1. Home
  2. IT

Fermiamo il Throttling di Time Warner: come velocizzare la tua connessione Internet

La neutralità della rete negli Stati Uniti è ormai morta, nonostante le battaglie legali e le proteste realizzate anche con l’aiuto della Federal Communications Commission (FCC) all’inizio di quest’anno. Col tempo però le leggi sulla neutralità della rete potrebbero essere reintegrate, ma per ora gli utenti Internet negli Stati Uniti sono preoccupati per l’immediato futuro e temono la possibilità di scontrarsi con un internet a 2 velocità. Infatti ora gli ISP, come Time Warner, hanno il potere di rallentare le tue velocità di Internet a loro piacimento.

Proprio gli ISP hanno fatto pressioni per ottenere la revoca delle leggi sulla neutralità della rete. Infatti ora sono in grado di vendere servizi aggiuntivi per avere connessioni più veloci ai migliori offerenti e rallentare la connessione agli altri utenti. Tutto questo si traduce con un servizio internet peggiore per alcuni utenti (anzi maggior parte) e maggiori entrate per gli ISP. Ma c’è ancora un modo per aggirare il throttling e godere ancora di una connessione internet gratuita e aperta. In questo articolo, ti spiegheremo come farlo usando una VPN e spiegheremo perché negli Stati Uniti una VPN è ora uno strumento essenziale.

Cos’è il Throttling?

Quando diciamo che il tuo ISP sta riducendo il tuo traffico Internet, ciò che intendiamo è che sta rallentando la velocità della tua connessione ad internet. Lo fa riducendo soprattutto la quantità della larghezza di banda disponibile. Così facendo avrai un’esperienza Internet peggiore. I siti web infatti impiegano così più tempo per aprirsi, i giochi online scorrono lentamente, le chiamate Skype si interrompono, i download richiedono molto più tempo e lo streaming online ha una qualità inferiore e spesso subisce buffering e lag.

Secondo le attuali regole, gli ISP possono limitare le velocità di Internet solo in determinate circostanze: quando il traffico degli utenti è elevato e le loro risorse sono limitate, oppure quando notano che stai scaricando contenuti illegali. Il throttling è una tecnica frequentemente utilizzata dagli ISP per reindindirizzare chi scarica da siti BitTorrent, ad esempio.

Ma con la rimozione delle leggi sulla neutralità della rete, tutto questo cambierà. Gli ISP saranno ora in grado di promuovere determinati servizi dandogli priorità e rallentando i servizi dei loro rivali. Ad esempio, Time Warner ha una quota del 10% di Hulu e potrebbe quindi decidere di rallentare le connessioni ai servizi rivali per rendere più attraente l’uso di Hulu. Inoltre è anche possibile che scelgano di offrire servizi Internet di alta qualità a prezzi elevati, magari solo per le grandi aziende. Ciò potrebbe portare (ad esempio) Amazon a pagare Time Warner per ottenere velocità più elevate, i suoi clienti infatti troveranno il sito Amazon.com molto più veloce e più facile da usare rispetto a Walmart o Target. Nella battaglia per le connessioni quindi le piccole imprese e le start-up avranno molte meno possibilità di irrompere sul mercato.

Come fermare quindi questa “strozzatura” di Internet?

La risposta quindi alla domanda “Come fermare il throttling di Time Warner?” è semplice, ma non è scontata. Prima di tutto ricordiamoci che il mercato ISP negli Stati Uniti è un oligopolio. Questo è un mercato controllato da un piccolo numero di grandi aziende e tutte queste società approfitteranno della cessazione della neutralità della rete per aumentare le proprie entrate. Ciò vuol dire che è probabile che tu abbia problemi con la limitazione di Internet indipendentemente dall’ISP che stai utilizzando. Quindi, per aggirare il problema, devi pensare fuori dagli schemi.

Per limitare la velocità della connessione a Internet quando visiti determinati siti, Time Warner deve essere in grado di vedere cosa stai facendo online. I suoi algoritmi infatti possono decidere se darti velocità di connessione più veloci o più lente. Quindi, per evitare l’inevitabile limitazione che gli utenti negli Stati Uniti ora dovranno affrontare, devono cercare di nascondere ciò che stanno facendo al proprio ISP. Sembra complicato, ma in realtà è molto più semplice di quello che pensi, e soprattutto è completamente legale. Tutto ciò di cui hai bisogno è una VPN.

Usa una VPN

Quando si accede a Internet e ci si collega a un sito Web, il dispositivo in uso costituisce una connessione diretta con il server che ospita quel sito. Il tuo ISP può vedere questa connessione e può quindi monitorare quali siti web stai visitando e anche analizzare il tuo traffico per vedere cosa stai facendo su quel sito. Vedendo questa connessione, possono decidere se accelerare o rallentare la connessione in base al sito che stai visitando. Tuttavia, quando si utilizza una VPN, le cose sono diverse.

Una VPN funziona reindirizzando i tuoi dati su un percorso crittografato e sicuro, tramite uno dei loro server prima di dirigersi verso i server del sito che stai visitando. Il server VPN agisce essenzialmente come un nodo, mentre il percorso sicuro crittografa i tuoi dati, il che significa che nessun occhio indiscreto, incluso il tuo ISP, può vedere cosa stai facendo. Infatti invece di vedere quali siti stai visitando e cosa stai facendo online, tutto ciò che il tuo ISP può vedere è che ti sei collegato al tuo server VPN.

In questo modo è impossibile per loro limitare la connessione Internet in base ai siti che stai visitando. Non possono discriminarti in base alla tua attività online perché non hanno informazioni su cosa stai facendo online. Pertanto, le VPN sono ti proteggono contro il throttling di Time Warner e di tutti gli altri ISP degli Stati Uniti, proteggendoti contro le principali minacce della perdita della Net Neutrality.

Le nostre VPN consigliate

Il mercato delle VPN conta più di mille provider diversi e attualmente in competizione tra loro. Tutto questo rende la scelta della migliore VPN una prospettiva scoraggiante. Per questo motivo abbiamo fatto di tutto per individuare i migliori fornitori di VPN e per aiutarti a fermare Time Warner dal rallentare la velocità di Internet. Nell’individuare i migliori fornitori, abbiamo anche applicato i seguenti criteri che sono fondamentali per tutti gli utenti VPN:

Usando questi criteri e valutando i punti di forza e di debolezza di tutti i principali fornitori VPN, abbiamo individuato quattro provider “ideali” per i clienti di Time Warner.

1. ExpressVPN

Come suggerisce il nome, ExpressVPN è un servizio che basa tutto sulla velocità di connessione e offre alcune delle velocità più elevate presenti sul mercato, per questo motivo è oggi così popolare. Ma ExpressVPN offre molto di più. ExpressVPN vanta una crittografia molto valida, quasi come quella di IPvanish (che a nostro parere è la più forte del mercato). Inoltre la rete SSL è protetta con crittografia a 256-bit. Offrono anche un kill switch automatico che è proprio quello di cui i clienti di Time Warner hanno bisogno in questo momento.

Fondamentali sono anche le politiche di privacy, che prevede lo zero-logging per tutti gli utenti. Inoltre, poiché ExpressVPN ha sede nelle Isole Vergini britanniche dove non esistono leggi sulla conservazione dei dati personali, gli utenti possono sentirsi veramente al sicuro. ExpressVPN ha anche un’enorme rete di server, con centinaia disponibili solo negli Stati Uniti. Quindi, indipendentemente da dove ti trovi, esiste un server ubicato negli Stati Uniti che aspetta solo te.

2. NordVPN


NordVPN è una delle più vecchie VPN in circolazione e la sua longevità non è una coincidenza. Continua a offrire un servizio di alta qualità ed economicamente conveniente, anche se alcuni anni fa hanno avuto dei problemi legati alla velocità di connessione. Oggi, l’introduzione di nuovi server molto veloci, hanno permesso di “battere” quelli dei propri rivali. NordVPN ha una enorme rete di 1779 server disponibili in 61 paesi in tutto il mondo, tra cui 700 solo negli Stati Uniti.

I loro livelli di crittografia potrebbero non essere all’altezza degli standard di IPvanish e ExpressVPN, ma con la crittografia a 256 bit su OpenVPN con le chiavi Diffie-Hellman a 2.048 bit come standard, è difficile che Time Warner possa vedere cosa stai facendo online. Inoltre, una vasta gamma di funzionalità di sicurezza aggiuntive (tra cui un kill switch automatico e indirizzi IP condivisi) permettono di avere una copertura totale. Una vera chicca è anche il server “Double VPN”, che reindirizza i tuoi dati Internet tramite due server per una protezione extra e onion server over VPN, che spinge il tuo traffico attraverso la rete TOR ed un’altra rete VPN per una maggiore sicurezza.

Ottieni uno sconto del 66% sullo speciale di 2 anni di NordVPN, per un costo totale di soli $3,99 al mese, con una garanzia di rimborso di 30 giorni.

3. IPVanish

IPVanish è uno dei più grandi nomi del panorama VPN. Ha numerosi abbonati anche grazie al fatto che offre uno dei migliori servizi “a tutto tondo” sul mercato. IPVanish ha costruito la sua reputazione sull’eccellente sicurezza e sulla privacy che offre grazie alla loro crittografia a 256 bit con protocolli L2TP e OpenVPN. IPVanish usa anche indirizzi IP condivisi, che offrono un ulteriore livello di sicurezza e protezione della privacy. Ha numerose altre funzionalità di sicurezza extra come un kill-switch automatico, che toglierà automaticamente la connessione a Internet se la connessione VPN si interrompe. In questo modo non vi è alcuna possibilità che il tuo ISP si accorga di ciò che stai facendo quando sei online.

Tuttavia, il servizio VPN di IPVanish offre molto di più della semplice sicurezza web. Le loro politiche sulla privacy non sono seconde a nessuno e offrono uno zero-logging totale, per garantirti la massima affidabilità. Le loro connessioni sono veloci e stabili su tutta la loro rete di server. Forse il numero di server è basso, 950 in oltre 60 paesi in tutto il mondo, ma 300 sono solo negli Stati Uniti. IPVanish offre quindi tutto il necessario per eludere il throttling di Time Warner, il tutto a prezzi molto ragionevoli.

4. VyprVPN

VyprVPN è un altro nome ben noto nel mondo VPN nonché la più economica della lista. Ha sede negli Stati Uniti, quindi deve rispettare le leggi degli Stati Uniti, ma ha fatto il possibile per garantire che tutti i dati dei suoi clienti siano al sicuro. Offrono la crittografia AES a 256 bit utilizzata come standard per tutti i dati su tutti i dispositivi. È sufficiente per i clienti di Time Warner, ma quelli che vogliono di più possono iscriversi al loro pacchetto Premium e ottenere l’uso del loro protocollo Chameleon. Oltre a una garanzia di zero logging e un kill switch automatico incorporato, VyprVPN possiede anche la propria rete di server. Questo significa che, indipendentemente da dove ti colleghi, puoi essere certo che nessun altro vedrà i tuoi dati.

VyprVPN offre una rete di oltre 700 server tra cui svariati negli Stati Uniti. Le loro velocità sono generalmente buone, ma a volte possono essere variabili. In questo caso, il passaggio a un altro server dovrebbe risolvere il problema abbastanza rapidamente velocemente.

Approfitta del 50% di sconto sul tuo primo mese con VyprVPN, oltre a una garanzia di rimborso di 30 giorni!

Come faccio a sapere se Time Warner sta limitando la mia connessione? 

Di solito è abbastanza facilmente capire che la tua connessione internet è stata limitata. Se noti che le velocità di connessione ad alcuni siti web sono molto più lente di altre, è molto probabile che Time Warner sta limitando il tuo accesso a questi siti. Basta poi una rapida ricerca su Internet per vedere se Time Warner ha un accordo con un rivale di quel sito e riuscirai a confermare i tuoi sospetti. Ma, se non sei sicuro, la cosa migliore da fare è eseguire un test per vedere se la velocità di connessione è effettivamente calata.

Sono disponibili numerosi siti che testeranno la velocità della connessione Internet in modo rapido e semplice. Il più popolare è Speedtest.net. Tutto ciò che devi fare è cliccare su questo link e poi su Start. Il sito farà tutto il resto e poi ti darà dei risultati in pochi istanti. Tra i siti di test di velocità troviamo Fast.com, Internet Health Test e lo strumento di test di velocità di Google.

Quando una VPN non funziona, cosa succede?

Se non disponi di un piano flat con Time Warner, una VPN non può aiutarti a superare il limite di dati disponibili. Questo perché mentre una VPN può aiutare a nascondere ciò che stai facendo online dal tuo ISP, non può mascherare la quantità di dati che stai utilizzando. Una volta che un cliente di Time Warner raggiunge il limite di dati infatti, l’ISP inizierà a limitare la sua connessione di default. Ciò avverrà sia con che senza una VPN, ed è inevitabile

L’unico modo per evitare tutto questo è passare a un pacchetto di servizi illimitato. Puoi quindi utilizzare una VPN per impedire a Time Warner di limitare l’utilizzo di Internet in base ai siti che stai visitando e quindi goderti un’esperienza Internet completamente libera e non vincolata. Lo stesso vale per tutti gli altri ISP statunitensi.

Altri motivi per cui la tua connessione internet potrebbe essere lenta

Se la velocità della connessione a Internet è lenta indipendentemente da quali siti si sta visitando, potrebbe esserci un altro motivo. Come abbiamo già notato, ci sono una serie di diversi motivi per cui Time Warner potrebbe scegliere di limitare le connessioni Internet indipendentemente da quali siti si sta visitando. Questi includono elevate esigenze di banda, uso eccessivo della linea per attività “pesanti” come il download e lo streaming, accesso a determinati siti Web (ad esempio siti BitTorrent) o perché si è superato il limite di dati del piano mensile.

Ci sono anche altri motivi per cui la connessione potrebbe essere lenta, che non hanno nulla a che fare con Time Warner o il tuo ISP. Questi potrebbero includere l’uso di vecchie apparecchiature, come router, modem o computer, o troppi dispositivi collegati alla connessione Wi-Fi domestica in quel momento, un debole segnale Wi-Fi nel luogo in cui ci si connette o qualcosa che interferisce con il tuo Wi-Fi. Questi motivi potrebbero influire sulla velocità, ma non variano a seconda del sito che visiti. Quindi, se si verificano connessioni lente bisogna valutare anche questi problemi.

Altri vantaggi dell’utilizzo di una VPN

L’altra grande innovazione dell’attuale FCC è stata la rimozione di qualsiasi traccia delle leggi sulla privacy online e della neutralità della rete. La precedente FCC ha introdotto leggi che vietavano al tuo ISP di vendere i tuoi dati online senza prima chiedere il tuo permesso. Il primo atto della nuova FCC è stato quello di abolire questa legge. Ciò significa che ora il tuo ISP può registrare le tue abitudini su Internet e vendere quei dati al miglior offerente. Niente più di quello che fai online negli Stati Uniti ora è privato.

A meno che tu non stia utilizzando una VPN, naturalmente. Perché, come abbiamo già spiegato, quando si è connessi a una VPN, il proprio ISP non può vedere ciò che si sta facendo online. Gli unici dati che hanno sul tuo utilizzo di Internet è che ti sei connesso a un server VPN. E quell’informazione non può essere venduta. Quindi, una VPN aiuta a proteggere la privacy online degli utenti Internet statunitensi.

Gli ISP non sono l’unica minaccia alla privacy e alla sicurezza online. Non mancano hacker e altri malintenzionati che escogitano metodi per tentare di compromettere la sicurezza di Internet e rubare i dati degli utenti. Con la crittografia però tutto ciò che fai online con una VPN ti protegge da queste minacce. La maggior parte degli hacker è alla ricerca di obiettivi facili e non si preoccuperà di provare a compromettere i dati crittografati.

Altri vantaggi dell’utilizzo di una VPN includono la possibilità di accedere a contenuti che potrebbero essere bloccati, censurati o non disponibili negli Stati Uniti, riuscendo ad accedere a contenuti geografici ristretti dall’estero che di solito non sono disponibili per gli utenti statunitensi. Pensa alla possibilità di vedere un contenuto bloccato all’estero quando viaggi fuori dal Paese.

Conclusione

Una VPN è uno strumento essenziale per gli utenti americani. Con i prezzi che partono da pochi dollari al mese, tale strumento diventa fondamentale. Perché non condividere le tue esperienze sull’utilizzo di una VPN per fermare Time Warner o altri IPS statunitensi che riducono la velocità di Internet? Ci piace sempre ascoltare quelli che pensi ed i tuoi, quindi perché non condividerli con noi utilizzando la casella dei commenti qui sotto?

Ecco come ottenere una VPN Gratis per 30 giorni

Se hai bisogno di una VPN per un breve periodo, per un viaggio ad esempio, puoi ottenere la nostra VPN top di gamma senza alcun costo. ExpressVPN include nell` offerta una garanzia di rimborso di 30 giorni. Dovrai inizialmente pagare l`abbonamento, certo, ma l iscrizione non solo ti garantirà accesso completo a l`intero servizio, ma nei primi 30 giorni puoi richiedere un rimborso completo. La politica di cancellazione senza fastidiose domande è all altezza del loro nome.

Leave a comment