, con oltre 1000 server in 145 località in 94 paesi diversi. Ciò significa che sarai in grado di accedere a Internet liberamente e navigare come se ti trovassi in qualsiasi parte del mondo tu voglia. Il software può essere installato su dispositivi che eseguono Windows, Mac OS, Linux e Android e inoltre esiste un’opzione per utilizzare le estensioni del browser disponibili per Google Chrome, Mozilla Firefox e Apple Safari.

Pro

  •  Sblocca Netflix, iPlayer, Hulu, Amazon Prime
  •  Connessione super veloce e affidabile
  •  Torrenting / P2P consentito
  •  Politica rigorosa di zero registrazione del traffico
  •  Servizio clienti con chat live.

Contro

  •  Leggermente più costoso della concorrenza.

Leggi la nostra recensione completa su ExpressVPN qui.

2. NordVPN

nordvpn

Se stai cercando una VPN con standard di sicurezza estremamente elevati e protezioni specifiche contro DDoS, ti consigliamo NordVPN . Questo servizio offre server anti DDoS speciali cui puoi connetterti e che filtreranno per te il traffico in entrata verso il tuo indirizzo IP, al fine proteggerti dagli attacchi DDoS.

Oltre a queste protezioni specifiche da DDoS, troverai anche una serie di altre funzionalità di sicurezza incluse nel servizio. Naturalmente, la VPN utilizza la crittografia a 256 bit per un elevato livello di protezione ed ha una politica di zero-registrazione per garantire la tua privacy. Ci sono molte altre opzioni che l’utente più attento alla sicurezza certamente apprezzerà, come l’opzione di utilizzare un server con doppia crittografia. Ciò significa che i tuoi dati non vengono inviati a uno ma a due server diversi e vengono crittografati su ciascuno di essi, per due livelli di crittografia in totale. Ciò rende praticamente impossibile, per chiunque sia, violare la crittografia. Ci sono anche altri server speciali disponibili come quelli per i download P2P, Onion su VPN o l’IP dedicato.

Il numero di server disponibili è stato recentemente aumentato per fornire la più grande rete di sempre, con oltre 4532 server in oltre 60 paesi. Il software può essere installato su dispositivi che eseguono Windows, Mac OS, Linux, iOS, Chrome OS, Android o Windows Phone.

Pro

  •  Sblocca Netflix US, iPlayer, Amazon Prime e altri servizi di streaming
  •  Tantissimi IP e più server speciali
  •  Collega fino a 6 dispositivi contemporaneamente
  •  Politica rigorosa di zero logging sia sul traffico che sui metadati
  •  Servizio clienti con chat dal vivo.

Contro

  •  Possono essere necessari 30 giorni per elaborare i rimborsi.

Leggi la nostra recensione completa su NordVPN qui .

3. PureVPN

purevpn

PureVPN è tra i “laureati” in protezione da attacchi DDos. Offre un servizio di protezione DDoS che funziona proteggendo un IP specifico dagli attacchi DDoS attraverso un uso attentissimo del filtro. Puoi leggere in che modo la protezione DDoS può apportare vantaggi alle aziende, ai siti di e-commerce, ai giocatori , ai siti Web di condivisione file , ai trader e agli utenti privati qui sul blog PureVPN.

Oltre a questo speciale servizio anti DDoS, scoprirai che la VPN ha le funzionalità di sicurezza essenziali come la crittografia a 256 bit e una politica di zero registrazione. C’è ancora più software di sicurezza da sfruttare, fatto apposta per te, tutto è incluso nell’abbonamento e nella VPN: funzionalità come protezione antivirus e antimalware, oltre a un filtro antispam per la tua casella di posta elettronica. Esistono opzioni per il filtro delle app in modo da poter scegliere quali app trasmettono i loro dati attraverso la VPN, oltre alla protezione DDoS, un kill switch, l’opzione per un IP dedicato e un firewall NAT.

Il servizio utilizza velocità di connessione elevate e dispone di una rete di server di dimensioni ragionevoli di oltre 750 unità in 140 paesi diversi. Il software è disponibile per dispositivi Windows, Mac OS, Android, iOS e Android TV, oltre alle estensioni per i browser Chrome e Firefox.

Ricevi uno sconto del 73% su un piano biennale con PureVPN, tutto a soli $ 2,95 al mese. Viene fornito con una garanzia di rimborso di sette giorni.

Conclusione

Gli attacchi DDoS possono influenzare gli utenti di ogni tipo, non solo quelli che gestiscono siti Web. Questi attacchi coordinati possono disabilitare siti o servizi Web per lunghi periodi di tempo, rallentando i server o addirittura disattivandoli tutti insieme. Per proteggerti da questo tipo di attacco, dovresti stare attento al tuo indirizzo IP . Se le persone non conoscono il tuo IP, non possono bersagliarti con un attacco DDoS.

Abbiamo elencato alcuni dei nostri servizi VPN preferiti per proteggerti dagli attacchi DDoS e per mantenere i tuoi dispositivi quanto più sicuri possibile. Hai provato già questi servizi? Sei mai stato il bersaglio di un attacco DDoS? Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.